Manhattan

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
7

In questo gioco bisogna cercare di fare i grattacieli più alti degli avversari. Il tabellone di gioco è diviso in 6 aree, ciascuna divisa in 9 quadratini (3x3).

Ciascuno inizia con 4 carte, su ognuna delle quali è segnato in quale quadratino (di qualsiasi delle 6 aree) si devono mettere i propri grattacieli. Inotre avete uno stock di 24 grattacieli da 1, 2, 3 e 4 piani. All'inizio di ogni turno se ne scelgono un certo numero (che dipende dai giocatori). Poi a giro si gioca una carta e si piazza uno dei grattacieli scelti in un quadratino segnato sulla carta giocata (che viene scartata) e si pesca un'altra carta.

Un grattacielo si può mettere su un'area libera o su un'area occupata; in questo caso, bisogna giocare un grattacielo in modo da avere almeno tanti piani quanti ne ha il precedente possessore. Un grattacielo è di chi ha l'ultimo piano.

Quando sono stati piazzati tutti i grattacieli scelti per quel turno, si assegano i punti: 1 punto per ogni grattacielo proprio, 2 per il più alto grattacielo in ogni area e 3 per il più alto in assoluto (i punti si sommano, così il grattacielo più alto prende 6 punti). A questo punto si scelgono altri grattacieli e si procede analogamente.

Alla fine del gioco vince chi ha più punti.

Vincitore nel 1994 dello Spiel des Jahres.

Pro: 

Il gioco è molto semplice, si spiega in 5 minuti e non dura molto. Adatto a tutti.

Contro: 

Da un gioco che ha vinto lo Spiel des Jahres mi sarei aspettato di più. La grafica non è granchè, la fortuna è determinante, se non si pescano le carte giuste tutte le strategie risultano inutili. Chi non ama il fattore fortuna può aumentare il numero di carte in mano. Inoltre il prezzo è un po' alto visto il contenuto.

Contenuto: 

45 carte costruzione, 1 tabellone, 100 grattacieli in plastica (25 per colore, da 1, 2, 3 e 4 piani impilabili), 1 grattacielo giallo per indicare il primo giocatore e il regolamento.

Score: 
6.80
Hits: 
4 139