Babel

Giochi collegati:
Babel
Voto recensore:
6,8

Ambientazione
In Babel, ciascuno dei giocatori cerca di costruire il tempio più alto possibile, cercando allo stesso tempo di limitare e ostacolare le costruzioni dell'avversario. Il vincitore è infatti chi raggiunge per primo 15 punti di Templi se l'avversario ne ha meno di 10, altrimenti occorre raggiungere 20 punti.

Il Gioco
Il piano di gioco rappresenta 5 siti di costruzione che corrispondono ai 5 popoli in gioco (riportati sulle Carte Popolo), ed i segnalini sono usati per indicare su quale sito ciascun giocatore sta lavorando in un determinato momento della partita. I giocatori iniziano ciascuno con 5 Carte Popolo ed una Carta Tempio di livello 1, e pescano 3 nuove Carte Popolo all'inizio del proprio turno. Le Carte Tempio di ogni giocatore formano una pila che nel corso della partita è utilizzabile anche dall'avversario.

Dopo aver pescato le carte, ogni giocatore può effettuare un qualsiasi numero di azioni fra le 5 possibili, anche ripetendo la stessa più volte (con la sola eccezione della migrazione). Una prima possibilità è scartare una Carta Popolo per spostare il proprio segnalino dal sito in cui si trova a quello corrispondente al popolo giocato; quest'azione è importante perché la maggior parte delle altre azioni hanno effetto esclusivamente sul sito dove è presente il segnalino del giocatore. Un'altra azione possibile è giocare una Carta Popolo sul sito dove si trova la propria pedina, aggiungendola a quelle eventualmente già presenti, in modo da aumentare la propria presenza in quel posto. E' possibile poi costruire un nuovo livello di tempio nel sito in cui si trova la propria pedina, a patto che siano presenti in quel posto almeno tante Carte Popolazione quante il nuovo livello raggiunto; la Carta Tempio da giocare può essere presa dalla propria pila o da quella dell'avversario, ma deve comunque essere l'ultima della pila e occorre comunque costruire i livelli in ordine, senza saltare alcun numero. Un'altra azione possibile è utilizzare i poteri speciali di un certo popolo, purché questo avvenga nel sito dove si trova la propria pedina e vi siano 3 Carte Popolo uguali giocate una di seguito all'altra; una volta usata l'abilità, occorre scartare una delle Carte Popolo usate. Infine, la sola azione che non può essere ripetuta nello stesso turno è la migrazione, che consente di spostare da un sito all'altro le ultime 3 Carte Popolo che vi sono state giocate; questa è anche l'unica azione che può essere effettuata indipendentemente da dove si trovi il segnalino del giocatore.

I poteri speciali dei vari popoli sono molto importanti nel corso del gioco, ma occorre ricordare che operano sempre sul sito dove è presente la pedina del giocatore. Gli Assiri consentono di distruggere un intero tempio, Gli Ittiti consentono di rubare l'ultima Carta Tempio giocata sul sito dall'avversario, i Medi causano la diserzione di tutte le Carte Popolo di uno stesso tipo, i Sumeri consentono di far cambiare fronte a tutte le Carte Popolo di uno stesso tipo, mentre con i Persiani si può costruire saltando un livello di Tempio. Inoltre, con una combinazione di 3 qualsiasi Carte Popolo è possibile costringere l'avversario a scartare la metà della sua mano di carte.

Alla fine del proprio turno, ogni giocatore pesca due nuove Carte Tempio che si aggiungono sulla cima della propria pila, quindi il gioco passa all'avversario.

Considerazioni
Babel è abbastanza semplice da imparare, ma richiede molta abilità da parte dei giocatori che hanno sempre numerosissime scelte da effettuare.
La possibilità di fare un numero qualsiasi di azioni scegliendo fra le 5 disponibili, di cui 4 possono essere ripetute, impone ai giocatori scelte e decisioni che possono rivelarsi determinanti per l'esito finale della partita.

Pro:
I componenti sono molto buoni e le illustrazioni gradevoli ed appropriate al tema del gioco. Il regolamento è chiaro e viene generalmente fornita una traduzione in italiano, sufficiente in ogni caso, poiché sulle carte non c'è scritto quasi nulla di essenziale. Per chi ama giocare in coppia, è forse uno dei titoli migliori in assoluto.
Contro:
Difficile trovarne. Se proprio vogliamo essere pignoli, tuttavia, si può osservare che l'ottimo sistema di gioco strategico e di grande interazione poteva anche essere esteso con pochissime modifiche fino a 4 giocatori.