Caylus

Mostra Recensione

Ambientazione
Caylus ci riporta nel 1289, anno in cui Re Filippo il Bello decise di costruire sui confini del regno di Francia un castello nei pressi di Caylus, il quale non era altro che un villaggio; ma presto sarebbero giunti lavoratori ed artigiani per trasformarlo in una città.

Lo scopo del gioco è totalizzare il maggior numero di punti prestigio. Per fare ciò i giocatori potranno impegnare i loro lavoratori nella costruzione di parti del castello o in altre attività, costruire nuovi edifici ed accaparrarsi un certo tipo di favori reali.
Il gioco è fondamentalmente un gestionale denaro/risorse.

Il Gioco
Il tabellone è formato dalla strada che porta al castello, dal castello stesso e da un track dei i favori reali, più il segnapunti.
Sulla strada vi sono delle locazioni fisse, come la locanda, la stalla, etc. e 6 locazioni neutrali (non appartenenti ad alcun giocatore); nello svolgersi della partita ogni giocatore potrà costruire nuovi edifici dando origine a nuove locazioni.

Una delle tante peculiarità di Caylus sta certamente nel bassissimo fattore alea, infatti gli unici eventi non deterministici vengono svolti ad inizio partita:
- estrazione del turno di gioco iniziale (controbilanciato da una quantità differente di denari iniziali);
- ordine di piazzamento delle sei tessere neutrali (che sembra non avvantaggiare alcun giocatore ma è utile a differenziare lo svolgersi delle partite).

Il turno di gioco è suddiviso in due fasi principali:
1- Piazzamento dei lavoratori
2- Risoluzione del piazzamento

1- Piazzamento dei lavoratori
Dopo aver ricevuto i denari di inizio turno secondo le proprie rendite, alternandosi secondo il turno di gioco, ogni giocatore potrà impegnare uno dei propri lavoratori su una delle locazioni della strada o nel castello. Piazzare un lavoratore costa uno sui propri edifici o il prezzo indicato sul ponte per gli edifici neutri e degli altri giocatori (vedi oltre). Si possono piazzare fino a sei lavoratori per turno.

Tutte le locazioni permetteranno al giocatore nella successiva fase di risoluzione di svolgere l'azione corrispondente. Le azioni previste sono molte e per ogni tipo di azione ci saranno edifici che la eserciteranno in maniera leggermente differente il che produce un effetto di enorme varietà delle scelte possibili.

Tra le azioni possibili legate alle locazioni sulla strada troviamo:
- Risparmiare soldi per il piazzamento dei lavoratori (locanda)
- Ristabilire il turno di gioco (stalla)
- Incassare denaro
- Muovere il prevosto
- Ottenere un favore reale
- Produrre risorse
- Guadagnare punti prestigio
- Costruire edifici di un certo tipo (in legno, in pietra, residenze, edifici di prestigio)

Ogni volta che un giocatore costruisce un edificio esso è di sua proprietà, quando verrà utilizzato da un altro giocatore esso frutterà immediatamente un punto prestigio al proprietario.

Il castello invece è una locazione particolare dove varrà il numero di casette costruite nella zona di interesse per totalizzare punti, la maggioranza del numero di casette costruite per ottenere un favore reale, il numero totale di casette costruite nella zona di interesse al momento della valutazione della zona stessa allo scopo di ottenere favori reali.

Eccettuando la locanda (utile per pagare sempre un solo denaro nel piazzamento dei lavoratori), la stalla (utile per ridefinire l'ordine di turno) ed il castello le altre locazioni neutrali e proprietarie potranno essere occupate da un solo lavoratore rendendo importante l'ordine di piazzamento.

Quando un giocatore decide di non volere più piazzare i propri lavoratori esce dalla fase, questo farà incrementare il prezzo del piazzamento di lavoratori degli altri giocatori che aumenterà man mano che i giocatori lasceranno la fase.

I favori reali sono dei particolari bonus che vengono segnati su una apposita tabella, i percorsi possibili sono 4:
- Punti prestigio
- Denari
- Risorse
- Costruzione di edifici

I giocatori potranno cercare di prendere più spesso lo stesso tipo di favore o differenziarlo secondo le proprie necessità, ma prendere più volte lo stesso favore ne aumenterà l'efficacia: ad esempio il primo favore per i punti darà un punto, il secondo 2 punti e così via.

Parlando degli edifici essi si suddividono in 4 tipologie principali: in legno, in pietra, residenze, edifici di prestigio.
Tra gli edifici esiste una gerarchia: per produrre edifici in legno sarà sufficiente occupare la locazione del carpentiere, ma per costruire un edificio in pietra bisognerà occupare la locazione del muratore che è, a sua volta, un edificio in legno. Anche per la costruzione della residenza sarà richiesto l'utilizzo del Notaio (edificio in legno) mentre per costruire un edificio di prestigio si dovrà utilizzare l'architetto (edificio in pietra).

Al momento della loro costruzione tutti gli edifici danno un certo numero di punti prestigio, per la loro costruzione sarà necessario pagare un certo numero di risorse.

Edifici in legno ed in pietra: essi sono il vero cuore del gioco, entrambi utili per produrre risorse e prendere denaro ma tipicamente gli edifici in pietra saranno più validi di quelli in legno. Inoltre gli edifici in pietra sono anche utili per produrre oro e punti vittoria.

Residenze: aumentano di un denaro la rendita di inizio turno e permettono di costruirvi sopra un edificio di prestigio.

Edifici di prestigio: il loro significato è per lo più nell'alto numero di punti che si totalizzano costruendoli, alcuni forniscono anche favori o un aumento di rendite.

Le risorse in gioco sono di cinque tipi: cibo, tessuti, legno, pietra e oro. Esse vengono utilizzate per la costruzione di nuovi edifici, per pagare i prezzi di attivazione di alcune locazioni, per costruire nel castello. L'oro è una risorsa particolare, essa tipicamente entra in gioco a metà partita. L'oro è fondamentale per costruire palazzi di prestigio ed è sempre molto scarso.

2- Risoluzione del piazzamento
Seguendo l'ordine della strada vengono risolte le locazioni. E' fondamentale l'ordine di risoluzione, infatti i giocatori potranno ad esempio utilizzare i denari presi nelle locazioni precedenti per utilizzarli in quelle successive, quindi per una buona pianificazione bisognerà tenere conto non solamente dell'effetto ma anche dell'ordine di risoluzione.

Centrale è il piazzamento del prevosto, a seconda della sua posizione alcuni edifici non potranno essere utilizzati. I giocatori possono accordarsi e pagare denaro per spostare il prevosto. Gli edifici più a rischio saranno tipicamente gli ultimi costruiti. Questo aspetto è centrale, infatti permette di limitare le azioni degli avversari e rendere il loro investimento in termini di lavoratori totalmente inutile.

Il gioco prevede una meccanica per cui il prevosto tenderà comunque a scendere per la strada allontanandosi dal castello e rendendo quindi conveniente la costruzione/attivazione di nuovi edifici.

Si passa quindi alla costruzione nel castello, pagando un certo numero di risorse, i giocatori che hanno piazzato i loro lavoratori nel castello potranno costruire totalizzando punti e favori reali.

Alla fine del turno viene spostato il balivo sulla strada e vengono recuperati tutti i lavoratori precedentemente utilizzati. L'avanzare del balivo determina la nuova posizione del prevosto, il turno in cui verrà valutata una certa zona del castello.

Quando il balivo raggiunge la casella di valutazione della torre nel castello il gioco termina.
E' importante segnalare come il balivo si sposti in avanti di una o due caselle in dipendenza della posizione del prevosto, questo permette di accelerare o rallentare la partita secondo i casi.

Nonostante abbia cercato di fornire una recensione il più possibile descrittiva del gioco, la totalità delle meccaniche è in qualche modo più complessa ed ampia e molti sono gli aspetti fini che governano una partita.

Considerazioni
Il gioco divide in due i gusti ludici, chi lo trova meccanicamente perfetto e chi estremamente freddo e basato essenzialmente sul calcolo brutale di costi/benefici (un po' come "Power Grid").
In realtà alcune tattiche nel tempo si sono dimostrate decisamente più efficaci di altre soprattutto nella scelta dei favori del re, dove soldi e materie rivestono un'importanza decisamente inferiore rispetto ai punti o ai diritti di costruzione, ma è pur vero che conoscendo l'efficacia di alcune tattiche o edifici, si creano parimenti delle contromisure o quantomeno degli affollamenti su quelle azioni, lasciando campo libero ad altre situazioni.
Recensione integrata by Lobo

Ne esiste anche una versione "de luxe" a tiratura limitata.

Vincitore nel 2006 dell’International Gamers Award.

Collegamento alla Scheda del Gioco: 
Score: 
8.73
Hits: 
79 937
Pro: 

Nel genere gestionale denaro/risorse, Caylus è certamente una perla: le strategie possibili sono numerosissime, la possibilità di pianificazione limitata solamente dalle capacità del giocatore.
Nonostante la complessità del gioco esso è totalmente indipendente dal linguaggio ed il tabellone grazie ad una notazione simbolica, che credo rappresenti lo stato dell'arte, rende non necessaria la consultazione delle regole fin dalla prima partita.
Pur presentando scelte numerose e complesse, l'esperienza di gioco scorre rapida con brevissimi tempi di attesa.
La grafica del gioco è certamente molto bella ed il regolamento ben strutturato senza falle.

Contro: 

Tralasciando la bruttezza delle monete (ora rimpiazzate nelle nuove edizioni da quelle in cartoncino), non è facile trovare reali difetti in questo gioco, piuttosto credo che valga la pena segnalare due aspetti utili per avere una corretta visione del titolo:
Il gioco è certamente un titolo per giocatori, per vincere si richiede una buona pianificazione ed il tenere presenti molti aspetti contemporaneamente, caratteristiche che tendono a spaesare i giocatori occasionali
Nonostante le molte strategie possibili se si gioca sempre con le stesse persone le partite potrebbero prendere sempre una piega simile, anche se non si può parlare di ripetitività.

Contenuto: 

plancia di gioco, 1 pedina bianca del "balivo", 1 pedina a disco bianca del "prevosto", 40 monete (30 piccole da un denaro, 10 grandi da cinque denari), 30 pedine lavoratori (6 per colore:blu, rosso, verde, arancio e nero), 100 casette (20 per ogni colore: blu, rosso, verde, arancio e nero), 35 pedine a disco (7 per colore: blu, rosso, verde, arancio e nero), 140 cubetti risorse (30 rosa, 30 viola, 30 marroni, 30 grigio, 20 gialli), 40 tessere edificio (6 edifici neutrali, 8 edifici in legno, 9 edifici in pietra, 8 edifici residenziali, 9 edifici di prestigio) e il regolamento.

  • su
    100%
  • down
    0%