videogiochi: perché sono più diffusi?

Moderatori: pacobillo, Sephion, Dera

videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda cool_fra » 22 nov 2014, 16:54

ciao raga,
spero che questa sia la sezione giusta per discutere di questa cosa..
ho una domanda a cui non ho trovato risposta.. (che magari è ovvia..)

perché più persone apprezzano i videogiochi? perché sono più diffusi? perché si sono diffusi prima?

credo che nella mia generazione (anni 90) la diffusione massiva dei videogiochi sia dovuta all'uscita della playstation e del gameboy...ma le alternative dei giochi da tavolo quali erano?? monopoli e risiko?? (giochi che a mio avviso da quando avevi 10 anni alla fine di una partita [se e quando finivi una partita] pensavi "mai più!..troppo lungo!"...forse un pò meno a monopoli, ma siamo lì...

insomma, credo che la domanda importate sia: quando sono usciti giochi da tavolo "intelligenti" che hanno avuto una ampia diffusione?

chiedo aiuto a tutti coloro che hanno qualche anno in più di me per risolvere questo particolare dilemma...
Offline cool_fra
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 334
Iscritto il: 21 novembre 2010
Goblons: 80.00
Località: Lecce - Bari

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Maxwell » 22 nov 2014, 18:16

cool_fra ha scritto:ciao raga,
spero che questa sia la sezione giusta per discutere di questa cosa..
ho una domanda a cui non ho trovato risposta.. (che magari è ovvia..)

perché più persone apprezzano i videogiochi? perché sono più diffusi? perché si sono diffusi prima?

perchè molta gente è pigra ,
non vuole cercare x divertirsi ,
non vuole stare a leggere le regole e preparare i materiali ,
non vuole usare attivamente il cervello e la fantasia ,
ma subire passivamente e stare a vedere effetti speciali pre-impostati sbloccabili con 1 click ...

credo che nella mia generazione (anni 90) la diffusione massiva dei videogiochi sia dovuta all'uscita della playstation e del gameboy...ma le alternative dei giochi da tavolo quali erano?? monopoli e risiko?? (giochi che a mio avviso da quando avevi 10 anni alla fine di una partita [se e quando finivi una partita] pensavi "mai più!..troppo lungo!"...forse un pò meno a monopoli, ma siamo lì...

insomma, credo che la domanda importate sia: quando sono usciti giochi da tavolo "intelligenti" che hanno avuto una ampia diffusione?

chiedo aiuto a tutti coloro che hanno qualche anno in più di me per risolvere questo particolare dilemma...

io sono del 1976 ho avuto , ed ho , 1 Atari Linx , 1 Mega Drive , 1 Mega Cd 1 , Neo Geo CD , 1 Saturn ed 1 Dream Cast ,
quasi tutti giapponesi , senza contare i computer e le console dei miei gruppi .

erano spesso passatempi secondari , a fine anni 80 c ' erano Hero Quest , D&D e compagnia bella ,
ed erano il nostro divertimento primario .

confrontandoci con altre compagnie , gli altri sembravano sotto valium ...
i pigri c 'erano allora , ed adesso + che mai ...

attualmente gioco spesso GDR , qualche GDT e molto saltuariamente videogiochi ,
investire in divertimento celebrale attivo è molto + appagante x me .

se 1 non vuole investire nei giochi da pensare ,
ma vuole il tutto e subito , mi dispiaccio x lui .
il mio mercatino scambio\cerco 2015 :

http://www.goblins.net/content/modena-p ... tminiature
Offline Maxwell
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 849
Iscritto il: 22 novembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Modena

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda cool_fra » 22 nov 2014, 21:24

Mmm..è vero heroquest esiste da tempo...e ovviamente anche d&d (anche se ho provato il GDR, ma non mi fa impazzire..)
Cmq il fatto è che adesso vedo molti più giochi di un certo calibro, rispetto a diversi anni fa..sicuramente perché anche io ora cerco i giochi, mi informo, trovo i regolamenti, i video tutorial etc...

E altra cosa..perché i gdt e i GDR sono più diffusi al nord italia, rispetto che al sud??
Offline cool_fra
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 334
Iscritto il: 21 novembre 2010
Goblons: 80.00
Località: Lecce - Bari

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Normanno » 22 nov 2014, 23:50

Plug and play :clap:

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6484
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Podcast Maker

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Maxwell » 23 nov 2014, 3:32

cool_fra ha scritto:E altra cosa..perché i gdt e i GDR sono più diffusi al nord italia, rispetto che al sud??

la faccenda culturale può esser il 1° pensiero che balza alla mente ...
ma in realtà è relativa e tutta da definire (lo lascio ad altri) .

1 cosa sottovalutata è il clima ,
nei paesi + freddi si tende a stare in casa di + ,
e di conseguenza a praticare hobby + da tavolo che da attività fisiche .
il mio mercatino scambio\cerco 2015 :

http://www.goblins.net/content/modena-p ... tminiature
Offline Maxwell
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 849
Iscritto il: 22 novembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Modena

Re: R: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Fedellow » 23 nov 2014, 10:06

Normanno ha scritto:Plug and play :clap:

+1
Immagine
Offline Fedellow
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2480
Iscritto il: 15 gennaio 2014
Goblons: 120.00
Località: Perugia
Utente Bgg: Fedow
Puerto Rico Fan Twilight Struggle fan Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Sono un cattivo Ho partecipato alla Play di Modena Caylus Fan Io gioco col rosso Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Boba fan Podcast Maker Ventennale Goblin

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda paperoga » 23 nov 2014, 10:41

oltre ai motivi già citati si possono giocare in solitario, si possono giocare anche per pochi minuti, sono esteticamente e graficamente sempre più belli, sono di moda, dal punto di vista pubblicitario sono spinti più dei GdT in quanto il ricavo penso sia nettamente superiore
Offline paperoga
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 3455
Iscritto il: 16 marzo 2004
Goblons: 0.00
Località: milano

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda fepss » 23 nov 2014, 11:14

bhe il spingi bottone e gioca è la forza dei videogiochi....
il videogame è immediato, immersivo, ti trasporta nella storia come protagonista diretto, non richiede interazione(nonostante ultimamente il massive multiplayer sta invadendo anche il mondo consolle), non richiede la presenza del genitore che non deve spiegarti regole e non ti fa rimettere a posto tutto dopo giocato....., non soffre di paralisi da analisi, bash the leader, offre una longevità nota che finchè dura sai che sarà 100% fino alla fine e poi esce il nuovo, ed è gratificante perchè alla fine vinci sempre...
Il gioco da tavolo richiede tempo, applicazione, qualcuno che almeno inizialmente ti guidi, e poi una volta che trovi un ragazzo a cui piace e trasmetti la passione.....deve trovare 3-4 amici simili....difficilissimo.....e quindi daje de videogioco, organizzazione di giornate con tornei di tutti i giochi possibili...bastano 2 pad e manco devi spiegare le regole...
è il progresso, si tende il più possibile al non dover fare nulla, telefoni che ti fanno la spesa, robot che ti puliscono casa, accessori che ti cucinano, giochi che ti giocano......
non sono un nostalgico, la tecnologia mi piace, gioco sia da tavolo che da divano...1973
Offline fepss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 468
Iscritto il: 15 dicembre 2010
Goblons: 0.00
Località: roma

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Maxwell » 23 nov 2014, 11:22

Normanno ha scritto:Plug and play :clap:

nello specifico ?
in che senso ?
il mio mercatino scambio\cerco 2015 :

http://www.goblins.net/content/modena-p ... tminiature
Offline Maxwell
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 849
Iscritto il: 22 novembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Modena

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda RisenPhoenix89 » 23 nov 2014, 15:09

Il videogioco (parlando in generale), è più immediato: metti il cd e giochi. Nessun regolamento cartaceo da "studiare" prima di poter giocare, nei videogiochi il "regolamento" (tutorial) è già inserito nel gioco e lo impari giocando.
Nessun "setup iniziale", in cui devi barcamenarti tra tabelloni da aprire, componenti da dividere e ordinare sul tabellone, carte da mischiare, ecc ecc.
Il videogioco graficamente ti da molto di più di un "banale" puzzillo, una tessera, una carta (per quanto comunque possano essere disegnate benissimo). Ricordiamoci che ai tempi del Commodore 64 la grafica per l'epoca era considerata avanzatissima. Figuriamoci adesso con next gen e quant'altro.
Il videogioco asseconda la pigrizia mentale. Non hai bisogno di scervellarti, non hai bisogno di usare la fantasia, non hai bisogno di immaginare. Ti da tutto: personaggi, storia, grafica, gameplay, ambientazione. Non devi crearti niente, solo guardare.
Il videogioco può essere giocato (e viene soprattutto giocato) da soli.. e per parte dei genitori questo può essere ottimo: niente figlioletto tra i piedi a rompere le scatole, e tantomeno niente amichetti (cosa che richiederebbe un GdT) in giro per casa. Se poi oggi pensiamo alle possibilità di giocare online (pensiamo ai vari FIFA, PES, COD, Battlefield), possiamo anche giocare con altre persone, standocene comodamente seduti sul divano, "senza far nulla".
Questo è quello che vedo oggi.

Riguardo al passato.. come avete già detto voi, i giochi dell'epoca offrivano quello che offrivano. Io stessa da piccola ho giocato un sacco di partite a Monopoli con nonna.. ma quanti di noi da piccoli giocavano seguendo precisamente le regole? Era più un passatempo, era più il gusto del "muovi l'oggettino e divertiti con le banconote", sperando che la nonna/mamma/zia ti lasciasse vincere (ovviamente sempre secondo regole più immaginarie che altro). Spesso la partita nemmeno la si finiva.
Oggi il GdT è molto cambiato, e offre sia meccaniche totalmente rinnovate, sia una scelta molto ma molto più ampia.
Eppure il videogioco continua a rimanere più gettonato.
Perchè? Beh, IMHO, perchè può essere cambiato tutto.. ma rimane una cosa, che è al fulcro di tutto, e che anzi, secondo me aumenta sempre di più: la pigrizia mentale. Abituati gradualmente ad avere "la pappa pronta", si rifiuta tutto ciò che richiede un minimo di attivazione.
Offline RisenPhoenix89
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 258
Iscritto il: 01 marzo 2013
Goblons: 20.00
Località: Acqui Terme (AL)

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda DooM » 23 nov 2014, 21:21

Maxwell ha scritto:investire in divertimento celebrale attivo è molto + appagante x me .


Come se non ci fossero videogiochi celebralmente appaganti, eddai su. Bella argomentazione se si inizia a paragonare Andean Abyss a FarmVille. Da che mondo è mondo i giochi facili sono quelli più venduti in ogni settore, e vale così anche per i giochi da tavola. Io ad esempio Ticket to Ride non lo trovo cerebralmente appagante;

Trovo assolutamente condivisibile non apprezzare i videogiochi, perché in definitiva "de gustibus...", ma basta non argomentare con delle vere e proprie fallacie logiche.

cool_fra ha scritto:Cmq il fatto è che adesso vedo molti più giochi di un certo calibro


Devi anche considerare che con l'avanzare della tecnologia, diventa sempre più facile proporre giochi nuovi. Riesci a trovare altri designer in internet, che posso darti aiuto immediato. Puoi facilmente contrattare con aziende in cina per abbattere i costi. Ti basta un software al PC per iniziare a buttare giù la veste grafica di base. Puoi buttare tutto su Kickstarter oppure ordinare giochi OOP o non tradotti in internet. Sono tutte cose che rendono la pubblicazione di un nuovo gioco più semplice.

Normanno ha scritto:Plug and play


Sono assolutamente d'accordo.

RisenPhoenix89 ha scritto:Il videogioco asseconda la pigrizia mentale. Non hai bisogno di scervellarti


Ottimo. Partita a Hearts of Iron 3? Poi per rilassarci vediamo chi è più veloce a SpaceChem e ne riparliamo.
Offline DooM
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 17 ottobre 2012
Goblons: 10.00
Località: Roma

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda cool_fra » 23 nov 2014, 21:31

Si, sicuramente il gdt richiede un'impostazione mentale diversa dal videogioco.. Ma basta la semplicità d'uso per renderlo così diffuso?
E poi mentre nel reparto videogame le cose si evolvevano più rapidamente (NES, SNES, play 1, 2 etc..) fra i gdt non c'è stata un'esplosione di novità fino agli anni 2000 - 2005? O mi sbaglio? In terminindi offerta per i consumatori dico..
Offline cool_fra
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 334
Iscritto il: 21 novembre 2010
Goblons: 80.00
Località: Lecce - Bari

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda RisenPhoenix89 » 23 nov 2014, 22:02

DooM ha scritto:RisenPhoenix89 ha scritto:
Il videogioco asseconda la pigrizia mentale. Non hai bisogno di scervellarti


Ottimo. Partita a Hearts of Iron 3? Poi per rilassarci vediamo chi è più veloce a SpaceChem e ne riparliamo.


Non fraintendermi, parlo anche da giocatrice di videogiochi (sin dall'età di 6-7 anni).
E' ovvio che ORA ci siano giochi che sicuramente sono appaganti dal punto di vista mentale, e che sono tutt'altro che semplici e banali. Ma qui si va quasi a parlare di e-sport, perchè sono giochi che per essere padroneggiati richiedono un alto numero di ore di gioco e di dedizione. A questo punto si sfocia nel "professionismo", o molto vicino ad esso.
Io ho sempre giocato ai videogiochi, ma in modo totalmente diverso da come forse lo intendi tu..
Andando nel passato potrei prenderti come esempio uno dei forse più famosi.. "Cadillac & Dinosaurus".. rimanendo nel recente potrei dirti uno dei più conosciuti, COD.. questi giochi, seppur a me graditi, rimangono comunque per me meno appaganti di un gioco da tavola. E per dirti, che ho giocato per un certo periodo anche a Minecraft o WOW.. e ho provato anche LOL. Se intendiamo il giocare come hobby, a parte alcune eccezioni raramente troverò più appagante il videogioco al GdT.
Offline RisenPhoenix89
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 258
Iscritto il: 01 marzo 2013
Goblons: 20.00
Località: Acqui Terme (AL)

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Maxwell » 24 nov 2014, 0:13

DooM ha scritto:
Maxwell ha scritto:investire in divertimento celebrale attivo è molto + appagante x me .


Come se non ci fossero videogiochi celebralmente appaganti, eddai su. Bella argomentazione se si inizia a paragonare Andean Abyss a FarmVille. Da che mondo è mondo i giochi facili sono quelli più venduti in ogni settore, e vale così anche per i giochi da tavola. Io ad esempio Ticket to Ride non lo trovo cerebralmente appagante;

Trovo assolutamente condivisibile non apprezzare i videogiochi, perché in definitiva "de gustibus...", ma basta non argomentare con delle vere e proprie fallacie logiche.

eddò giu .
il "x me" è riferito alla mia persona .

se altri li apprezzano buon x loro , non stò a contestarlo ,
del resto esiste anche gente che paga x farsi pestare .

x me i videogiochi son quasi morti con il nuovo millennio .
se x altri sono divertimento , perchè dovrei negarglielo ?
non mi sembra di aver leso nessuno .
il mio mercatino scambio\cerco 2015 :

http://www.goblins.net/content/modena-p ... tminiature
Offline Maxwell
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 849
Iscritto il: 22 novembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Modena

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Ricc » 24 nov 2014, 1:12

È anche vero che i giochi (soprattutto quelli degli ultimi 20 anni) sono veicoli di emozioni che i giochi da tavolo manco si sognano.
Faccio un esempio: le emozioni di commozione, disperazione, gioia, empatia in generale che possono essere indotte da un gioco come The Last of Us un gioco da tavolo se le sogna
Offline Ricc
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 902
Iscritto il: 29 luglio 2009
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Prossimo


  • Pubblicita`

Torna a Sproloqui e chicche varie



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti