Lost Worlds

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
8

Questo gioco simula il combattimento in corpo a corpo tra due o più personaggi/creature. Ogni giocatore sceglie un personaggio (o creatura) e combatterà contro l'altro per la supremazia. Una volta scelto il personaggio si passerà all'avversario il proprio libretto (in cui viene raffigurato il proprio personaggio nei vari momenti del combattimento) e si terrà solo il foglio delle mosse: ovviamente si prenderà il libretto dell'avversario.

Sequenza di gioco
Contemporaneamente i due giocatori dovranno scegliere quale mossa eseguire nel turno successivo tra quelle possibili nella situazione presente. Ogni mossa è identificata da un numero univoco, da un colore (che indica il tipo di mossa) , da un nome (che descrive la mossa) e da un modificatore al danno. Una volta scelta la mossa ogni giocatore apre il libretto del proprio avversario alla pagina indicata dal numero della mossa dell'avversario. Nella parte bassa della pagina c'è un elenco di numeri: tra questi si cercherà quello della mossa scelta (la propria) e ci si sposterà, per vederne gli effetti, alla pagina indicata.

Il risultato di una mossa può tradursi in danni (ferite) al proprio avversario. Se infatti si finisce su una pagina con indicato un numero (positivo o negativo) si dovrà aggiungere a questo il modificatore al danno della propria mossa (indicato sul foglio delle azioni): il totale (se positivo) è il numero di ferite inferte all'avversario. Quando il totale delle ferite inferte all'avversario supera il suo totale (ogni personaggio/creatura ha un totale diverso ... gli umani di solito hanno 12) l'avversario è sconfitto e la partita ha termine.

A seguito di una mossa oltre alle ferite spesso si impongono all'avversario delle restrizioni alla mossa successiva. Ad esempio, un personaggio sbilanciato o caduto facilmente potrà eseguire solo mosse gialle o verdi (salti, schivate e parate). Un avversario chinato non potrà eseguire affondi in alto (mosse rosse) e così via. In questa maniera risulta spesso importante sbilanciare, far spostare un avversario prima di colpirlo con un colpo decisivo.

Alcuni dettagli

Le Mosse
Il colore delle mosse indica il tipo di mossa: quelle arancioni sono in genere le mosse con il modificatore al danno più alto; le rosse sono i colpi alti, le blu i colpi bassi, le verdi sono le parate, il salto o chinarsi ; le gialle sono la fuga, la schivata e il colpo selvaggio! Certe mosse speciali (ad esempio il bash. la mitica 36!) hanno anche effetti particolari (ad esempio se io eseguo il Bash e tu pari di scudo, il mio colpo ti distrugge lo scudo).

Avvicinamento
Il combattimento inizia sempre con una fase di avvicinamento e anche durante lo scontro può succedere che i due avversari si allontanino. In avvicinamento si usano altre mosse (le marroni, le bianche e le nere) e sono favoriti i personaggi con armi lunghe.

Combattimenti multipli
Ci sono le regole anche per combattere tanti contro uno. Combattimenti molti contro molti vengono spezzati in vari duelli uno contro uno o tanti contro uno.

Considerazioni finali
Nel complesso un gioco davvero ben fatto e coinvolgente. Con un po' di pratica si avrà davvero la sensazione di combattere sul serio e si impareranno a conoscere pregi e difetti del proprio personaggio e degli avversari. I personaggi disponibili sono molti e molto diversi tra loro: alcuni sono agili ma poco efficaci, altri lenti ma con molto forza (e quando ti colpiscono tendono ad ucciderti); alcuni hanno lo scudo (e possono quindi parare), altri hanno due armi o sono molto particolari.

I personaggi che io ricordo sono:
Barbaro:con spada a due mani e senza armatura. Molto vulnerabile ma molto forte, specialmente da lontano

Uomo Lucertola:coriaceo e resistente. Quando colpito tende ad infuriarsi (e quindi i suoi colpi sono più dannosi). Può sferrare un potente colpo di coda che spesso lo salva da situazioni difficili. Ha anche un piccolo scudo

Scheletro: molto leggero e fragile ma agilissimo ... è molto difficile da colpire e sbilanciare. Può raccogliere le sue ossa e riattaccarsele per curarsi i danni

L'uomo in chain: personaggio forse più versatile, armato di spada e scudo e ben protetto da una armatura non troppo pesante.

Cavaliere: ricoperto da una pesante corazza. E' molto resistente ma molto impedito nei movimenti

L'uomo con le due armi: armato con due armi è molto agile ed efficace. Temibile il suo colpo speciale con cui affonda il coltello mentre ti para con la spada

L'hobbit: piccolo ed agile, con uno scudo ed armato di coltelli che può lanciare anche dalla distanza

La donna col bastone: agile e leggera, armata di un lungo bastone

Il nano: con l'alabarda. Arma lunghissima e pericolosissima dalla distanza ma molto difficile da usare in corpo a corpo

Il Wraith: è armato di una lunga falce. Ha un tocco che succhia le ferite e può smaterializzarsi per recuperare le proprie.

Il Gargoyle: può volare ed ha una serie di attacchi speciali

La Manticora: pericolosissima, soprattutto a causa della sua velenosissima coda.

Il Ninja: ad inizio partita può scegliere delle mosse/armi speciali che esguirà durante la partita. Agilissimo e davvero difficile da colpire

Samurai: armato di catana. Abile e temibile

Troll: enorme (ha 33 ferite). Di solito occorre essere in due per affrontarlo

Drago: è l'avversario più temibile. Di solito può essere affrontato solo da 6 personaggi assieme.

Pro: 

Rapidità e grande varietà di personaggi e situazioni.
Buon livello di simulazione.

Contro: 

Occorrono molte partite prima di poter comprendere bene il gioco.

Contenuto: 

Ogni Lost World contiene un libretto (raffigurante il tuo personaggio in azione e con le regole del gioco) e un foglio con l'elenco delle mosse.

Score: 
0.00
Hits: 
2 159