Strada Romana

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
8

Introduzione
Primo gioco per la neonata Games in Italy, casa editrice che unisce l'esperienza e la competenza di Ghenos Games e Giochix.it, che si affida all'ormai noto talento di Walter Obert, autore molto eclettico che alterna bellissimi giochi di strategia come questo, "Chang Cheng" o "Star System" a party-games di successo come "Histery Coach", "Tokyo Train" o "Kragmortha".
Strada Romana è un gioco senz'altro dal gusto e dalle meccaniche "alla tedesca" anche se inserite e ben amalgamate in un'ambientazione gradevole e una grafica accattivante.

Ambientazine
I giocatori sono ricchi mercanti impegnati a trarre il massimo profitto dal via vai di carri e merci tra il porto di Ostia e la Capitale, nell'antica Roma Repubblicana. Il tabellone di gioco rappresenta la strada che congiunge la città al porto, la cui larghezza varia da un massimo di 3 caselle ad un minimo di 1.
Lungo la strada sono situati i mercati dove è possibile raccogliere le merci,rappresentate da cubetti in 6 colori diversi. Il tabellone di gioco è diviso in 6 aree, 3 per ogni lato della strada, dove sono collocati deiquadrettini di legno (tessere) che rappresentano invece le richieste di merci. 10 carri percorrono la strada nelle due direzioni ed i giocatori li utlizzeranno per raccogliere merci e richieste che in coppie dello stesso colore formano i contratti, determinanti per la vittoria finale.

Il Gioco
Prima di iniziare la partita vengono disposti sulla mappa 6 tessere merci e 14 cubi merci pescati a caso. Nel proprio turno di gioco è possibile muovere uno o più carri per un totale di tre caselle.
5 carri compiono il loro viaggio da Roma ad Ostia e 5 lo fanno nel senso opposto.
Quando un carro termina il movimento a fianco di un mercato il giocatore può raccogliere il cubo merce e sostituirlo con uno nuovo pescato dal sacchetto. E' anche possibile raccogliere una tessera merce che si trova nell'area a fianco della casella dove il carro termina il suo movimento.
Prendere una tessera merce fa anche incassare un numero di sesterzi pari al numero di cubi merce di quel colore presenti in mappa. I sesterzi servono per ottenere punti vittoria (5 sesterzi = 1 punto vittoria) o per far fare ai carri mosse speciali.
Durante il proprio turno di gioco è possibile raccogliere al massimo un cubo/tessera merce (2 in partite con 4 o 5 giocatori). Invece di muovere è possibile raccogliere un sesterzio oppure pescare una delle dieci tessere carro coperte (ma un giocatore non può averne più di tre).

La partita termina quando tutti i punti vittoria (20) sono stati acquisiti (cosa alquanto rara) o quando 4 carri sono giunti a destinazione. I giocatori che possiedono la tessera di un carro giunto a destinazione guadagnano 3 punti. Ogni giocatore totalizza anche tanti punti quanti sono i contratti (coppia cubo-tessera merce dello stesso colore) che possiede di colori diversimoltiplicati per il maggior numero di contratti dello stesso tipo. I giocatori perdono un punto per ogni cubo e tessera merce spaiato e per ogni carro di cui hanno una tessera e che non è giunto adestinazione.

Considerazioni
Il gioco richiede una certa dose di strategia pur avendo un regolamento molto semplice e lineare, oserei dire elegante, caratteristica a cui Obert ci ha abituato nelle sue creazioni. Quale carro muovere, quale merce raccogliere non sempre è una decisione facile. A volte si può essere attratti da un facile guadagno, con una tessera che offre molti sesterzi, ma spesso è più opportuno avere una visione più a lungo termine.
Nella fase centrale della partita, quando i carri si incontrano nella strettoia centrale, diventa problematico muovere e avere qualche sesterzio da parte può essere determinante. Occorre poi avere sempre un'occhio alle mosse degli avversari per capire a quali merci ambiscono, specialmente nelle partita a 4 o 5 giocatori dove la lotta è davvero serrata.
Le tessere carro possono essere determinanti per la vittoria finale ma, per essere sicuri di portare a termine il viaggio, occorre scegliere all'inizio, rinunciando quindi a cubi e tessere merci. Portare poi avanti i propri carri a volte può risultare dispendioso e quindi è bene non scoprirsi troppo presto.

Personalmente trovo Strada Romana un gioco davvero ben fatto, semplice ma divertente, con una durata ragionevole e in grado di appassionare sia i giocatori più accaniti che quelli occasionali.


Speciale Essen 2009 - Foto by Guglia



Strada Romana

Pro: 

Semplicità ed eleganza del regolamento.
Durata adeguata.

Contro: 

Abbastanza astratto.

Contenuto: 

piano di gioco, 10 carri, 36 cubi “merce”, 36 tessere “merce”, 10 carte carro, 20 gettoni gialli (sesterzi), 20 gettoni neri (punti vittoria), 1 sacchetto e il regolamento (italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo).

Score: 
6.74
Hits: 
7 838