Dominion: Seaside

Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
8

Ambientazione
In Dominion: Seaside l'ambientazione è praticamente quella del gioco base; il titolo ci fa però intuire che sono presenti, fra le carte, alcune situazioni marittime. Troveremo quindi navi pirata, isole, avamposti e altri elementi riconducibili all'esplorazione e la conquista in mare.

Il Gioco
Il regolamento del gioco e lo sviluppo della partita sono gli stessi del gioco base e le modifiche vengono apportate solo dai differenti effetti che le nuove carte introducono.
La sostanziale novità sta nelle carte "durata", di colorazione arancione, che consentono di effettuare azioni e ottenere bonus non solo nel turno in corso, ma anche in quello successivo. Così facendo potremo iniziare un turno con più di 5 carte in mano e potremo difenderci da attacchi altrui o avere più tesori da utilizzare.
Per aiutarci con la gestione di risorse incrementate rispetto al gioco base, utilizzeremo i tasselli per comporre una "plancia di gioco" sulla quale metteremo carte e monete che le nuove carte "isola", "villaggio indigeno" e "nave pirata" ci consentiranno di ottenere.

Considerazioni
Donald X. Vaccarino sembra aver trovato la gallina dalle uova d'oro e, sull'onda del suo unico titolo (il conosciutissimo e vendutissimo "Dominion"), non manca di fornire espansioni che, sembra, non si fermeranno qui. La Rio Grande ovviamente ringrazia, insieme alle altre case di produzione che in tutto il mondo sono liete di tradurre e distribuire il “Magic non collezionabile".
Inutile dire che, come tutti i prodotti di grande diffusione, "Dominion" ha da sempre avuto detrattori agguerriti e appassionati sostenitori, per cui sarà difficile che questa espansione possa spostarvi dalla vostra convinzione; alcuni potrebbero poi non apprezzare la corsa all'espansione che sembra aver intrapreso questo titolo, ma si sa: finché le vendite supporteranno la fantasia vedremo ancora novità per questo titolo.
In fin dei conti, fastidi commerciali a parte, penso di poter dire che questa espansione porti qualcosa in più all'esperienza di gioco e non si rivela un semplice specchietto per le allodole. Le carte durata consentono diverse combinazioni divertenti e, unendo i giochi base con questa prima vera espansione (infatti, pur avendo la stessa scatola e le stesse possibilità, in Seaside non sono presenti le carte maledizione, tesoro e vittoria) si ottengono partite davvero nuove e divertenti. Ovviamente non tutte le carte possono combinarsi ed alcune servono solo come contrasto ad altre, quindi ci vorrà ancora più attenzione nello sceglierle. Le nuove combinazioni proposte nel regolamento sono comunque tutte abbastanza bilanciate e vi daranno modo di provare le ricchezze e le difficoltà che le nuove carte possono presentare, facendovi fare partite davvero diverse fra loro nelle quali le strategie da pensare cambieranno radicalmente.
Il prezzo purtroppo rimane alto per la tipologia di prodotto (un gioco di carte, in definitiva) e, senza le carte presenti nei due giochi base, la Rio Grande ha inserito i tasselli e le splendide monete, forse a giustificare il prezzo rimasto invariato.
La versione europea, con una differente grafica della scatola, ha causato un errore in alcune copie italiane (un buon numero, a quanto pare), nelle quali è presente una griglia segnaposto in francese, invece che in italiano.
In definitiva, aggiungendo qualche variante in più, rimane il piacere di giocare a "Dominion", che è capace di emozionare come "Magic The Gathering", ma ponendo i giocatori in una identica posizione iniziale. È un gioco in cui tutti possono svilupparsi e differenziarsi durante la partita senza dover acquistare carte diverse o introvabili; un sicuro pregio che spero non venga diluito da troppe espansioni che potrebbero introdurre carte sempre più potenti e, a volte, assurde.

Pro: 

Nuove possibilità grazie alle carte durata.
Splendidi segnalini in metallo.
Ci sono i pirati: tutto è meglio con i pirati!

Contro: 

Nella versione italiana alcune scatole hanno una griglia segnaposto in francese.
Sempre controversa la scelta del confezionamento del prodotto, stavolta senza carte base (maledizione, tesoro e vittoria), ma di egual prezzo ed ingombro.

Contenuto: 

262 carte regno (250 azione e 12 vittoria), 15 segnalini embargo, 25 monete, 6 tasselli isola, 6 tasselli nave pirata, 6 tasselli villaggio indigeno, 27 carte segnaposto, 1 griglia segnaposto, 11 carte bianche, 1 regolamento, 1 libretto riepilogo carte.

Score: 
7.72
Hits: 
7 789