Fossil

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
6

Sebbene questo gioco possa benissimo prescindere dall’ambientazione, partiamo inevitabilmente da questa: in Fossil giochiamo la parte di “avventurosi” cercatori di fossili a caccia di questi tesori sotterranei. Il nostro fine è quello di collezionare i frammenti più significativi di ciascuna specie di fossile presente nel gioco e, magari, sottrarne alcuni al nostro avversario per cercare di completare gli esemplari più importanti della nostra collezione.

Nove sono i tipi di fossile che possiamo riesumare durante una partita: un trilobite, un’ammonite, una stella marina, un riccio di mare, un pesce, la valva di una conchiglia, una foglia, un chelicerato simile al limulo e dei crinoidi. Ciascuno di questi fossili è frammentato in nove parti (tessere ritrovamento) di valore differente. Su ogni tessera il valore è rappresentato dal numero di disegni stilizzati di quel fossile. La parte centrale di ogni fossile ha un valore di 3, due angoli valgono 2, tutte le altre valgono 1.

Il tabellone di gioco è diviso in due sezioni: l’area degli scavi ed il segnapunti. I giocatori scelgono un colore (tra sei possibili) e ricevono, in ordine: la tessera singola di quel colore che raffigura un fossile, una tessera identica con la scritta 100 ed un cubetto di legno dello stesso colore.
Si piazzano i cubetti sul numero trenta del segnapunti.
Infine, le tessere con i frammenti dei fossili devono essere ben mescolate tra loro e disposte scoperte sul tabellone, una griglia di 9x9 quadrati, senza lasciare nessuno spazio vuoto.

Un giocatore piazza su due tessere qualsiasi, di sua scelta, le due pietre colorate.
Il gioco può avere inizio. Si sceglie chi sarà il primo a giocare; questi decide su quale tessera spostare una delle due pietre, rispettando il movimento consentito che deve essere ortogonale alla tessera di partenza. Le due pietre non potranno scavalcarsi tra loro. Terminato lo spostamento, il giocatore sottrae dal suo punteggio attuale un numero di punti pari al numero di tessere attraversate dalla pietra ed infine raccoglie la tessera da lui scelta lasciando uno spazio vuoto (dove sarà posata la pietra) sul tabellone. La tessera raccolta sarà posta sul piano di gioco di fronte al giocatore.
Nei successivi spostamenti, le caselle vuote attraversate dalla pietra saranno ignorate nella sottrazione dei punti. Quando tutti i frammenti di uno stesso fossile saranno raccolti, il giocatore che ha raccolto l’ultimo, colui che ha “determinato” il fossile, potrà effettuare uno scambio alla pari tra un frammento di sua proprietà e quello della collezione di un avversario. Si tratta di uno scambio forzato, al quale l’avversario non può sottrarsi; l’unica regola da rispettare è quella che impone lo scambio di due frammenti dello steso valore (stesso numero di simboli sulla tessera).
Fatto questo, si procederà alla valutazione del fossile da parte di ciascun giocatore, sommando il numero dei simboli sulle tessere e moltiplicandolo per il numero delle stesse.
I giocatori che non hanno raccolto alcun frammento del fossile che si sta valutando, pagheranno dei punti a chi ha ottenuto il punteggio più alto nella valutazione, equivalenti al numero di tessere che egli possiede di quel fossile, sottraendoli dai loro ed aggiungendoli al totale dell’avversario.
Valutato un fossile, tutti i suoi frammenti andranno riposti definitivamente nella scatola.
Il gioco finirà quando entrambe le due pietre non potranno fare mosse consentite. A questo punto, saranno valutati i fossili non ancora completi, ignorando i frammenti ancora presenti sul tabellone e senza possibilità di ulteriori scambi.

Pro: 

Si tratta di un gioco semplice nelle meccaniche ma non banale. È necessario un po’ di ragionamento per valutare tutte le mosse e le relative contro-mosse possibili. È possibile giocare sia in attacco che in difesa, costringere l’avversario a mosse quasi forzate e perfino metterlo in scacco cercando di porre fine al gioco per primi per poter valutare l’ultimo fossile usufruendo dell’ultima possibilità di scambio (la più conveniente, perché si potrà scambiare per una tessera del fossile che si sta valutando, anche quella di un fossile che è ancora in gioco e che sarà valutato solo parzialmente).
Se fosse stato un gioco solo per due persone, il mio voto sarebbe stato, forse, più alto. Una partita in due infatti offre un maggior numero di spunti strategici.

Contro: 

A parte la ripetitiva meccanica di gioco che può renderlo un po' noioso ad alcuni, non credo che questo gioco abbia particolari difetti, se non quelli di un’eccessiva astrattezza rispetto alla “stuzzicante” ambientazione. Giocato in tanti è praticamente impossibile impostare alcuna strategia, per l'imprevedibilità della sequenza delle mosse, ma sono sempre possibili scelte tattiche interessanti. Forse il sistema di valutazione dei fossili è un po’ macchinoso, i punteggi sono altalenanti, si alzano e si abbassano con troppa frequenza.

Contenuto: 

tabellone di gioco, 81 tessere “ritrovamento”, 6 tessere fossile in diversi colori, 6 tessere fossile in diversi colori da “100”punti, 6 cubetti di legno colorati, 2 pietre colorate ed il regolamento.

Score: 
5.45
Hits: 
2 259