Hazienda

Giochi collegati:
Hacienda
Voto recensore:
6,9
Hazienda ci porta direttamente in Argentina nelle grandi proprietà terriere di fattorie e pascoli delle pampa sudamericane. Il gioco è ambientato tra gli anni '30 e gli anni'50, i giocatori sono proprietari terrieri che vogliono arricchirsi espandendo i propri campi e cerando vie commerciali verso i vicini mercati.

Questo gioco integra tipiche meccaniche di piazzamento a qualche leggero aspetto gestionale.

Scopo del gioco è quello di totalizzare il maggior numero di punti.

La mappa di gioco è formata da un territorio esagonale suddiviso in vari tipi di terreno: Pampa, Montagna, Foresta, Acquitrini, Pianura, Distesa rocciosa. La plancia presenta due scenari differenti: su un lato la mappa simmetrica per principianti, sull'altro la mappa per giocatori più smaliziati.

La Pampa è il terreno più presente sulla mappa ma anche quello dove sarà più difficoltoso sviluppare i campi delle proprie fattorie, mentre è l'unico terreno sul quale sarà possibile far sviluppare greggi e mandrie.

Come nel più tipico stile di Kramer il sistema di gioco principale è quello delle azioni multiple di grandissimo successo in titoli dello spessore di Princes of Florence, Tikal etc.

Il gioco si svolge in due fasi identiche tra loro ma separate da una valutazione nella quale verranno assegnati i punti. La fase 2 e quindi la valutazione scatta semplicemente al termine della prima metà del mazzo bestiame, cercando di equiparare la durata delle due fasi e rendendola in qualche modo prevedibile.

Il giocatore nel suo turno può svolgere tre delle seguenti azioni, alcune di esse anche più volte:

Comprare una carta territorio o bestiame:
Al fianco della plancia di gioco vengono posti i due mazzi Bestiame e Territorio, quattro carte per mazzo saranno scoperte, il giocatore può scegliere una carta scoperta per 3 pesos o acquisirne una coperta per 2. La scelta è sempre interessante dal momento che i tipi di animali sono solamente 4 ed i tipi di territorio solamente 6, pescare una carta coperta non è in realtà un evento così fortuito.

Giocare una carta terreno:
Giocando una carta territorio dalla propria mano un giocatore può costituire un campo in un esagono libero dello stesso tipo di terreno. Interessante il fatto che anche se la carta territorio Pampa esiste, in realtà sarà tipico sviluppare i propri campi sugli altri tipi di terreno, così la mappa iniziale in qualche modo condiziona il posizionamento dei giocatori. I terreni servono per fare soldi, punti e sviluppare il proprio gregge, viste le meccaniche di punteggio dettagliate di seguito, un campo formato da un maggior numero di esagoni fa totalizzare più punti e soldi di uno minore.

Giocare una carta bestiame:
Giocando una carta bestiame dalla propria mano è possibile sviluppare il proprio gregge del tipo giocato. I greggi possono essere giocati o ad espansione di greggi esistenti dello stesso tipo o come nuovi greggi che devono essere adiacenti ad un territorio dove ci sia almeno un campo. Cosa molto interessante è il raggiungimento dei mercati: sulla plancia ci sono alcuni esagoni mercato, essi danno soldi istantaneamente se raggiunti con un gregge e punti alla fine del gioco, rivelandosi una chiave molto importante per il successo della partita.

Eseguire un raccolto:
Eseguendo un raccolto si guadagnano soldi a seconda dell'entità del campo di produzione. Quando un campo ha prodotto esso verrà coperto con un token raccolto. Un campo con un token raccolto non può produrre finchè tale token non viene spostato secondo certe meccaniche di rotazione, che rendono delicato l'utilizzo di questa preziosa opzione.

Comprare una pozza d'acqua
Nel setup iniziale la plancia presenta alcune pozze d'acqua, ma al prezzo di 12 pesos, altre ne possono essere acquistate, esse fanno totalizzare punti in fase di valutazione come di seguito dettagliato. Le pozze d'acqua esistono in varie sagome.

Comprare una Hazienda
Essa va posta su un campo o un gregge e fa fare punti in fase di valutazione proporzionalmente all'entità della zona coperta.

Il cuore del gioco è tuttavia il sistema di punteggio vero ed unico movente delle proprie scelte. I giocatori al termine di ciascuna fase di valutazione faranno punti per i seguenti aspetti:

- Dimensione dei propri campi
- Numero di mercati raggiunti con un gregge: interessante la scala di punteggio ad estensione, nella quale la differenza di punteggio tra l'n° e l' (n-1)° mercato cresce all'aumentare di n
- Entità del campo o del gregge coperto dalla Hazienda
- Numero di token campo o gregge adiacenti alle pozze d'acqua
- Soldi non spesi.

Anche se il sistema di punteggio sulle prime può sembrare mnemonicamente complesso già dopo la prima valutazione esso diviene intuitivo e semplice da ricordare.
Pro:
Di Hazienda ho apprezzato la semplicità ed intuitività unita al buon gioco di piazzamento, le strategie possibili sono tante, perfettamente bilanciate e non necessariamente a lungo termine, il che può certamente tranquillizzare i giocatori meno assidui. Grande pregio è anche la breve durata dell'esperienza di gioco che lascia comunque una certa soddisfazione. La componente fortuna c'è ma è il giocatore a decidere di assumersi o meno il rischio delle proprie azioni. Il fattore economico e gestionale è presente ma i pesos non mancano evitando un aspetto che poteva risultare frustrante. La qualità dei materiali è buona ed il gioco è debolmente dipendente dalla lingua: solamente per i reference che non risultano essere indispensabili.
Contro:
Il sistema di gioco è davvero elegante ma presenta un unico grande difetto: i punti dei giocatori sono tutti sulla plancia di gioco e la fine della partita può essere causata dagli stessi giocatori, potrebbe quindi causarsi, negli ultimi turni, un preconteggio da parte dei vari giocatori che in qualche modo rallenta un titolo piacevole anche perché rapido ed elimina totalmente la suspense della valutazione finale. Il reference poteva essere reso indipendente dal linguaggio senza alcuno sforzo.