Il Cognome della Rosa

Giochi collegati:
Il Cognome della rosa
Voto recensore:
0,0
Un'idea mediamente originale sfruttata in modo non sufficiente.
Scopo del gioco è cercare di modificare delle frasi cercando di renderle irriconoscibili agli avversari.
Si possono variare proverbi e titoli di canzoni, di film e di opere letterarie. Per aiutare nella modifica sono presenti delle carte speciali che riportano i cambiamenti di cui possono e devono usufruire i giocatori per raggiungere la vittoria.

All'inizio del gioco si mescola il mazzo di carte e se ne distribuiscono 5 ad ogni giocatore, che prenderà anche un foglio dal blocchetto e due cartoncini di colore diverso.
A quel punto ognuno sceglie una frase dai cartoncini che ha a disposizione(uguali per tutti, logicamente) e la trascrive nello spazio "frase originale", senza farla vedere a nessuno(importante!).
Di seguito inizia a modificare la frase utilizzando le carte che possiede, che può usare nell'ordine che preferisce; per ogni carta di cui usufruisce, riempirà uno spazio sul suo foglio, fino ad arrivare al sesto spazio, ovvero lo stadio in cui la frase dovrebbe apparire irriconoscibile.
Dopo che tutti hanno finito il lavoro di trascrizione, si sceglie casualmente chi inizia; egli comincerà a leggere dalla sesta frase (quella maggiormente modificata)in su mentre i suoi avversari dovranno cercare di indovinare la soluzione. Ognuno ha a disposizione solamente due tentativi.
Bisogna sempre dichiarare da quale elenco si è presa la frase.

I punteggi vengono attribuiti nel seguente modo(il numero a sinistra sono i punti che spettano a chi ha indovinato, quello a destra sono i punti che spettano a chi ha elaborato la frase):
- se si indovina alla prima frase 5/0
- alla seconda 4/1
- alla terza 3/2
- alla quarta 2/3
- alla quinta 1/4
- se non si indovina 0/5
Dopo che tutti hanno letto le proprie frasi, il gioco finisce;chi ha totalizzato più punti vince.

Come detto in precedenza, l'idea in sé non è originalissima ma neanche pessima. Il gioco può talvolta risultare divertente, ma dipende eccessivamente dai momenti.
Molto spesso si riesce a modificare una frase eccessivamente, così come altre volte le variazioni non bastano a renderla troppo differente dall'originale. Dipende purtroppo tutto dalle carte che si possiedono. Alcune carte sono inoltre troppo potenti, come "Togli", mentre altre sono praticamente inutili, come l'"Indiano".
Chiaramente le frasi più corte sono più semplici da modificare.

Finché si giunge alla frase: "Il giorno rosa coniglio" si può anche capire il proverbio (il giorno porta consiglio), ma se capita una carta mescola già diventa: "Coniglio rosa il giorno" e diminuiscono le assonanze. Insomma, un gioco interessante troppo sbilanciato dal fattore carte.
Altro punto importante sono le persone con cui si gioca; c'è gente che impiega (seriamente!!) 20 minuti per preparare una frase. A quel punto il gioco non ha più senso. Per evitare clamorosi tempi morti è meglio prendere accordi prima della partita.

Sicuramente, però, è troppo lungo il tempo di preparazione rispetto alla breve durata della partita stessa. Consiglio di provare il gioco creandolo liberamente dentro casa; se vi piace e lo desiderate ardentemente allora compratelo pure, ma a mio modesto parere resta migliore il classico "nomi, cose, animali e città".
Idea discreta, svolgimento pessimo.
Pro:
Leggero, semplice, per serate spensierate.
Regolamento e carte chiare.
Può risultare divertente se giocato velocemente.
Contro:
Troppi. Gioco eccessivamente lento e macchinoso, con una preparazione troppo lunga. Il ruolo delle carte è troppo determinante, si rischia di dover perdere senza poter far molto.
Privo di strategia e casuale.