Trivial Pursuit

Autore: 
Immagine copertina: 
Voto Recensore: 
7

E’ uno dei giochi (se non il gioco) leader al mondo in fatto di quiz. Lo attestano il numero di copie vendute e le decine di espansioni e riedizioni dagli anni ’80 ad oggi.

Ciascun giocatore sceglie un segnaposto e prendi 6 cunei segnapunti, uno per ciascuno dei 6 colori che identificano le 6 categorie.
La meccanica è quella del tira e muovi, per cui ci si muove con lanci di 1d6, a partire dal centro e poi lungo la circonferenza, su una ruota a 6 raggi, ciascuno dei quali termina su una delle 6 caselle finali di categoria, contrassegnate da un cuneo colorato. Ogni volta che il giocatore pone il proprio segnaposto su una casella, sia essa una casella finale di categoria o una semplice casella, egli dovrà rispondere ad una domanda della categoria segnata nella casella. Le categorie sono contrassegnate da colori e da iniziali:
Blu.........................................Geografia (G)
Rosa......................................Spettacolo (S)
Giallo..........................................Storia (St)
Marrone......................Arte & Letteratura (AL)
Arancione........................Hobby & Sport (HS)

La domanda, sempre preceduta da un contrassegno colorato che ne identifica la categoria, viene presa dalla prima scheda in una delle scatole e viene letta al giocatore da uno degli avversari. Le risposte sono sul retro della scheda. Se il giocatore risponde correttamente ha diritto ad un altro lancio di dado e relativa ulteriore domanda e così via fino a che non sbagli la risposta cedendo il turno al giocatore alla sua sinistra.
Quando il giocatore riesce a raggiungere una casella finale di categoria e a rispondere correttamente, prende un cuneo segnapunti del colore relativo alla categoria stessa e lo inserisce nel proprio segnaposto.

Il giocatore che termina con il segnaposto in una delle 12 caselle dove sono raffigurati i dadi ha diritto ad un altro lancio senza dover rispondere ad una domanda.
Quando un giocatore ha raccolto i 6 cunei rispondendo correttamente alla domanda finale di ciascuna categoria, egli può iniziare a muovere il proprio segnaposto verso l’esagono centrale per tentare di vincere la partita. Una volta raggiunto l’esagono centrale, gli altri giocatori si consultano per scegliere la categoria della domanda finale. Se il giocatore risponde correttamente a quest’ultima domanda vince la partita.

Esistono una varietà infinita di versione tematiche (non tutte pubblicate in italia), tra cui segnaliamo: edizioni anni '60, '70, '80, e '90, edizione del decennale e del venticinquennale, Disney, Lord of the Rings, Genus (da 1 a 5), Millennium, Star Wars, Star Trek, Sport, Spettacolo, Musicale e Junior.

Pro: 

Il successo internazionale conseguito deriva dall’eleganza dei materiali e dalla varietà e quantità degli argomenti trattati. Ed anche quelli non trattati nella versione base, sono comunque affrontati in una delle molteplici espansioni.
E’ un gioco più utile per imparare cose nuove che per far sfoggio di cultura.
Da non trascurare il fatto che questo gioco, che sin dal regolamento si presenta semplice e serioso, riserva momenti esilaranti, per primo quello in cui i giocatori si consultano per porre al potenziale vincitore il domandone finale.

Contro: 

E’ lento e snervante per chi sa meno o non apprezza il genere quiz, di per sé già molto particolare.
Può creare dipendenza e giocandolo di continuo, non è difficile imparare a memoria molte delle pur 6000 risposte.
Soffre del tempo, nel senso che le domande più legate all’attualità (ma in verità poche) dopo un decennio non sono poi così attuali!

Contenuto: 

Tabellone, d6, 1000 schede con 6 domande e 6 risposteciascuna divise in 2 scatole, 6 segnaposto, 36 cunei di plastica ed il regolamento.

Score: 
6.16
Hits: 
9 778