El Paso

Giochi collegati: 
El Paso
Voto recensore: 
0,0

Ambientazione
Il gioco è molto carino e semplice.
Ogni giocatore rappresenta un bandito che, ad ogni turno, cerca di saccheggiare una città prima che lo sceriffo lo becchi.
Occorre fare attenzione.. poiché se lo sceriffo scopre il bandito, quest'ultimo perde tutto il bottino accumulato fino a quel momento, potendo tenere con sé solamente le pepite guadagnate precedentemente.
Vince il giocatore che alla fine del gioco ha guadagnato più pepite.

Il Gioco
La partita inizia con tutti i banditi nella città di Deadwood.
Uno dei giocatori assume il ruolo di vigilante e, per quel turno, è colui che tirerà i dadi. Nei turni successivi i dadi vengono passati al giocatore successivo che li gestirà in quella città e così via.

Le tessere bottino vengono tutte messe nel sacchetto, mentre Doc Holliday viene piazzato a Deadwood, a indicare che si sta giocando in quella città.
Dal sacchetto vengono estratte 18 tessere e vengono impilate sulle scene del crimine corrispondenti in quella determinata città.
Occorre mettere le tessere col valore più alto sotto quelle di valore più basso.
Se vengono estratte delle tessere che non è possibile piazzare perché quella scena del crimine non è presente nella città, le tessere in questione vengono rimesse nel sacchetto e non rimpiazzate.

Ad ogni giocatore vengono distribuite 6 carte a caso coperte, una per ogni scena del crimine, mentre le altre vengono posizionate, divise per tipo e coperte, a fianco del tabellone.

Ogni giocatore decide, a inizio turno, se vuole provare a saccheggiare la città: in questo caso sceglie una delle carte dal proprio mazzo e la pone coperta davanti a sé.
A questo punto tutti i giocatori scoprono le proprie carte e il vigilante lancia i dadi posizionando quelli che recano la stella nell'apposito spazio sul tabellone.
Se dopo il lancio di dadi c'è anche solo uno spazio libero senza stella, significa che lo sceriffo non ha scoperto i banditi e che questi possono quindi saccheggiare le strutture scelte.

Durante il saccheggio ci sono due casi particolari: chi ha giocato il saloon e il pascolo otterrà un tassello corrispondente solo se i dadi lanciati presentano rispettivamente almeno un simbolo "sei" o un "marchio". Se non è presente nessuno dei suddetti simboli i giocatori non ottengono nessuna tessera bottino.

Ogni giocatore che ne ha diritto a questo punto prende la prima tessera disponibile nella scena del crimine scelta. Se più di un giocatore ha scelto la stessa scena del crimine, colui che ha la carta col valore maggiore prende per primo.

Le carte giocate vengono scartate a faccia in su accanto ai corrispettivi mazzi. Quando uno dei mazzi si esaurisce, gli scarti vengono semplicemente girati, senza essere mischiati, e costituiranno il nuovo mazzo.

Finita questa fase i giocatori pescano una nuova carta da uno dei mazzi a propria scelta così da avere nuovamente in mano sei carte.

Si può dunque continuare a scommettere (solo se lo si desidera).
I dadi che non recano la stella e che non sono stati posizionati nell'apposito spazio nel tabellone vengono nuovamente lanciati. Se ancora non si raggiunge un totale di 5 stelle, i briganti l'hanno fatta franca e quindi possono continuare a saccheggiare.
Se si arriva al punto in cui si ha un totale di 5 stelle, i giocatori che non hanno lasciato la città perdono tutto il bottino (non le pepite) guadagnate fino a quel momento.

Quando un giocatore lascia la città, può portare con sé una o più tessere bottino: il primo a lasciare la città può portare con sé una sola tessera bottino a sua scelta, il secondo può portarne due e così via.
Se più giocatori decidono di lasciare la città nello stesso momento, potranno portar via dalla città la stessa quantità di tessere bottino.

I giocatori possono scambiare il bottino che non vogliono portare con sé con delle pepite, beneficiando di diverse tariffe a seconda delle risorse. Tali tariffe sono indicate sul tabellone e variano di città in città in base a quanto si è avanti nel gioco e all'assenza di una certa risorsa in quella città, risorsa che avrà quindi un valore maggiore.

I giocatori devono abbandonare la città di propria iniziativa oppure quando sono stati posizionati tutti e 5 dadi con la stella sul tabellone o se non ci sono più tessere bottino nella città.

Il gioco termina quando sono state saccheggiate tutte le città.
Vince il giocatore che ha guadagnato più pepite.

Considerazioni
Ho acquistato questo prodotto in Germania, colpita sia dall'ambientazione far west, che apprezzo, sia dalla grafica che mi ha convinto. Non avevo possibilità di leggere recensioni, di conseguenza è stata una scommessa che si è rivelata una piacevole sorpresa.
Il gioco funziona bene e piace a tutti.
E' allegro, vivace, abbastanza longevo, e come tutti i giochi di scommesse porta a mangiarsi le mani come ad esultare.
Il regolamento nella scatola è in tre lingue (inglese, francese, tedesco) ma è comunque chiaro e corredato da figure.
La qualità dei componenti è eccellente e la grafica è davvero molto bella.
In questo gioco si può fare ben poca strategia: decidere quali tessere portar via nella città successiva può portare a vincere come essere del tutto inutile.
Se proprio devo trovare un difetto, probabilmente direi la scatola.. effettivamente troppo grande per il contenuto.. e, come sempre, a scatola grande corrisponde prezzo maggiore, anche se in questo caso non si parla certo di prezzi esorbitanti.
Personalmente apprezzo più i giochi strategici, quindi un gioco basato principalmente sulla fortuna è per me un "giochino", ma in questo caso ritengo El Paso decisamente valido nonostante tutto.

Pro: 

Allegria e divertimento assicurati.
Buona qualità dei componenti.

Contro: 

Scatola sproporzionata.
Componente fortuna molto elevata.

Autore: 
Pupina