Tri-Ominos

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
5

Ambientazione
In modo analogo a quanto accade nel classico Domino, il gioco si svolge piazzando nel modo giusto le tessere a propria disposizione o, in caso di impossibilità a farlo, pescandone da una "riserva".

Il Gioco
Le differenze principali con il Domino stanno nella forma delle tessere, che è triangolare invece che rettangolare (ciascuna dispone di 3 numeri posti ai vertici del triangolo), ma anche nello scopo del gioco. Infatti in Tri-Ominos l'obiettivo è quello di fare più punti possibile sistemando opportunamente le tessere, utilizzando un semplice sistema di attribuzione dei punti in base ai 3 numeri riportati su ogni tessera, ed alla costruzione di figure predefinite che consentono l'accumulo di punti bonus ("ponte", "esagono", "doppio esagono").

Una volta pescate dalla "riserva" le proprie 7 tessere iniziali, per piazzarle correttamente bisogna affiancare tra loro numeri uguali presenti su tessere differenti. Se si posa una tessera "esterna", 2 dei tre numeri presenti sulla propria tessera da posizionare dovranno essere appaiati con 2 numeri presenti su altrettante tessere già presenti sul tavolo. Nel caso (raro) del posizionamento di una tessera con i tre vertici a contatto con altre tessere già piazzate, tutti e tre i numeri dovranno corrispondere.
Viene posta sul tavolo da ciascun giocatore una sola tessera per turno.

Se non possiedono tessere che possono essere posizionate in modo corretto a fianco alle altre già piazzate (o non si vuole farlo), il giocatore è costretto a "comprare" una tessera pescandola dalla riserva; per ogni tessera "acquistata" dovranno essere tolti 5 punti al suo punteggio finale.
Se il giocatore non è ancora in grado di piazzare una tessera (o non vuole ancora farlo) ripete l'acquisto per al massimo altre due volte, poi passa comunque la mano al giocatore successivo, perdendo in quest'ultimo caso un totale di 25 punti (3x5 più 10 per il passaggio della mano).

Quando un giocatore piazza la propria ultima tessera dà il "segnale" di ultimo giro e riceve un bonus di 25 punti, a cui va aggiunto il totale delle tessere rimaste in mano agli avversari al termine del giro.

Considerazioni
E' possibile trovarsi in situazioni di gioco "bloccato" in cui nessun giocatore è in grado di piazzare alcuna tessera: a questo punto la partita finisce.
Tutti i giocatori sottraggono al proprio punteggio il totale delle tessere ancora in loro possesso, ma il giocatore con il minor valore di tessere ancora in mano, dopo aver sottratto tale valore al proprio punteggio, aggiunge allo stesso la somma delle tessere in mano agli altri giocatori, senza godere però di altri bonus.

Pro: 

Semplice, veloce, divertente, ha tutto per essere un classico.
Una volta conosciuto, lo si riprende volentieri alla prima occasione.

Contro: 

Gli stessi che potrebbero essere attribuiti ad altri classici (scacchi, dama, Othello, domino): nessuno.

Contenuto: 

56 tasselli triangolari "triominos" e il regolamento.

Score: 
6.50
Hits: 
6 390