Ostia

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
6

Ambientazione
Ostia è un gioco che vede i giocatori impegnati nello smercio e nella gestione delle merci in arrivo al porto di Ostia (sulla plancia del giocatore si vede ben rappresentato il Porto di Traiano). Scopo ultimo del gioco è quello di acquisire il più alto prestigio presso il senato romano grazie al dono delle merci più preziose, alla vittoria contribuisce anche lo stato finale delle finanze del giocatore e la sua capacità di trattare merci di tante tipologie diverse.

Il Gioco
Il gioco dura 5 turni divisi a loro volta in 5 fasi:

1) Fase del porto: i giocatori ricevono 5 carte merce, ne conservano una e mettono all'asta le rimanenti 4. Durante l'asta ogni giocatore vende le sue carte ed ha la possibilità di comperare le carte messe all'asta dagli avversari.

2) Fase dell'ufficio: i giocatori dispongono le carte in loro possesso nel forum (per venderle ed ottenere denaro), nel senato (per ottenere prestigio presso i senatori, ovvero punti vittoria), oppure tenere eventuali carte per i turni successivi (per conservare carte da un turno all'altro è necessario disporre di un magazzino per ogni carta conservata). Dal momento che l'attribuzione delle carte sulle tre aree della propria plancia dovrebbe essere segreta i giocatori dispongono di due carte bluff col dorso identico alle carte merce per depistare eventuali avversari "spioni".

3) Forum: Si girano le carte che ogni giocatore ha destinato al mercato (forum), queste carte vengono vendute e trasformate in denaro secondo un interessante meccanismo per cui il valore delle singole carte merce è determinato dal numero delle carte dello stesso tipo messe in vendita: maggiore il numero di carte dello stesso tipo, minore il valore di ogni singola carta.

4) Senato: Si girano le carte destinate ad essere regalate al senato. Ogni carta varrà il numero di punti prestigio indicato dalla carta senato attiva durante il turno corrente. Il giocatore che ha ottenuto il maggiore punteggio prende 3 punti vittoria, il secondo due, ed il terzo 1 punto vittoria

5) Magazzini: in questa fase i giocatori possono comperare i magazzini che gli permettono di conservare le carte non utilizzate per i turni successivi.

Alla fine di ogni turno si scarta la carta senato corrente e si attiva una nuova carta senato che indicherà il nuovo punteggio attribuito dal senato alle diverse merci. Alla fine del gioco si guadagnano ulteriori punti vittoria in base alla disponibilità finanziaria residua ed al numero di merci conservate nei magazzini.

Considerazioni
Ostia è un gioco semplice e leggero, ma che richiede una certa attenzione perché basta commettere un paio di errori e si può perdere la possibilità di vincere. Ogni turno ci si ritrova ad affrontare il dilemma di quante risorse destinare al senato romano e quindi all'ottenimento dei punti vittoria, e quanto destinare al mercato per ottenere le risorse finanziarie per i turni successivi. Inoltre sia nel forum che nel senato bisogna riuscire a prevedere le mosse degli avversari per non vendere carte inflazionate al mercato e non regalare troppo o troppo poco al senato.

Una partita dura all'incirca un'ora. Il gioco scala bene, non è dipendente dalla lingua se non per i riquadri di riepilogo presenti sulle plance dei giocatori, ed i materiali, almeno nella versione tedesca della Pro Ludo su cui ho basato la recensione, sono molto gradevoli.

Pro: 

Semplice, veloce, ma pone il giocatore di fronte a dilemmi non banali.

Contro: 

La dea bendata ha il suo peso in questo gioco. Inoltre essendo i turni di gioco fissi, cioè 5, ed essendo fissi anche il numero di punti che vengono erogati ogni turno, si può venire a creare una situazione in cui alcuni giocatori possono perdere la possibilità di vincere già dal terzo turno.

Contenuto: 

1 gettone primo giocatore, 60 dischetti punti vittoria, 20 magazzini, Soldi di carta (1, 2, 5 10, 20 denari), 5 plance del giocatore, 5 carte barca, 6 carte senato, 51 carte merce, 10 carte bluff e il regolamento.

Score: 
5.30
Hits: 
3 899