Fairy Tale

Giochi collegati:
Fairy Tale
Voto recensore:
6,9
In Fairy Tale i giocatori hanno a disposizione quattro round di gioco durante i quali devono tentare di disporre nella propria area le carte rappresentanti personaggi, luoghi ed oggetti, in modo che esse si combinino secondo quanto previsto dall'ambientazione al fine di ottenerne i punti vittoria riportati. Nel corso del gioco, vengono quindi utilizzate carte di quattro tipi diversi, che rappresentano altrettante ambientazioni: la saga dei draghi (carte verdi), quella delle fate (carte rosse), dei cavalieri (carte gialle) ed infine la saga del malefico re delle ombre (carte nere).

Il numero ed il tipo di carte di ogni colore che un giocatore ha nella propria area influenza i punti ottenuti e può cambiare più volte nel corso del gioco. Esistono carte che non hanno altro effetto che aggiungere i propri Punti Vittoria al totale, mentre altre hanno un valore variabile in funzione di quante se ne possiede. Altre carte ancora hanno un valore che dipende dalla presenza nella propria area di gioco di un secondo tipo di carta specifico (dello stesso colore) e possono valere zero in mancanza di esse. Infine, vi sono carte che danno un numero molto elevato di Punti Vittoria ma solo se si verifica una determinata condizione (ad esempio, avere un'altra carta, oppure più carte di diversi tipi indicati). In aggiunta, alcune carte possono avere degli effetti aggiuntivi, che saranno descritti più avanti.

All'inizio di ognuno dei quattro round di gioco, i partecipanti ricevono cinque carte e effettuano una fase di "draft" che è forse la cosa più originale di questo gioco. Ognuno infatti sceglie una sola carta da quelle ricevute e passa le altre al giocatore alla sua destra o sinistra (il verso cambia ogni volta nei quattro round della partita). Quindi, si ripete la stessa cosa con le quattro carte ricevute e si va avanti così fino a che sarà passata e quindi tenuta una sola carta. Le cinque carte ora in mano ai giocatori costituiscono la mano effettiva con cui giocheranno il round corrente, ma di queste ne saranno effettivamente utilizzate solo tre. Infatti, ogni round di gioco termina quando tutti i giocatori avranno messo in campo, nella propria area, tre carte. Nel round successivo, dopo il nuovo draft, si andranno così a giocare altre tre carte che saranno disposte in una fila diversa per distinguerle dalle precedenti, fino a che i quattro round non saranno stati giocati.

Durante un round di gioco, ognuno sceglie una carta e la pone coperta davanti a sé, passando quindi a rivelarla contemporaneamente agli altri. A questo punto vengono come prima cosa risolti gli eventuali effetti speciali, che sono in tutto tre. Le carte con l'effetto Close obbligano a voltare a faccia in giù una o più carte del giocatore stesso, di altri o di tutti; le carte così voltate vengono considerate non in gioco, quindi non attivano condizioni, effetti e non hanno più un valore in Punti Vittoria fino a che non saranno nuovamente voltate. Analogamente, l'effetto Open consente di riportare a faccia in su una o più carte, che quindi torneranno ad avere il proprio valore di Punti Vittoria. Questi effetti riguardano generalmente carte di un tipo specifico, il cui simbolo è riportato, ad eccezione delle carte nere che permettono spesso di agire su qualsiasi tipo di carta (sia in Open che Close), ed in ogni caso gli effetti possono influenzare anche le carte giocate in un round precedente. L'effetto Hunt, che viene sempre risolto prima degli altri due, colpisce solo le carte nere ed è del tutto simile al Close, solo che influenza esclusivamente le carte appena rivelate. Di conseguenza, quando un effetto Hunt viene rivelato, può capitare che chi ha giocato una carta nera in quello stesso round (magari per fare una o più Open) non possa utilizzarla e la metta in gioco già a faccia in giù.

Al termine del quarto round di gioco, si totalizzano i punti vittoria, considerando solo le carte a faccia in su di ogni giocatore, e valutando se in quel momento le eventuali condizioni richieste dalle carte specifiche sono soddisfatte per aggiungerne il valore relativo. Ovviamente, chi ottiene il totale maggiore è il vincitore.
Pro:
Fairy Tales è un gioco divertente e non particolarmente complesso, che sicuramente può andar bene anche per giocatori occasionali, dal momento che il regolamento appare semplice e ben strutturato. Le carte, di buona qualità come materiali, sono davvero eccellenti nella grafica, soprattutto per chi ama il genere manga-style.

Davvero molto interessante il meccanismo di draft delle carte a inizio round, che permette di limitare in qualche modo la fortuna dovuta ad una distribuzione casuale delle stesse. I tre effetti speciali (Hunt in particolare) permettono ai giocatori di interagire anche in maniera diretta, e richiedono inoltre di adottare diverse strategie di gioco per riuscire a costruire i propri Punti Vittoria, eventualmente cambiandole in corso d'opera grazie al surplus di due carte nella mano.

Un titolo sicuramente godibile anche per la durata davvero limitata (il tempo indicato di 30-60 minuti è sovradimensionato, la maggior parte delle partite sta comodamente entro la mezz'ora), che non mancherà di interessare chi cerca un gioco ben fatto, divertente e non troppo impegnativo.
Contro:
A parte il meccanismo di draft di inizio round, il gioco non è particolarmente originale. Il meccanismo di carte che si potenziano o si attivano le une con le altre è già visto e rivisto, così come la risoluzione degli effetti speciali. Chi è in cerca di qualcosa di nuovo ed abbia già esperienza in giochi di carte di questo tipo troverà poco in Fairy Tale.