Reise zum mittelpunkt der Erde

Mostra Recensione

Voto Recensore: 
7

Ambientazione
Reise zum mittelpunkt der Erde (Viaggio al centro della Terra)
Scendi nel cratere di Sneffels Yocul, audace viaggiatore e raggiungerai il centro della Terra”.

Rudiger Dorn celebre autore tedesco il cui capolavoro è "Traders of Genoa" si cimenta nel secondo capitolo di family games che la Kosmos ha dedicato ai giochi ispirati ai capolavori di Jules Verne.
Scopo del gioco è accompagnare i tre protagonisti del romanzo, il Prof. Otto Lindenbrok, suo nipote Axel e la guida islandese Hans con l'oca Gertrude nell'esplorazione che li condurrà al centro della Terra, attraversando un mare sotterraneo, per poi risalire alla superficie terrestre proiettati da un'eruzione vulcanica sull'isola di Stromboli. Utilizzando l'equipaggiamento che portano con loro, durante l'esplorazione, i giocatori realizzeranno importanti scoperte, che porteranno grandi riconoscimenti presso la comunità scientifica. Il vincitore sarà il giocatore che guadagnerà maggior prestigio.

Il Gioco
Il tabellone è distinto in tre zone che rappresentano le tre fasi del gioco:
- Discesa nelle profondità della Terra
- Viaggio attraverso il Mare di Lindenbrok
- Il flusso di lava

Prima Fase - Discesa nelle profondità della Terra

Nella prima fase i giocatori scenderanno lungo il cratere dello Sneffels Yocul, utilizzando gli equipaggiamenti per superare gli ostacoli che si presenteranno davanti agli esploratori, ritrovando fossili, quarzo, oro, teschi e scheletri che conferiranno punti vittoria. Importantissimo sarà ritrovare acqua, indispensabile per poter conservare i fossili.

Ogni turno, il giocatore ha due possibilità:
1 - pescare 3 carte tra esploratore e/o equipaggiamento;
2 - oppure muovere un esploratore.

Come in altri giochi (ad es. Tal der Abenteuer), i giocatori non sono rappresentati da pedine, bensì muovono uno dei tre protagonisti in funzione delle carte possedute (1carta esploratore = 1 casella). Alcune caselle avranno bisogno di particolari equipaggiamenti per essere attraversate (ad es. la corda per superare un crepaccio). Se il personaggio si ferma presso una casella fossile, equipaggiamenti dovranno essere scambiati per poter ottenere le carte fossili. Queste ultime sono il fine ultimo del gioco, poiché conferiranno i punti vittoria. Si possono trovare carte quarzo o carte oro che assumono valore esponenzialmente alle carte dello stesso tipo possedute (1 carta 1 punto, 2 carte 3 punti, 3 carte 6 punti ecc.), carte fossili (2 punti a carta).
Vi sono carte Teschio di dinosauro composte di due parti solo una parte non da punti mentre un teschio ricomposto vale 5 punti vittoria. Infine è possibile trovare uno scheletro composto di 3 carte il cui valore è variabile in funzione della completezza (rispettivamente 1-3-12 punti). L'utilizzo dello strumento lampada consente al giocatore di pescare due carte fossili in più e rimettere in fondo al mazzo le due carte fossile che servono di meno ai nostri scopi.
Altrettanto importante è rifornirsi di acqua nelle caselle che presentano il simbolo goccia. Infatti alla fine della prima fase di gioco, un giocatore potrà portare con sé 3 carte fossile per ogni indicatore acqua accumulato (bellissima goccia di vetro blu).

La prima fase termina quando uno degli esploratori raggiungerà la casella Foresta di funghi.

Seconda Fase - Viaggio attraverso il Mare di Lindenbrock

A questo punto i protagonisti attraverseranno il mare sotterraneo a bordo di una zattera costruita con i tronchi dei funghi giganti. I tre personaggi vengono messi a bordo di una zattera e incomincia la seconda fase del gioco.
Le regole di movimento sono le stesse della prima fase, con la particolarità che verrà mossa sempre la zattera con i tre protagonisti a bordo. Durante la traversata potranno essere ritrovati ulteriori fossili, questa volta senza la limitazione dell'acqua. Finita la fase di movimento il giocatore di turno pesca una carta Avventura in mare che può portare effetti positivi come fare avvistamenti che conferiranno punti positivi oppure imbattersi in fulmini globulari.
Se viene pescata una carta fulmine globulare il giocatore di turno dovrà scartare le carte richieste per schivare il colpo o subirne le conseguenze (perdita di fossili). Se questi riesce a soddisfare le richieste, toccherà al secondo giocatore affrontare il fulmine e così via finché il fulmine non si abbatte sulla testa di un giocatore oppure tutti riescono a schivare il colpo.

La seconda fase termina al raggiungimento della Città in rovina.

Terza Fase - Il flusso di lava

La terza fase è rapidissima e dura solamente pochi minuti. I protagonisti sono nel camino del vulcano Stromboli e un'eruzione sta per riportarli velocemente in superficie.

Viene pescata una carta esploratore e i protagonisti vengono portati alla prima casella dello stesso colore. Se la zattera termina in uno spazio che ha 1 o 2 caselle fossile sbarrate viene girata una carta attrezzatura. Se i giocatori possono scartare le carte attrezzatura corrispondenti salvano i fossili, altrimenti dovranno scartare le carte fossili indicate. Si procede così, fino all'uscita dal vulcano.

Finalmente usciti, i giocatori conteggiano i fossili raccolti i teschi e gli scheletri completati, nonché l'oro ed il quarzo raccolto. Si aggiungono anche le scoperte fatte e le carte bonus raccolte; il vincitore sarà colui che ha totalizzato più punti.

Conclusioni
Devo ammettere che io amo Jules Verne ed i suoi romanzi per cui ho una naturale predilezione per questo gioco. E' un family game, quindi il regolamento è semplice, le meccaniche sono basilari ma si adattano bene al tema del gioco e la complessità è moderata. Il gioco dura un 60-75 minuti per cui si può passare una bella serata in compagnia di questo gioco, ma i gamers non possono considerarlo alla stregua di un filler.
La grafica ed i materiali sono all'altezza della situazione di un gioco Kosmos (ve l'ho già detto che amo le gocce d'acqua in vetro blu? Sì ve l'ho già detto mi piacciono un sacco).
La dipendenza dalla lingua è minima, solo le 16 carte evento hanno necessità di essere tradotte.

Se vi piacciono i romanzi di Verne e se per voi giocare un family game non è un problema, questo è un gioco che vale la pena provare.

Se potessi applicare i mezzi punti, darei un 7.5.

Collegamento alla Scheda del Gioco: 
Pro: 

Regole chiare e semplici.
Grafica e materiali di buon livello.
Meccaniche ben inserite nell'ambientazione del gioco.

Contro: 

Non può essere considerato come filler.
Family game se per voi è un problema.
Dipendenza parziale dalla lingua.

Contenuto: 

1 tabellone, 3 esploratori, 1 zattera, 20 gettoni acqua, 10 carte avventura in mare, 2 carte bonus, 63 carte esploratori, 45 carte equipaggiamento, 64 carte fossile, 16 carte evento.

Score: 
0.00
Hits: 
2 809
  • su
    50%
  • down
    50%