Kunstmarkt

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
7

Ambientazione
I giocatori assumono il ruolo di venditori di quadri che dovranno vendere la loro merce a clienti più o meno esigenti e che sono disposti a pagare differenti somme per le loro richieste. Il venditore che saprà dotarsi di quadri richiesti a prezzi convenienti e riuscirà a vendere la propria merce con il miglior profitto sarà il vincitore. Da sottolineare il fatto che i quadri sono opere realmente esistenti e dei periodi, delle nazionalità e degli autori più disparati, generalmente tutti piuttosto famosi.

Sistema di Gioco
Al centro del tabellone viene disposto un mercato nel quale saranno presenti differenti quadri. Le opere vengono estratte casualmente dalla pila di quadri disponibili. Essi verranno disposti di fianco ad una carta valore che ne indicherà il costo, creando una scala di valori crescenti. Così ci saranno quadri più costosi e più economici. Quando un quadro verrà comprato, le altre opere scaleranno diminuendo il loro prezzo e diventando quindi più interessanti, il mercato verrà riempito con una nuova opera che avrà il prezzo massimo.

I quadri sono contraddistinti da alcune caratteristiche: le dimensioni, l'indice di popolarità, il genere, la nazionalità, l'anno.

I giocatori avranno in dotazione alcune carte cliente, esse riporteranno la richiesta del cliente (es. il quadro più piccolo Olandese, il quadro più conosciuto etc.), e la somma che il cliente è disposto a pagare per l'opera che soddisfa le sue richieste.

Nel proprio turno un giocatore può effettuare una delle seguenti mosse:
1) Acquistare un quadro. Esso viene acquistato dal mercato pagando il prezzo corrispondente. Il quadro viene aggiunto alla mano del giocatore.

2) Conoscere un nuovo cliente. Il giocatore pesca una nuova carta cliente e l'aggiunge alla propria mano

3) Indire una mostra per soddisfare un cliente. Il giocatore rivela una delle sue carte cliente, da quel momento tutti i giocatori che vogliono provare a vendere un proprio quadro ne rivelano uno in proprio possesso che possa soddisfare la richiesta presente sulla carta cliente. Il giocatore che meglio soddisfa tale richiesta, vende il proprio quadro ed incassa la somma presente sulla carta cliente.

Il gioco termina quando termina la pila di quadri disponibili, o quando termina il mazzo clienti, o quando un venditore raggiunge un certo ammontare di denaro.

Pro: 

Certamente deve essere apprezzata la presenza di opere vere a volte anche ben note, complete di dati reali come la grandezza, l'anno, l'autore etc. Il gioco è piuttosto divertente, creando sempre una certa tensione nel momento della vendita e molto piacevole per l'ambientazione che si presta a qualche risata. Le illustrazioni dei quadri sono di buona fattura. Concludendo, un titolo abbastanza originale e molto gradevole.

Contro: 

Eccettuando le illustrazioni apprezzabili dei quadri, la grafica complessiva è piuttosto scarsa. Il gioco scorre semplicemente, ma si ha la forte percezione di una grossa componente casuale nell'attività di vendita che rende una pianificazione vera e propria molto difficile. Il carattere utilizzato per le caratteristiche dei quadri è molto piccolo limitando pesantemente la leggibilità di questi parametri fondamentali. Il gioco non è indipendente dal linguaggio, soprattutto per quanto concerne le carte cliente ( ma con un minimo sforzo è possibile tradurre i pochi termini utilizzati).

Score: 
0.00
Hits: 
2 282