Veri appassionati di film horror

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui film ed il mondo del cinema... Ricordate di citare il film di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, Boiler, Lobo

Messaggioda jazz » 19 dic 2006, 18:36

IlProfessore ha scritto:Beh..personalmente ho trovato l'originale the Grudge molto più inquietante del sicuramente più famoso The Ring anche se non è di immediata comprensione nelle sue vicende per le sovrapposizioni temporali che si mescolano nel finale..
Trovo inquietanti alcuni aspetti del cinema horror nipponico contemporaneo quali l'angoscia ed il senso della presenza/assenza cioè della solitudine di chi è rifiutato (dal mondo dei vivi e dal mondo dei morti) di chi ancora cerca di aggrapparsi disperatamente ad un sogno di vita sogno che secondo me esprime molto bene l'angoscia del malato...ecco direi che l'horror giapponese è l'horror della malattia che è malattia sociale, l'orrore dell'abbandono (si veda Dark Water)ma anche malattia fisica e l'estremismo delle aberrazioni cinetiche la scattosità convulsa di corpi deformati(The grudge), è terrore della morte e nella vita e nella morte (The ring).


...quoto, ju-ho...non mi ricordo esattamente il titolo originale, è molto piu' inquietante...si inquietante è la parola appropriata...

...ho visto anche THE GRUDGE 2, meno carino, sicuramente al di sotto delle aspettative...mentre è un capolavoro TWO SISTER...bello...molto bello...anzi, bellissimo...
" Tappe, siete TAPPE, chi domme no piglia pesci!!! " (D. Abatantuono)
Offline jazz
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: jazz
Messaggi: 541
Iscritto il: 26 maggio 2004
Goblons: 0.00
Località: Lecce ( Italy )

Messaggioda maniachouse » 19 dic 2006, 18:41

ciao Trilobit :grin:
probabilmente la faccina :roll: che hai messo per reanimator mi ha tratto in inganno, ho dedotto che anche questo film non ti era piaciuto, visto che lo hai accoppiato a un secondo titolo, che invece fa proprio schifo :evil:
mentre reanimator è un divertente splatter. ;)
saluti ;)
Offline maniachouse
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: maniachouse
Messaggi: 727
Iscritto il: 14 febbraio 2006
Goblons: 710.00
Località: cinisello balsamo prov.milano

Messaggioda CapitanBarbossa » 19 dic 2006, 19:46

straquoto maniachouse!!!!!!!!!!!!!!! ;)
Offline CapitanBarbossa
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
Top Reviewer
 
Collezione: CapitanBarbossa
Messaggi: 3461
Iscritto il: 20 settembre 2006
Goblons: 1,050.00
Località: Lodi

Messaggioda IlProfessore » 19 dic 2006, 20:37

trilobit ha scritto:
Esatto! Ti deve proprio far schifo, per non ricordarti nemmeno che me l'hai prestato te! :smile_sm:
Comunque concordo: uno dei film piu' stupidi e deprecabili mai prodotti.



Meraviglioso! Mi hai regalato un sorriso ;)

Diffidatene:
Immagine
Ultima modifica di IlProfessore il 19 dic 2006, 20:50, modificato 1 volta in totale.

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda IlProfessore » 19 dic 2006, 20:48

jazz ha scritto:
...quoto, ju-ho...non mi ricordo esattamente il titolo originale, è molto piu' inquietante...si inquietante è la parola appropriata...

...ho visto anche THE GRUDGE 2, meno carino, sicuramente al di sotto delle aspettative...mentre è un capolavoro TWO SISTER...bello...molto bello...anzi, bellissimo...


Dunque...il titolo esatto è Ju-on (esiste poi il seguito ju-on2)
mentre Two Sisters che a te è piaciuto ed invece personalmente mi ha un po' deluso è coreano(Sud Corea) anche se riprende in pieno le atmosfere e gli stilemi nipponici...The grudge2 non l'ho visto (lo vedrò sicuramente da buon appassionato ma mi aspetto poco...).

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda trilobit » 19 dic 2006, 21:12

IlProfessore ha scritto:Dunque...il titolo esatto è Ju-on (esiste poi il seguito ju-on2)


Esiste anche il terzo capitolo (http://www.imdb.com/title/tt0437267/), e a giudicare da alcuni primi commenti sembrerebbe promettere molto bene. Io ho visto sia il primo che il secondo, entrambi molto inquietanti (in particolare il secondo).
"La vita è troppo breve, per bere del vino cattivo" (G. E. Lessing)
Sorsi Di Vino - Il mio blog sul mondo del vino
Offline trilobit
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: trilobit
Messaggi: 2014
Iscritto il: 11 aprile 2004
Goblons: 560.00
Località: Pisa

Messaggioda IlProfessore » 19 dic 2006, 21:51

trilobit ha scritto:Esiste anche il terzo capitolo (http://www.imdb.com/title/tt0437267/) [...] Io ho visto sia il primo che il secondo, entrambi molto inquietanti (in particolare il secondo).


E' vero, ma ormai ha perso la sua originalità purtroppo...

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda IlProfessore » 19 dic 2006, 21:54

Piuttosto, il film horror nippoco che più rasenta la perfezione quasi giungendo ad essere un piccolo capolavoro ma cadendo miseramente nel finale è Dark Water. Si fosse interrotto 5 minuti prima alla scena dell'ascensore lo osannerei come un grandissimo horror/drammatico, la scelta di edulcorare il finale in un film così bello mi ha sinceramente deluso. Non dico di più per non anticipare nulla a nessuno ;)

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda CapitanBarbossa » 19 dic 2006, 21:56

quoto il prof.
Molti horror secondo me sono da buttare solo per alcune scene del ca**o!
Offline CapitanBarbossa
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
Top Reviewer
 
Collezione: CapitanBarbossa
Messaggi: 3461
Iscritto il: 20 settembre 2006
Goblons: 1,050.00
Località: Lodi

Messaggioda trilobit » 19 dic 2006, 22:01

IlProfessore ha scritto:
trilobit ha scritto:Esiste anche il terzo capitolo (http://www.imdb.com/title/tt0437267/) [...] Io ho visto sia il primo che il secondo, entrambi molto inquietanti (in particolare il secondo).

E' vero, ma ormai ha perso la sua originalità purtroppo...


Secondo me, a dirla tutta, e' proprio l'horror orientale in generale che e' privo di originalita'. Visti uno visti tutti, e non parlo solo di Ju-On, ma anche dei vari Ringu, The Call, The Phone, e chi piu' ne ha piu' ne metta.

Gli elementi sono sempre gli stessi:
1- fantasmi pallidi con i capelli davanti agli occhi (meglio se bambini)
2- un qualche elemento materiale come intermezzo tra il mondo terreno e l'oltretomba, come il telefono o l'acqua.

Ferma pero'! Alt! Ora, dopo questi miei commenti, penserete che trovo privo di fascino l'horror orientale o che, quanto meno, sia poco "efficace". Niente di tutto questo. L'horror orientale e' affascinante ed efficace, e proprio per questo ha avuto un successo enorme negli ultimi anni anche in occidente...
... ma, per favore, non parlatemi di originalita'!
"La vita è troppo breve, per bere del vino cattivo" (G. E. Lessing)
Sorsi Di Vino - Il mio blog sul mondo del vino
Offline trilobit
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: trilobit
Messaggi: 2014
Iscritto il: 11 aprile 2004
Goblons: 560.00
Località: Pisa

Messaggioda IlProfessore » 19 dic 2006, 22:06

trilobit ha scritto:Secondo me, a dirla tutta, e' proprio l'horror orientale in generale che e' privo di originalita'. Visti uno visti tutti, e non parlo solo di Ju-On, ma anche dei vari Ringu, The Call, The Phone, e chi piu' ne ha piu' ne metta.

Beh, però almeno i primi in questo senso devi ammettere che sono assolutamente originali! Poi gli americani hanno pensato bene di farne i vari remake..gli stessi registi nipponici si sono prestati a questa sfrenata operazion di restyling all'occidentale dei loro lavori più genuini e visto che venivano bene i remake di horror giapponesi perché non rifare tutti i film horror dagli anni '30(Van Helsing) ad oggi?

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda maniachouse » 20 dic 2006, 10:04

scusate ma francamente l'horror orientale non è il mio genere, anzi non lo digerisco proprio, confermo quello che dice Trilobit in fatto di originalità, cioè che non ne ha, tra l'altro i pochissimi che ho visto, li ho trovati particolarmente noiosi.
sono gusti personali, quindi per me il cinema horror resta il cinema occidentale, con tantissime sfaccettature e molteplici ca**ate, ma con un discreto fascino che personalmente non trovo in un film orientale.
naturalmente non vuol dire che tutto il cinema horror orientale è una schifezza, ma semplicemente che a me personalmente non piace.

un saluto ;)
Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.
Offline maniachouse
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: maniachouse
Messaggi: 727
Iscritto il: 14 febbraio 2006
Goblons: 710.00
Località: cinisello balsamo prov.milano

Messaggioda frankiedany » 20 dic 2006, 12:59

trilobit ha scritto:Gli elementi sono sempre gli stessi:
1- fantasmi pallidi con i capelli davanti agli occhi (meglio se bambini)
2- un qualche elemento materiale come intermezzo tra il mondo terreno e l'oltretomba, come il telefono o l'acqua.


anke nei videogames gli elementi sono quelli
infatti la prima volta che ho gocato a fatal frame(project 0) avevo molta paura...ma nel sequito (crimson butterfly) non era + così pauroso:sapeva di già visto....

cmq mi è piaciuto the ring
poi il sesto senso

e ho visto two sisters...bella fotografia...la storia un pò fumosa...ma d'altronde di storie vaghe ce ne sono in maggioranza rispetto a quelle con spiegazione ben dettagliata e lampante delfgli accadimenti.
frankiEdany
ehi, goblins...sono FRANKIE ...Dany si è fregata la mia E !!!
Offline frankiedany
Maestro
Maestro

Avatar utente
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: frankiedany
Messaggi: 1122
Iscritto il: 20 novembre 2005
Goblons: 350.00
Località: ROMA Historic Centre

Messaggioda CapitanBarbossa » 20 dic 2006, 13:57

....mmm...non amo particolarmente neanke i videogiochi horror... :oops:
Offline CapitanBarbossa
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
Top Reviewer
 
Collezione: CapitanBarbossa
Messaggi: 3461
Iscritto il: 20 settembre 2006
Goblons: 1,050.00
Località: Lodi

Messaggioda IlProfessore » 21 dic 2006, 22:45

frankiedany ha scritto:e ho visto two sisters...bella fotografia...la storia un pò fumosa...ma d'altronde di storie vaghe ce ne sono in maggioranza rispetto a quelle con spiegazione ben dettagliata e lampante delfgli accadimenti.


Già, la fotografia di two sisters aveva colpito anche me, per quanto riguarda la storia l'ho trovato un pasticcio di tutti i film nipp-coreani usciti precedentemente...ahimé è stata una visione deludente...ero andato a anche al cinema da solo perché mi aspettavo molto...

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

PrecedenteProssimo

Torna a Cinema & Tv

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti