Decision at Elst

Voto recensore:
0,0

Introduzione
Decision at Elst è un gioco prodotto dalla MMP come modulo storico della serie Advanced Squad Leader Starter Kit. La serie Starter Kit (SK) ormai giunta al quarto modulo più due estensioni si propone di avvicinare nuovi giocatori al sistema Advanced Squad Leader (ASL) con una versione ridotta del regolamento originale (veramente immenso) e con l’acquisto di moduli economici, ma comunque completi di tutto quello che serve per giocare. Se poi il sistema dovesse piacere e si decidesse di passare ad ASL, tutti i materiali acquistati sono pienamente compatibili ed integrabili.


Ambientazione
Il modulo si basa sugli scontri avvenuti durante l’operazione Market-Garden tra il 23 e il 25 settembre 1944 sulla “Hell’s Highway” nei dintorni della cittadina di Elst, situata a metà strada tra le città di Nijmegen e Arnhem. Per il controllo della strategica cittadina si scontrarono le truppe inglesi della  214° brigata della 43° divisione Wessex contro un’unità tedesca di SS conosciuta come Kampfgruppe Knaust. I britannici cercavano di raggiungere velocemente la zona di Arnhem, ma furono bloccati dal deciso intervento tedesco che tagliò loro la strada proprio a Elst.


Il Gioco
Il sistema di gioco è quello dell’ormai arcinoto ASL, nato nel lontano 1985 e giunto fino ad oggi più attivo che mai. Stiamo parlando di un sistema che permette di riprodurre virtualmente qualsiasi combattimento tattico (a livello di squadra) avvenuto durante le Seconda Guerra Mondiale.

Il regolamento in versione “basica” è un tomo di ben 200 pagine. Pensando a quanti potevano risultare disorientati e spaventati all’idea di affrontare una simile studiata, nel 2004 l’editore MMP ha lanciato la serie SK: poche pedine, mappe e tabelle semplificate, ma specialmente un regolamento ridotto ad una ventina di pagine, con molti esempi e chiarimenti. Questo quarto modulo è il primo che presenta una mappa che vuole riprodurre il terreno di scontro con una certa approssimazione storica. Osservando l’incrocio di strade della mappa si può notare con Google Earth come ancora oggi sia leggibile in una foto satellitare di Elst. La mappa infatti comprende la zona del paese di Elst e dintorni, con una certa monotonia orografica fatta di case sparse, poche strade, campi coltivati, frutteti e una malefica rete di aree allagate con isolotti di terreno ( i famosi polder) che rendono i movimenti fuori strada molto difficoltosi. L’unico edificio della zona di una certa evidenza è la chiesa con il suo campanile. ll campo di battaglia nei dintorni di Estl è dominato da questo campanile, un ottimo punto di osservazione per l’artiglieria tedesca e chiunque  altro riesca a prenderne possesso. Nella confezione oltre al regolamento e alla mappa troviamo ben tre fogli di pedine comprendenti gli ordini di battaglia inglese e tedesco e gli immancabili segnalini per indicare le varie situazioni di gioco sulla mappa (fumo, acquisizioni, rottura di armi, unità che sparano o che muovono, ecc.). Con le pedine troviamo anche i due dadi occorrenti per i numerosi lanci necessari al gioco (vedi incidenza aleatoria). Ci sono poi due tabelle riassuntive di tutti i dati numerici utili e un libretto di 20 pagine con le regole per i “terreni” particolari di Decision at Elst (polders e campanile) e per l’artiglieria fuori campo (OBA) che compare per la prima volta nello SK in una versione semplificata. Seguono le tabelle e le spiegazioni per il gioco campagna che si sviluppa ovviamente su più scontri e copre tutto il periodo dal 23 al 25 settembre. Come ogni campagna di ASL, anche questa non è immune da una certa complessità e richiede un po’ di studio attento. Chiude il libretto una breve disamina storica della battaglia. Per finire nella scatola troviamo anche quattro scenari: in ASL lo scenario è generalmente presentato in una scheda che elenca le forze disponibili, la/le mappe di gioco, la lunghezza in turni e le eventuali regole speciali. Non mancano mai i riferimenti storici a fatti d’arme  realmente accaduti che hanno ispirato lo scenario in questione. I quattro scenari qui allegati sono l’occasione per avvicinarsi per gradi a Decision at Elst. Infatti usano porzioni di mappa piuttosto ridotte e si riferiscono a momenti topici dell’avanzata inglese attraverso il paese. In particolare due richiedono le "nuove" regole per l’OBA ed uno (DaE1 Ambush at De Hoop) ha un setup curioso: tre carri tigre da una parte e tre squadre inglesi con piat dall'altra, il tutto su tre turni. Sembra più uno scenario-scuola. 

L’editore MMP, nonostante la buona qualità complessiva del prodotto, è riuscito ad infilare ugualmente un paio di errori: nello scenario DaE4 ci sono due squadre tedesche di prima linea, quando nelle pedine fornite non ci sono. Il problema è che la scatola dovrebbe essere stand-alone e non potrebbe richiedere materiali da altri prodotti della serie ASL SK. Negli Errata, prontamente allegati, si propone di sostituirle con due unità di seconda linea, che non sono proprio la stessa cosa. Così in un’importante tabella mancano i dati del cannone da 75LL. Peccato veniale. A proposito di tabelle, devo riconoscere che quelle usate dal gioco completo sono in genere più abbordabili, anche se richiedono all’inizio un po’ di studio. Al solito, con le buone intenzioni di facilitare i neofiti, secondo me hanno complicato le cose pre-calcolando ogni possibile situazione di tiro e creando delle tabelle troppo infarcite di numeri, in massima parte raramente utili.

[aggiornamento 14/04/14] A questo link del sito MMP trovate il materiale corretto!

 


Considerazioni
Il modulo vale i soldi che costa, anche se avrei gradito almeno un paio di scenari in più. La possibilità che un giocatore newbie si avvicini ad ASL partendo da questo gioco mi sembra realmente aleatoria. E’ vero che ormai i vari moduli dello SK sono finiti fuori produzione da tempo, ma credo sia più accessibile uno SK3 (modulo sui carri, ma che comprende anche cannoni e fanteria). Una ristampa dello SK3 e un’espansione dedicata all’Artiglieria Fuori Campo e a qualche altra nuova regoletta (lo sniper!) sarebbe forse la soluzione davvero utile alla diffusione di ASL.  Tutto sommato di Decision at Elst non se ne sentiva la mancanza.

Va rimarcata l’assenza (per ora) della mappa compatibile con il modulo VASL per VASSAL. Si tratta di un ambiente grafico appositamente studiato per poter giocare wargames on line o con il gioco postale. Il modulo VASL dedicato ad ASL è uno dei più completi e curati.

[Aggiornamento 03/06/2014] E' uscita la mappa per VASL. La trovate qui.

 

Elementi di sintesi

Materiali
Come prima cosa la scatola: abbandonate le scatolette leggerine dei primi SK, è riapparsa una confezione più robusta, old-fashion. Mappa stampata su buona carta semiopaca e non montata di cm 56 per 81 circa. Le pedine sono ben fustellate (dopo 30 anni di produzione di wargames, alla fine ce l'hanno fatta!). Dadini economici, ma funzionali. 

Regolamento
Il regolamento presente in Decision at Elst è l’ultima versione disponibile e la più aggiornata. Va letto con pazienza e senza fretta di imparare tutto a memoria. Per la digestione sono necessarie diverse partite e parecchie riletture. Resta comunque un buon esempio di chiarezza e linguaggio didattico in un ambito decisamente complesso.

Incidenza aleatoria/strategica
Quanto influisca la dea Fortuna è una questione vecchia come ASL. Ma alla fine di ogni partita, vince il più bravo, sempre! La quantità sovrumana di tiri di uno o due dadi da 6 necessari in ogni partita è certamente un aspetto che si fa notare; tuttavia è solo con una più che perfetta conoscenza del regolamento che si riesce ad usare con saggezza e oculatezza le forze a propria disposizione. Comunque consiglio di munirsi di torre tiradadi.

Durata
Da 1 ora a decine di ore, dipende dallo scenario in gioco, dalla conoscenza delle regole e anche da una certa sveltezza cerebrale e manuale dei giocatori coinvolti.

Dipendenza dalla lingua
Alta. Chiedendo ai moderatori del forum ASL Italia è disponibile  il manuale completo dello SK3 tradotto in italiano.

Consiglio/sconsiglio
Consiglio ai possessori dei moduli SK precedenti, per completezza. Consiglio anche ad un neofita di ASL che avesse però almeno un minimo di dimestichezza con i boardgames militari esagonati.

Pregi:
Sistema di gioco collaudatissimo.
Tema sempre intrigante (operazione Market-Garden).
Il materiale in dotazione è di buona qualità
Pienamente compatibile con ASL.
Manuale delle regole ben illustrato e tutto sommato di facile accesso.

Difetti:
Pochi scenari proposti.
Tabelle del gioco un po’ ostiche alla prima scorsa. 
Difficile da imparare giocando da soli: occorre trovare un compagno, anche attraverso il gioco in rete con VASL.
Gioco campagna non facilmente accessibile ai giocatori alle prime armi.