Fiese Freunde Fette Feten

Giochi collegati:
Funny Friends
Voto recensore:
7,2
Fiese Freunde Fette Feten (traducibile più o meno con “Amici Strambi Feste Folli”) è il nuovo gioco di Friedemann Friese (Funkenschlag, Finstere Flure) e Marcel-André Casasola Merkle (Meuterer, Attika). Avendo una reputazione da difendere per l’originalità nella scelta delle tematiche dei loro giochi, per il loro primo design congiunto (a quanto si dice, iniziato dopo una serata passata insieme a bere birra a Vaugrigneuse) hanno scelto un tema tra i meno sfruttati di sempre nella storia dei giochi: la Vita Vera™.

Infatti il gioco a prima vista sembra una versione da tavolo di “The Sims” (il gioco per computer) rifatta però tenendo conto anche di cose che, nella versione edulcorata della vita che di solito ci viene presentata, non vengono considerate: sesso, alcool, fumo, sesso, droga, depressione, ed un altro po’ di sesso (ed effettivamente non ci si può stupire se sulla scatola il gioco viene sconsigliato ai minori di 16 anni). Il risultato è un gioco che stranamente è sia estremamente esagerato e divertente che estremamente realistico.

Vediamo però come la vita vissuta dai giocatori viene simulata nel corso del gioco. Ogni giocatore ha un tabellone che serve per tracciare le proprie caratteristiche nel corso della partita. Ovviamente queste caratteristiche non potevano essere le classiche caratteristiche cliché da gioco di ruolo che tutti noi amiamo; invece Friedemann e Marcel ci invitano a tenere conto come nel corso della vita simulata cambierà la nostra dipendenza da Alcool, Fumo o Droga, quanto siamo depressi o malati, quanto stiamo ingrassando, ma anche quanto siamo religiosi o quanta Saggezza abbiamo. I punteggi delle caratteristiche possono variare da 0 (che è anche il punteggio iniziale) a 3. Se un giocatore acquista punti in una caratteristica che farebbe andare il suo punteggio oltre 3, viene invece azzerata un’altra caratteristica. Ad esempio se un giocatore è troppo malato, deve smettere di fumare; se beve troppo, perde tutta la saggezza; e così via. Come detto, il meccanismo è abbastanza realistico.

Inoltre sempre sul tabellone vengono segnate le relazioni che il giocatore ha con le altre persone all’interno del gioco. Queste persone sono sia gli altri giocatori che persone neutrali che servono da personaggi “fantoccio”. Una relazione con un’altra persona può essere di semplice amicizia oppure l’altra persona può diventare il proprio partner (con vari gradi di profondità, da “innamoramento” a “matrimonio felice”). Se poi le cose vanno male, ci si può sempre separare (e in questo caso c’è il campo per gli Ex-Partner). Ovviamente, essendo il gioco realistico e vietato ai minori, si può fare sesso con gli altri personaggi, ed anche di questo viene tenuto conto sul tabellone.

Per cambiare queste caratteristiche, occorre partecipare a degli eventi, che vengono messi all’asta tra i giocatori. In ogni turno di gioco, vengono scoperte 10 carte, rappresentanti ognuna un evento, al centro del tavolo di gioco ed a turno i giocatori possono provare ad acquistarle, spendendo i propri Segnalini Tempo (perché nella vita, il tempo è denaro – questa battuta è nel regolamento originale, non prendetevela con me). Nel caso riescano ad acquistare una carta, applicano gli Effetti di tale carta spostando le caratteristiche adeguate. In alcuni casi è possibile portare anche altri amici a fare queste esperienza di vita insieme a sé, ed anche loro cambieranno le loro caratteristiche allo stesso modo.

Tutte le carte sono estremamente argute e brillanti, e in un certo modo realistiche, anche se sempre divertenti. Per esempio la carta dal titolo “Passa la canna” aumenta la Droga di 1 e fa acquisire al giocatore un Amico. Questo mi fa arrivare ad uno dei nodi cruciali di questo gioco – ci sono molte carte che descrivono particolari situazioni che alcuni potrebbero trovare offensive. Io personalmente non ho avuto problemi di alcun tipo con l’ironia presente nel gioco, ma posso capire che alcune persone potrebbero essere negativamente colpite da alcuni temi scottanti che vengono trattati (particolarmente per quanto riguarda la religione ed il sesso). Vedi sotto “Difetti” per una lista maggiormente comprensiva dei principali temi che potrebbero creare problemi. Dato che lo scopo di ogni gioco è comunque quello di essere divertente, sconsiglio di giocare a questo gioco a chi potrebbe vedere compromesso il proprio divertimento a causa di tutto questo.

Lo scopo del gioco è di arrivare a soddisfare le condizioni necessarie a realizzare i propri Scopi della Vita, particolari carte che vengono date all’inizio della partita. Ovviamente, data l’originalità delle premesse, non era possibile che gli scopi fossero i soliti banali cliché quindi, oltre a scopi più "normali" tipo diventare Milionario, è possibile che lo scopo della propria vita sia di lavorare come Imitatore di Elvis, di essere stato scaricato da tutte le proprie relazioni, oppure di diventare un maniaco sessuale. Chi riesce a soddisfare 5 Scopi vince ed il gioco termina. Alla fine del gioco è possibile ripercorrere le tappe della propria vita attraverso le carte evento acquistate e vedere a che punto siamo arrivati (di solito, in basso).

Il gioco è disponibile per ora solo in Tedesco, cosa che sicuramente limiterà di molto il suo appeal verso i giocatori del nostro paese (che sono più a loro agio con l’Inglese, quando si tratta di giochi non in Italiano). Comunque la dipendenza dalla lingua è molto bassa; a parte il regolamento, solo i titoli ed alcune regole scritte su 4 o 5 carte sono in Tedesco. Per il resto, sia sui Tabelloni che per le Condizioni e gli Effetti delle Carte ci sono soltanto simboli molto chiari e indipendenti dalla lingua. Inoltre il fatto che tutte le carte siano in gioco scoperte (a parte gli Scopi della Vita) fa sì che possano venire spiegate anche da un unico giocatore che conosce il loro significato.

La componentistica è più che accettabile, con tabelloni e segnalini cartonati molto resistenti e spessi, anche se piccoli, e carte di qualità buona. Una menzione a parte va fatta alla eccellente grafica di Maura Kalusky (la stessa artista di diversi altri giochi di Friedemann Friese, come “Finstere Flure” e “Fische Fluppen Frikadellen”). Molte carte sono particolarmente divertenti proprio per le spiritose illustrazioni di Maura, che fanno entrare bene nello spirito del gioco.

Il prezzo è relativamente basso, sempre che lo ordiniate dalla Germania (non ho notizie di distributori italiani che lo abbiano importato, per ora). Personalmente l’ho comprato a meno di 20 Euro più la spedizione (divisa con un altro paio di giochi).

Si mormora di una versione in Inglese che però dovrebbe essere molto scalata verso il basso per quanto riguarda i contenuti (quindi meno carte offensive ma probabilmente anche meno divertimento).

Voto 8 (Longevità: 1, Regolamento: 2, Divertimento: 2, Materiali: 1, Originalità: 2)
Pro:
Divertentissimo (sempre che tutti i giocatori entrino nel giusto spirito di gioco) ed estremamente originale.
Semplice da spiegare e da giocare (in gran parte dato che la maggior parte delle meccaniche risuona bene con il tema del gioco) con componenti molto carine anche se non di altissimo livello.
Contro:
Potrebbe risultare inadatto ad alcuni giocatori per le tematiche particolarmente forti (si parla di religione, sesso, alcool, droga, omosessualità ed altri temi abbastanza scabrosi); inoltre la dipendenza dalla lingua anche se piuttosto bassa può far spaventare i giocatori meno scafati.
Date alcune delle meccaniche, perché il gioco dia il massimo, occorrono almeno un paio di giocatori di sessi opposti (per la maggior parte dei gruppi, questo vuol dire almeno due donne) e poi va considerato che il numero di carte non è talmente elevato da garantire un’elevata rigiocabilità.
Troppo lungo per essere un vero e proprio “filler”.