Alhambra: The Dice Game

Giochi collegati:
Alhambra: The Dice Game
Voto recensore:
6,0
Descrizione
Alhambra: The Dice Game è un gioco di dadi, indipendente dalla serie classica, nel quale i giocatori si sfidano con lanci di dadi per conquistare il maggior numero di edifici (6 tipi) ed accumulare il punteggio più elevato.
Il gioco presenta anche la variante “Alcazaba”, che introduce un nuovo sistema di acquisto degli edifici dell’Alhambra del gioco classico: non più con il denaro ma attraverso il lancio dei dadi.

Il Gioco
Il gioco si svolge in cinque turni in ognuno dei quali sono messi in palio punti vittoria e una serie di gettoni bonus che presentano vari tipi di vantaggi (punti addizionali, possibilità di ignorare un lancio di dadi sfavorevole, ecc.) e che, se ben sfruttati, saranno di grande utilità per raggiungere la vittoria.
Tali gettoni bonus sono piazzati all’inizio di ogni turno, pescandoli casualmente da una delle pile precedentemente approntate, sulle caselle loro destinate, non prima però di aver determinato con un tiro di dadi la posizione del gettone “primo giocatore”.

Durante ciascun turno ogni giocatore lancia un set di 8 dadi sulle cui facce sono indicate le diverse tipologie di edifici disponibili. Gli edifici si differenziano per un diverso colore (viola, azzurro, verde, ecc.) e una raffigurazione caratteristica (minareto, pavillion, oasi ecc.). Il turno dura fino a che ogni giocatore non ha piazzato, in base ai risultati del lancio di dado, tutte le sue pedine “occupazione” sul tabellone. Quando tutti i giocatori hanno terminato il proprio turno, le pedine “occupazione” meglio posizionate vengono premiate con i punti degli edifici e/o con i gettoni bonus.

Per posizionare una propria pedina “occupazione” un giocatore deve lanciare tre volte i dadi raffiguranti gli edifici: con il primo lancio tutti e 8 i dadi, dai quali sceglierà l’edificio più presente.
Nei successivi lanci, tirerà i dadi restanti o potrà decidere di non tirarli affatto, se contento del tiro.
Lo scopo è quello di realizzare il numero più alto in ciascuna categoria e piazzare la propria pedina in posizione strategica (ovviamente sperando che gli altri giocatori non facciano tiri migliori).

Alla fine del turno, quando tutti hanno piazzato le proprie pedine, viene riconosciuto il migliore in ciascuna colonna/edificio: il giocatore con il miglior risultato di una categoria può scegliere uno dei seguenti premi: salire di due posizioni nella categoria corrispondente o solo di una posizione e aggiudicarsi il gettone bonus ivi collocato.

Al termine del primo, del terzo e dell’ultimo turno di gioco sono calcolati i punti derivanti dalla posizione di ciascun giocatore in ogni colonna/edificio.

Qualche parola di spiegazione per quanto riguarda i gettoni bonus.

Come detto, questi gettoni vengono posizionati casualmente all’inizio di ogni turno di gioco su ciascuna classe di edifici e rappresentano uno dei premi possibili per i giocatori dal piazzamento migliore.

Gettoni “Punti”: sono la maggioranza dei gettoni; chi si aggiudica un gettone di questo tipo aggiunge il corrispondente numero di punti al suo totale.
Gettoni “Scambio”: quando si riceve un punto degli edifici, questo può essere scambiato per 1 punto di un altro tipo.

Gettone “Spostamento”: posizionando la propria pedina “occupazione” nello spazio dei risultati è possibile spostare la pedina di un avversario che si trova già sulla stessa posizione e posizionarla in una posizione inferiore.

Gettone “Annullamento”: utilizzando questo gettone è possibile annullare un lancio di dado, dichiarandolo non valido.

Gettone “Dado nero”: dopo il primo lancio di dadi è possibile indicare un simbolo a scelta con il dado nero. Questo simbolo viene aggiunto al risultato dei dadi. In sostanza, il dado nero non viene mai lanciato ma viene utilizzato dal proprietario del gettone “dado nero” per avere un risultato a sua scelta già definito in partenza.

Gettone “Primo giocatore”: chi riceve questo gettone determina immediatamente il primo giocatore successivo, che riceverà la pedina “Califfo”.
Pro:
Un ottimo filler, colorato, divertente e confezionato con materiali di superba qualità.
Facilissimo da apprendere e adatto anche a giocatori occasionali.
Nonostante l’indubbio peso della fortuna (vedi difetti), un giocatore accorto può limitare i danni o addirittura vincere una partita anche se la dea fortuna è malauguratamente cieca. Per questo, infatti, è un gioco che stimola la mente alla creazione e variazione di una propria strategia di posizionamento, che deve essere flessibile e sempre adeguabile alle diverse situazioni.
Contro:
L’unico difetto, se tale è, risiede nel carattere aleatorio dei risultati derivanti dal tiro di dadi e noi giocatori sappiamo bene che ci sono delle sere, ma di quelle sere… che non entra un tiro che sia uno. È consigliabile fare i dovuti scongiuri ad ogni tiro: qualsiasi di scaramanzia è d’uopo.

Nota Bene
Nella presente recensione non viene analizzata la variante “Alcazaba” per il gioco Alhambra classico in quanto il recensore non lo ha mai giocato e non è in grado di esprimere un giudizio.