Die Macher

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
9

Pensate ad ogni sera della vostra vita, ad ogni istante di ogni vostra cena nella quale, ipnotizzati dalla luce della TV venite bombardati da notizie di cronaca, elezioni, referendum, riforme e proteste popolari. Pensate anche a quante volte, in questi attimi il vostro desiderio più grande sia stato quello di poter essere li, al posto dei grandi capi di partito, per poter veramente cambiare le cose. Ebbene, da oggi in poi, potrete realizzare, almeno in parte, quel sogno, e assaporare l’ebrezza del potere per almeno qualche ora, grazie a Die Macher.

Il gioco
L’obiettivo di ogni giocatore è quello di portare alla vittoria elettorale il proprio partito attraverso 7 elezioni Regionali. Questo può essere raggiunto diramando il proprio programma, acquistando “media”, organizzando comizi, pubblicando o abrogando sondaggi, formando coalizioni, accettando o rifiutando contributi e addirittura influenzando l’opinione popolare nelle varie regioni, per poi, alla fine del gioco riuscire a sopraffare i propri avversari a livello Nazionale.

Preparazione
Il gioco in questione è molto completo e complesso: si snoda in 7 turni, uno per regione, suddiviso ognuno in 8 Fasi. All’inizio del gioco vengono sorteggiate 4 regioni(solo una verrà chiamata “regione corrente” in questo turno, cioè quella in cui verranno svolte le elezioni) sulle quali vengono piazzate a caso delle carte opinione, che indicano le opinioni dei cittadini di quella regione relativi a stato sociale, difesa, riforma scolastica, sanità, utilizzo di OGM, di risorse nucleari e via dicendo. Ogni giocatore quindi riceve delle carte programma (alcune coperte,alcune scoperte), le proprie carte “lobby”, le proprie carte contributo e tutti i segnalini del proprio colore.

Come si vince
Il nostro potere in ogni regione è dato dal piazzamento di segnalini “comizio”, di segnalini media, dalla coincidenza tra le carte opinione in quella regione e le nostre carte programma e dal Trend acquisito in quella regione (varia da –3 a +3).Questo varrà nella fase 8 di ogni turno, quella in cui si effettuano le elezioni nella “regione corrente”, determinando i nostri voti calcolando la seguente formula = Segnalini comizio X ( Fattore).
Il fattore è dato dalla somma algebrica tra il trend e la coincidenza delle carte opinione con le nostre carte programma (una carte opinione corrispondente darà un +1, mentre una contraddittoria varrà –1).La determinazione di questi valori verrà determinato dalle azioni di tutti i giocatori durante le fasi del turno:

Le fasi
Scelta del giocatore iniziale:
Ogni giocatori punta in segreto una somma per scegliere che sarà il giocatore iniziale per quel turno.
Conferenza Programmatica del Partito In questa fase è possibile cambiare una tra le carte programma scoperte con una delle tre che si ha in mano.
Lobby :
In questa fase è possibile giocare le carte lobby coperte in ogni regione che ci permettono di aumentare i valori del nostro partito o intralciare quelli di qualche avversario. Quindi cominciando dal giocatore iniziale queste vengono rivelate tutte insieme. Queste carte permettono di eseguire varie azioni: dalla modifica del proprio trend, a quello degli avversari, fino alla sottrazione di segnalini media.
Formazione delle Coalizioni:
In base alle carte giocate in precedenza (se hanno o no l’icona di un telefono al loro interno) è possibile formare delle coalizioni con al massimo un altro partito. Questo ci permetterà in questo turno di contare la somma dei voti dei due partiti per determinare il vincitore in quella regione.
Acquisto e piazzamento dei segnalini Media:
Pagando una somma alla banca è possibile piazzare i nostri segnalini “media”, con i quali, avendo la maggioranza è possibile influenzare le opinioni in quella regione.
Organizzazione dei Comizi Elettorali:
In questa fase vengono acquistati i segnalini comizio, importantissimi per l’ammontare di voti che guadagneremo.
Sondaggi di Opinione:
Qui, verranno messe all’asta delle carte sondaggio, i cui effetti, se decideremo di pubblicarlo modifcheranna i trend, di uno o due partiti.
Conversione dei segnalini Comizi:
In In quest’ultima fase potremmo convertire i nostri segnalini comizio per acquisire voti nella regione(come spiegato sopra), facendo si che il nostro partito guadagni iscritti al partito e segnalini media a livello nazionale. Il vincitore a livello regionale può (cosa molto importante) anche piazzare delle carte opinione nel tabellone nazionale. Vince chi alla fine del settimo turno avrà il maggior numero di punti sommando i voti nelle elezioni regionali, gli iscritti al partito, i media controllati a livello nazionale e le carte programma coincidenti con le carte opinione nazionali.

Pro: 

A "Die macher", secondo il mio parere, non manca nulla: è completo, è vario, ha meccaniche non originali ma che richiedono specifiche strategie, sia lungo che a breve termine. Queste possono essere modificate durante il gioco e permettono una molteplicità di combinazioni, un di equilibrio fino all’ultimo voto tra i vari partiti e una buona dose divertimento, pur essendo un gioco molto serio (in fondo è proprio per quello che giochiamo). I materiali poi, anche se un po’ spartani sono veramente bellissimi, il gioco è pieno di icone e di colori che lo rendono, anche se puramente in tedesco, dopo una completa spiegazione ed il primo turno abbastanza giocabile anche da soli. Da vero "gamer".

Contro: 

Strutturalmente secondo me non ne ha; è molto solido, con 0 difetti o quasi (a parte una variabile nel quale bisogna tirare un dado da 3 per decidere quanto gli elettori aumenteranno o diminuiranno, ma secondo me è carino data la completa imprevedibilità della volontà popolare). Le uniche difficoltà nel poter giocare "Die macher" sono 2: La prima è che una partita dura dalle 3 alle 4 ore; la prima poi si prolunga di altre 2 tra spiegazione delle regole, messa in pratica ed assimilazione dei meccanismi. La seconda è che essendo interamente in tedesco, la maggior parte dei giocatori alle prime fasi potrebbe storcere un po il naso. Da provare comunque.

Contenuto: 

4 tabelloni Regionali, 1 tabellone Nazionale, 1 tabellone Organizzativo, 90 cubetti in legno piccoli “Comizi Elettorali” (18 per ogni colore), 25 cubi in legno “Media” (5 per ogni colore), 45 rettangoli in legno (9 per ogni colore), 16 tessere Regione, 20 tessere Coalizione (4 per ogni colore), 5 tessere “Giocatore Iniziale”, 3 tessere “Contributo Elettori”, 4 tessere “Raddoppio”, 1 tessera “Niente Coalizioni”, 16 carte “Regione”, 35 carte “Lobby” (7 per ogni colore), 25 carte “Contributo” (5 per ogni colore), 42 carte “Opinione”, 56 carte “Partito”, 20 carte “Sondaggio”, 2 dadi speciali, 5 quick-reference, 1 blocco note ed il regolamento.

Score: 
8.38
Hits: 
17 068