Casanova

Giochi collegati:
Casanova
Voto recensore:
3,6
Deludente e per nulla originale gioco della Kidult.
Ogni giocatore deve cercare di accumulare più denaro possibile nel corso di dodici round per vincere il gioco. Il titolo è teoricamente ambientato nell'affascinante Venezia del '700, ma è tutta una farsa: in realtà il sottofondo non si avverte assolutamente e risulta completamente inutile viste le banali meccaniche astratte.

All'inizio del gioco vengono distribuiti ad ogni giocatore un set completo di carte numerate (da 1 a 13) e 12 monete. Si noti che essendo il gioco composto da dodici turni, mentre il set di carte in dotazione ad ogni giocatore è formato da 13 carte, alla fine della partita ogni partecipante resterà con una carta inutilizzata.
Al proprio turno ogni giocatore deve dichiarare quanti dadi lancerà (1, 2 o 3) e posare una delle proprie carte coperta davanti a sè, con una puntata di una moneta. Lo scopo di tutto ciò è cercare di avvicinarsi al numero che uscirà dal lancio dei dadi senza superarlo. A quel punto ogni giocatore posa una carta ed una moneta. Il giocatore di turno può quindi decidere se "stare" (e girare subito le carte) o "rilanciare" e posare un'altra moneta; tutti gli altri decidono a quel punto se rilanciare o ritirarsi.
Quindi tutti e tre gireranno le carte: se hanno superato il limite, i soldi formeranno la base del piatto per il turno successivo, mentre se due o più sono in parità si dividerà equamente il premio monetario (con eventuale resto lasciato come base del piatto..). Chi si avvicina di più al "tetto massimo" senza sforare si prende tutto. Il gioco continua così per dodici turni, finchè non verrà eletto il vincitore.
Chi finisce in anticipo il denaro è fuori dal gioco, dacchè non si elargiscono crediti.

Se posso darvi un consiglio, è meglio giocare a sette e mezzo (da cui il gioco non si discosta molto), altrimenti, vi sono molti altri giochi d'azzardo più divertenti.
L'unico fattore degno di nota è il regolamento, fin troppo chiaro e breve. Le carte non sono malissimo, per via delle discrete illustrazioni, ma neanche eccezionali a causa della facile distruttibilità. Oltre a questo, il gioco si può fare con qualsiasi mazzo di carte dentro casa.

Originalità pari a zero: il titolo è una scopiazzatura di giochi di carte antichi e molto più intriganti. Divertimento relativo, può piacere a dei novizi e non esagerati giocatori d'azzardo.
Longevità assolutamente sotto lo zero. Ho deciso di recensirlo dacchè sulla confezione non sono presenti nè le meccaniche nè tantomeno l'illustrazione del materiale ed un compratore ignavo può rischiare di acquistarlo credendo di trovare un nuovo "Canal Grande" o addirittura un gioco strategico ed affascinante. Non è così ed è meglio avvisare.
Consiglio di lasciar stare. Se proprio volete acquistarlo, sappiate che sarebbe meglio investire il denaro in qualcosa di più utile.
Bocciato.
Pro:
Veloce e chiaro. Leggermente divertente per neofiti giocatori d'azzardo senza pretese. Illustrazioni piacevoli.
Contro:
Ripetitivo, stanco e assolutamente non originale. Privo di longevità. Si può ricreare dentro casa nel giro di dieci minuti. Già visto centinaia di volte.