Expedition

Giochi collegati:
Expedition
Voto recensore:
6,5
Questo gioco, qui recensito nella più recente versione edita dalla Queen Games, era già stato pubblicato con il nome di Terra-X. E’ un gioco che porta i 2-6 giocatori ad iniziare e continuare tre spedizioni in giro per il mondo alla scoperta di vari siti archeologici. Il tabellone rappresenta una mappa del mondo su cui sono evidenziati 79 luoghi e/o monumenti, per ognuno dei quali esiste una carta con tanto di breve descrizione (solo in tedesco!). Oltre ai siti, sono evidenziati dei luoghi (anche in mezzo agli oceani) con dei punti di colore rosso o verde. I siti archeologici e i luoghi rossi e verdi sono uniti fra loro da una serie di linee tratteggiate sui cui potranno viaggiare le varie spedizioni.

Ad inizio partita ogni giocatore riceve da 5 a 12 carte luogo (dipende dal numero di partecipanti), 3 carte azione e 4 gettoni del proprio colore. A turno, dopo aver esaminato le proprie carte, piazzano i gettoni su altrettanti luoghi di cui possiedono la carta. Ogni gettone raccolto vale, a fine partita, un punto bonus. Vicino al tabellone vengono messe sei carte luogo a faccia in sù: questi siti sono a disposizione di tutti coloro che riescono a visitarli durante il gioco. Accanto al tabellone vengono messe delle frecce in plastica nei colori giallo, rosso e blu e che serviranno a definire le tre spedizioni.

Al proprio turno un giocatore deve piazzare una nuova freccia con la quale può, a scelta, iniziare una nuova spedizione (tutte e tre iniziano dall’Islanda) oppure allungare una spedizione già esistente, piazzando la nuova freccia su una linea tratteggiata a partire dall’ultima freccia di quel colore. Se la nuova freccia tocca un sito di cui un giocatore qualsiasi possiede la carta, egli la mostra a tutti e la piazza davanti a sé: a fine partita gli varrà un punto. Se su quel luogo c’era anche uno dei gettoni colorati, allora raccoglie anche quello. Se, invece, la spedizione arriva ad uno dei luoghi rappresentati dalle carte a disposizione di tutti, il giocatore di turno la raccoglie e la sostituisce con una nuova dalla cima del mazzo.

Far arrivare una spedizione ad uno dei punti verdi permette di piazzare una nuova freccia (anche su una spedizione diversa), ma se viene raggiunto un punto rosso il giocatore può pescare una carta azione. Queste ultime sono tutte identiche e possono essere scartate durante il proprio turno (al massimo due per turno) e consentono di cambiare una carta che si ha in mano con una nuova dal mazzo, piazzare una freccia in più oppure togliere l’ultima freccia da una delle tre spedizioni. Qualora con il piazzamento di una freccia si formasse un giro chiuso in quella spedizione, il giocatore deve piazzare un’ulteriore freccia in un qualsiasi punto della spedizione oppure (variante preferibile) a partire dal “loop” appena formato.

La partita termina nel momento che un giocatore rimane senza carte in mano. Ogni sito visitato e ogni gettone raccolto valgono 1 punto vittoria, ogni carta ancora in mano, invece, vale 1 punto penalità. Vince chi ha più punti.
Pro:
Il gioco è allo stesso tempo semplice, piacevole ed originale. Certo, conta un po’ la fortuna, ma vi sono comunque momenti in cui un po’ di bluff e un po’ di tattica sono utili. Il regolamento alla portata di tutti e la durata limitata consentono di giocare più partite senza stancarsi, denotando un buon funzionamento anche con pochi goicatori. Il regolamento prevede alcune varianti, tutte da provare e da cui scegliere quella preferita. Se riuscite a trovarne una scatola è sicuramente un acquisto meritevole.
Contro:
Il meccanismo non presenta difetti particolari. L’unico problema è la grafica che richiede un po’ di concentrazione per trovare sul tabellone i vari luoghi (vi è comunque una differenziazione di colori a seconda del continente di appartenenza) e per non confondersi con le possibili vie per raggiungerli.

Regolamento solo in tedesco, ma si può trovare su BoardGgameGeek una buona traduzione in inglese.