Ghost for Sale

Giochi collegati:
Ghost for Sale
Voto recensore:
6,8
Ci troviamo in Scozia con il compito di utilizzare al meglio le nostre capacità per ottenere informazioni ed acquistare manieri e castelli di valore. Stessa cosa vorranno fare i nostri avversari, quindi sarà importante riuscire a miscelare al meglio le risorse disponibili con la nostra abilità induttiva e "bluffatoria".

Il gioco si svolge in 2 turni (uno per i Manieri ed uno per i Castelli) sostanzialmente identici tra loro:
1) Ogni giocatore decide (di nascosto dagli avversari) se sta dichiarando il Vero o il Falso, e conserva l'apposita carta.
2) Tutti i giocatori piazzano i gettoni dichiarazione sotto ai Manieri/Castelli che assumeranno valore secondo l'inclinazione (vero/falso) vista in precedenza.
3) Fase di asta nascosta per acquisire informazioni sugli altri giocatori.
4) Fase di asta nascosta per comprare i Manieri/Castelli .
5) Conteggio del valore degli edifici ed assegnazione agli acquirenti.
Al termine del secondo turno si sommano i punti dati dagli edifici acquistati e si stabilisce il vincitore.

Ho volutamente sintetizzato all'osso il regolamento parchè quello completo è liberamente scaricabile (in italiano) dal sito del produttore.

Il senso del gioco è semplice nella dinamica ma estremamente profondo: il piazzamento dei gettoni dichiarazione sotto ai Manieri/Castelli assegna ad ognuno un valore che però nessun giocatore conosce se non ha informazioni sul comportamento degli altri.

Nella fase di asta delle informazioni è quindi fondamentale riuscire ad acquisire indizi sul comportamento degli altri giocatori (vero/falso) cercando però di preservare le risorse (soldi) per acquistare edifici nella fase successiva. Il tutto è reso ancora più interessante da alcune carte speciali che si piazzano a caso sopra ogni castello, conferendogli delle caratteristiche particolari.

Ho avuto la fortuna fare 4 partite con persone diverse e a primo acchitto sembrava esserci un difetto evidente nel titolo. Una strategia impostata sul non spendere risorse per le informazioni e poi "seguire" le offerte degli altri, avendo un maggior potere di acquisto, ha portato sempre vittorie nelle prime partite. In realtà, familiarizzando con il gioco, ho potuto constatare che chi ha maggiori informazioni può far perdere la bussola agli altri, spingendoli a sprecare risorse su castelli che non valgono nulla, portando così a casa la vittoria (eh eh eh).

Il primo impatto quindi è molto più che positivo!! Il gioco va sviscerato e continuerò a giocarlo perchè sono convinto che le sue potenzialità siano notevoli. Per ora gli assegno un 8 in attesa di conferme ma potrebbe benissimo essere un 9.
Pro:
Gli Acchittocca hanno tirato fuori un altro gioiellino: poche e semplici regole ma grande profondità e strategia. Una grafica cartoon colorata e gradevolissima (a me non piace solamente il robottino rosso tra i personaggi) faranno da contorno al vostro cervello che frigge.
Contro:
Una piccola parte di componente aleatoria nel pescare gli indizi potrebbe far storcere il naso a qualcuno, ma è marginale rispetto al resto. La grafica fumettosa (che io adoro) potrebbe non piacere a tutti, per il resto non vedo difetti.