6 Billion

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
7

Ambientazione
6 Billion è un gioco di colonizzazione attraverso il Sistema Solare che parte da un presupposto reale: la popolazione sulla terra è in aumento, ed i tempi necessari al raddoppio della popolazione tendono ad essere minori di quelli che sono stati necessari nel secolo scorso e prima ancora. Cosa succederà quando la Terra non sarà più in grado di ospitare i suoi abitanti? L'unica soluzione è colonizzare il nostro Sistema Solare.

Ogni giocatore rappresenta una Fazione che tenta di trovare posto al di fuori della Terra per la propria popolazione, tentando di colonizzare per prima i vari sistemi, allo scopo di non trovarsi limitata nell'espansione anche sui nuovi mondi. E' interessante la presenza, in ogni partita di 6 Billion, di una o due Fazioni Neutrali, non controllate direttamente da un giocatore, che possono realmente fare la differenza favorendo o svantaggiando le fazioni in gioco.

Il Gioco
La mappa di gioco riporta i vari pianeti del Sistema Solare più la Cintura di Asteroidi, ciascuno con una propria Population Track dove i gettoni dei giocatori vengono di volta in volta posizionati in modo da riflettere quanti miliardi di ciascuna popolazione sono presenti in quell'orbita. Ogni Population Track ha un proprio limite di crescita, come del resto la terra, pertanto, ad esempio, le possibilità di espansione offerte da Mercurio sono molto inferiori a quelle della Cintura di Asteroidi.

Un turno di gioco non rappresenta un tempo prefissato, ma il tempo necessario affinché le popolazioni raddoppino. Pertanto il turno di gioco inizia sempre con il raddoppio automatico di tutte le popolazioni della Fazione di turno, operazione che può essere negata dagli avversari giocando carte apposite. Quindi ogni giocatore potrà giocare fino a due carte Action per creare nuove colonie, inviare degli emigranti sulle colonie altrui, infastidire gli insediamenti avversari in via di formazione, raddoppiare una sua popolazione, ed altro ancora. Al termine del proprio turno i giocatori possono scartare una carta e reintegrare la propria mano di sei carte. Va osservato che l'ordine di gioco nel turno viene determinato per estrazione, in modo che nessuno sia mai realmente avvantaggiato giocando sempre per primo o per ultimo.E' anche possibile utilizzare delle regole opzionali che introducono la Discovery Track, una tabella di progresso grazie alla quale i giocatori possono acquisire poteri scpeciali che consentono di alterare l'ordine del turno di gioco dopo che esso è stato determinato, prima che il turno stesso abbia inizio.

La creazione di nuove colonie avviene utilizzando carte apposite che prelevano popolazione da una Population Track per inviarla in una zona di transito, detta Holding Box. Da qui si insedieranno nella nuova Population Track al turno seguente, sempre che non sia accaduto loro nulla nel frattempo! E' importante il meccanismo di generazione delle popolazioni usate per creare nuove colonie o emigranti, poiché la Population Track di origine potrebbe dimezzarsi nell'operazione. Ad esempio, se si desidera fondare una nuova colonia con 1 miliardo di popolazione partendo da una Population Track di 2 miliardi, questa viene dimezzata a 1, mentre se fosse stata da 8 o 16 miliardi non si sarebbe dimezzata affatto; analogamente, se si inviano 2 miliardi di emigranti da una Population Track da 4 miliardi, essa si dimezza a 2, ma se fosse stata di almeno 32 miliardi, non si sarebbe alterata!

I giocatori possono interagire fra loro in molti modi diversi, grazie alle carte Cancel che possono negare le Action, ed alle carte Response che possono contrastare le Cancel ed altre Response, inoltre, alcune carte possono solo essere giocate sulle altre Fazioni, garantendo però in tal caso punti vittoria immediati al giocatore che ne fa uso. La strategia che è possibile impostare varia da caso a caso, ma comunque è possibile scegliere un comportamento dal più pacifico e tranquillo fino al più ostile nei confronti degli avversari.

La partita termina non appena un giocatore raggiunge una popolazione di 1024 miliardi sulla Terra o sulla Cintura di Asteroidi, oppure se tutte le Population Track sono state colonizzate. A questo punto si calcolano i punteggi che ogni giocatore ottiene a secondo che per ogni sistema la sua Fazione si trovi al primo, secondo o terzo posto nella Population Track. In questa fase, le carte Hidden Agenda e Discovery consentono di raddoppiare i propri punti su determinati sistemi, magari con gran sorpresa degli avversari. Alla fine, il giocatore con il totale più alto vince il gioco (considerando anche i punti vittoria ottenuti durante la partita per il gioco delle carte sugli avversari).

NOTA: 6 Billion è distribuito negli USA dalla Rio Grande, mentre sul sito della "Board Not Bored Games" è possibile ordinarlo online, consultare il regolamento aggiornato, le FAQ e le traduzioni. In particolare, l'autore David A. Coutts ha avviato una specie di gara per favorire la traduzione del suo gioco in quanti più paesi possibile: il primo che traduce integralmente il regolamento del gioco riceve infatti gratuitamente 6 copie dello stesso e viene menzionato nei credits dall'autore. Per vostra opportuna conoscenza, sappiate che La Tana dei Goblin si è aggiudicata il premio per la traduzione in italiano del regolamento, pubblicata in formato sul sito della BNBG e riorganizzata in versione fascicolo (incluse varianti, suggerimenti e esempio di gioco) nella nostra area di download.

Pro: 

Il concetto di gioco è molto originale e decisamente realizzato in modo nuovo, non sembra di giocare al "solito" gioco da tavolo. Le interazioni fra giocatori sono moltissime ed è possibile ostacolarsi l'un l'altro in molti modi diversi, sia pilotando opportunamente le Fazioni Neutrali, sia grazie alle carte, dato che è possibile non solo pescarle dal mazzo ma anche sceglierle a piacere da una lista di tre carte scoperte sempre visibili. Il gioco, in sintesi, è anche semplice da imparare, anche se non è facile trovare la strategia vincente; si presta inoltre a molte varianti e regole opzioinali che lo rendono ancora più interessante e vario, come ad esempio quelle per sei giocatori (magari sfruttando le parti sfuse del gioco in commercio).

Contro: 

La sola cosa da dire su 6 Billion riguarda la realizzazione, da un lato sorprendentemente valida, se si considera che è quasi completamente auto-prodotto (confezione rigida, carte di buona qualità, etc..), dall'altro stranamente carente per ciò che è la mappa di gioco: alcune scritte non sono chiaramente leggibili, alcune caselle risultano poco capienti e in generale la comprensibilità del tutto avrebbe potuto essere migliore. Del resto, il giudizio complessivo sul gioco resta decisamente positivo!

Contenuto: 

piano di gioco rappresentante la mappa del Sistema Solare, 1 Discovery Track, 1 Distance Chart, 6 carte Hidden Agenda, 13 carte Discovery, 91 carte Action, 6 dotazioni di gettoni in plastica di sei colori diversi e il regolamento.

Score: 
0.00
Hits: 
2 114