Gother than Thou

Giochi collegati:
Gother Than Thou
Voto recensore:
0,0
Questo semplice gioco di carte racchiude il concetto più divertente dell'anno: evolvere il proprio status (che lo si desideri o meno) all'interno dei "Goths" locali. Un tipico Goth (almeno in questo gioco) è un individuo che veste sempre indumenti scuri (prevalentemente neri), ha un pesante trucco e tanto piercing sparso per tutte le zone del corpo. L'obiettivo fondamentale del gioco è quello di raccogliere carte nella propria Fate Area per guadagnare 20 Goth Points al termine del proprio turno, diventando così "gother than thou" che significa letteralmente "più Goth di te". Le stesse carte di gioco consentono di aumentare o diminuire i Goth points, come anche eventuali malattie o il denaro posseduto nel proprio conto in banca.

La struttura del gioco è piuttosto semplice. Ogni giocatore inizia con 5 carte in mano ed una "Fate Area" che è la zona del tavolo davanti a sé, quindi in ogni turno è possibile:

1) scartare una carta dalla Fate Area;.

2) aggiungere una carta nella Fate Area di qualsiasi giocatore, inclusa la propria;

3) pescare carte dal mazzo o dalla pila degli scarti fino a ricostituire la mano di cinque carte, meno una carta per ogni punto di malattia (Sickness Points).

A parte i Goth Points, infatti sono presenti anche i Sickness points ed il conto in banca. Per ogni Sickness Point che un giocatore ha nella propria Fate Area, la sua mano si riduce di una carta, e qualora accumuli 5 Sickness Points perde tutte le carte della sua Fate Area.

Inoltre, alcune carte aggiungono o sottraggono denaro al conto in banca dei giocatori. Qualora vi sia una situazione di passivo, il giocatore non potrà pescare dalla pila degli scarti.

Piuttosto semplice, no?

Ciò che caratterizza questo gioco è il valore dato dalla realizzazione delle carte stesse. L'autore stesso ha posato assieme ad alcuni amici per le ottime foto in bianco e nero (colori molto appropriati) che sono raffigurate sulle carte. Alcune delle carte sono anche molto divertenti, come la "Disturbing German Accent" che aggiunge ben 3 Goth points, oppure "Disturbing Southern Accent" che ne fa perdere altrettanti; ma forse la più divertente è "Genital Piercing", in cui l'orgoglioso individuo mostra la sua nuova "decorazione" (che somiglia tanto alla catena dello sciacquone del bagno) ai suoi amici evidentemente inorriditi (non vi preoccupate, non è di cattivo gusto).
Pro:
Gother Than Thou è esattamente ciò che si propone di essere: un giochino veloce e leggero con cui divertirsi sull'argomento Goth. La qualitItà delle carte e delle fotografie è di altissimo livello.
Contro:
Beh, in fin dei conti l'impressione iniziale non è poi supportata allo stesso livello dal sistema di gioco stesso e probabilmente dopo che avrete smesso di riderci sopra (che comunque potrebbe richiedere tempo), lo lascerete sullo scaffale.