Hansa Teutonica

Giochi collegati:
Hansa Teutonica
Voto recensore:
8,2
Ambientazione
I giocatori si ritroveranno ad impersonare, nel corso del tardo Medioevo, mercanti appartenenti alla Lega Anseatica, l’alleanza creatasi tra le corporazioni di commercianti e le città della Bassa Germania.

Il Gioco
La preparazione del gioco è molto semplice, non essendo presenti sul tabellone (ad inizio partita) pedine di alcun genere, eccezion fatta per il cubo nero che indicherà le città che avranno i propri spazi completamente occupati dai cubetti dei giocatori.
Davanti ai giocatori verranno piazzati i Pannelli Scrittoio (uno per ciascun giocatore), sui quali verranno coperti tutti gli spazi presenti con cubetti/dischi a disposizione, ad eccezione del primo spazio per ciascuna della 5 categorie (Chiavi, Privilegi, Azioni, Liber Sophie, Borsa).
Ogni giocatore avrà davanti a sé cubetti/dischi sempre suddivisi in sue pile differenti, una riserva personale dalla quale si potrà subito attingere per posizionare le proprie pedine sul tabellone e una generale, dalla quale si preleveranno i cubetti/dischi che faranno poi parte della riserva personale.

La sequenza di gioco, a partire dal primo giocatore in senso orario, è altrettanto semplice.
Ciascun giocatore può sfruttare un certo numero di azioni nel proprio turno a seconda del primo numero visibile nella categoria Azioni dello Scrittoio, per effettuare le seguenti attività nell’ordine, sequenza e quantità (è possibile eseguire la stessa azione più di una volta durante il turno) scelte dal giocatore:
-Allocare Commercianti o Mercanti: dalla propria riserva generale si prelevano cubetti/dischi (mercanti/mercante) nel numero indicato dalla prima casella visibile della Borsa nel proprio Scrittoio.
-Inserire Commercianti o Mercanti: è possibile piazzare un cubetto o disco su qualsiasi casella libera sul tabellone di gioco, a patto che questa casella appartenga ad una tratta tra due città (non è possibile inserire un cubo/disco direttamente all’interno di una città). Il commerciante/mercante proviene dalla riserva personale.
-Rimpiazzare Commercianti o Mercanti: è possibile piazzare i cubetti/dischi dalla propria riserva personale anche su caselle di una tratta dove è già presente un avversario. Per il completamento dell’azione, il giocatore deve pagare un cubetto dalla propria riserva personale come penalità o due cubetti se si vuole sostituire un Mercante. Alla fine del rimpiazzo, il giocatore proprietario della pedina scalzata potrà piazzarla nuovamente sul tabellone su di una tratta adiacente a quella da cui è stato tolto, prelevando una pedina dalla riserva generale e piazzandola sempre su di una tratta adiacente (nel caso di un Mercante sostituito, piazzerà nuovamente il disco e due cubetti presi dalla riserva generale).
-Muovere Commercianti o Mercanti: a seconda del primo numero visibile sul Liber Sophie, il giocatore può muovere quel numero di pedine del suo colore già presenti sul tabellone, senza limiti di distanza (non si possono muovere le pedine presenti nelle città).
-Stabilire una rotta commerciale: se tutte le caselle di una tratta sono riempite da cubetti/dischi di un unico colore, il giocatore può stabilire una rotta commerciale, togliendo tutti i cubetti/dischi dalla tratta, riponendoli nella propria riserva generale. In questo momento, il giocatore può scegliere se piazzare uno dei cubetti/dischi tolti sul primo spazio libero di una delle due città della tratta coinvolta, a patto di aver raggiunto il privilegio del colore richiesto dalla città. Se sulle città coinvolte (sempre due per tratta) sono presenti cubetti/dischi dei giocatori, questi ultimi riceveranno punti prestigio a seconda del numero di città che controlla (controllare una città significa avere un proprio segnalino nella casella più a destra all’interno della città stessa). Se nella tratta era presente un gettone bonus, il giocatore che chiude la tratta lo riceverà.
Questi gettoni hanno poteri speciali differenti tra loro, che sono utilizzabile a piacimento del giocatore che li possiede all’interno del suo turno di gioco. Quando un gettone è conquistato deve essere rimpiazzato con un nuovo gettone entro la fine turno del giocatore che ha appena chiuso la tratta.

Vi sono alcune città (Kontor) che danno la possibilità di togliere cubetti/dischi dal proprio Scrittoio.
Il giocatore che chiude la tratta può decidere se sfruttare questa opzione o, semplicemente, porre un proprio cubetto/disco su una delle due città conclusive della tratta.

Fine del gioco
La partita termina alla fine del turno del giocatore se uno dei partecipanti raggiunge o supera i 20 punti prestigio, se non sono rimasti più gettoni bonus da piazzare sul tabellone in sostituzione di altri vinti dai giocatori o se il cubo nero (indicatore delle città completate) arriva a 10.

Vincitore: viene dichiarato vincitore il giocatore che ha totalizzato più punti prestigio, ottenibili da:
-Punti prestigio già acquisiti durante la partita;
-4 Punti prestigio per ogni privilegio completamente sviluppato sullo Scrittoio personale (privilegio completamente libero da cubetti/dischi);
-Punti prestigio a seconda del numero di gettoni bonus posseduti (indipendentemente dall’utilizzo dell’abilità speciale durante il gioco);
-Mercanti piazzati sulla città di Coellen;
-2 Punti prestigio per ogni città controllata;
-Punti prestigio equivalenti al numero di Kontor nei quali è presente un mercante/commerciante del giocatore su un unico collegamento continuo (si considera solo il collegamento più lungo). Tale numero viene moltiplicato per il primo numero visibile sul privilegio Chiave dello Scrittoio personale.


Speciale Essen 2009 - Foto by Guglia



Hansa Teutonica



Considerazioni
Hansa Teutonica è stata una vera sorpresa, un gioco dalla durata non eccessiva, semplice da spiegare, ma con molte sfaccettature tattiche che lo rendono profondo e con un fattore
fortuna assente.
In effetti, il turno consta di un numero di azioni variabile tra 2 e 5 (la gran parte della partita saranno 3 o 4), con molte scelte possibili; scelte volte non solo a condurre il proprio gioco nel migliore dei modi fino al raggiungimento dei propri obiettivi, ma in gran parte anche all'ostacolare le tattiche altrui, per ottenere un guadagno in termini di cubetti piazzabili in campo ogni qual volta i vostri avversari si ritroveranno nella necessità di scalzarvi.
Vi è anche la possibilità, spesso utilizzata, di bluffare (tramite il piazzamento dei vostri cubetti/dischi), grazie all'azione "Liber Sophie" che permette di spostare da 2 a 5 cubetti/dischi su tutto il tabellone.

La componentistica è decente e la scalabilità ottima (da rivedere solo con due giocatori).
Un gioco completo, abbastanza veloce, per il quale bisogna superare l'ostacolo delle primissime (2-3) partite per apprezzarne la profondità e per il quale ogni Euro speso ne vale la candela!
Pro:
Hansa Teutonica è un gioco tedesco per puristi. Esistono variabili meno controllabili come l’estrazione casuale dei gettoni bonus che, a mio giudizio, non si ripercuotono in maniera evidente sulla partita. Hansa Teutonica è un gioco dove l’esperienza del giocatore riesce a fare la differenza, permettendo differenti valide strategie, facilmente intercambiabili durante la partita: dopo alcune partite risulta evidente, ad esempio, che anche la durata del gioco è influenzata da questa duttilità, potendo una partita durare da un’ora e mezza (o qualcosa meno) fino a due ore e mezza (o qualcosa di più).
Perfettamente scalabile, con una durata decente anche in 5 giocatori.
Contro:
La prima o le prime due partite sono inevitabilmente di rodaggio. Fino al momento (che arriva presto) in cui si capisce che l’interazione tra giocatori è il fulcro del gioco, quest’ultimo tende ad avere poco mordente e potrebbe scoraggiare ad intraprendere una seconda/terza partita.
Assolutamente non legato all’ambientazione