Hive

Giochi collegati:
Hive
Voto recensore:
7,5
Due gruppi agguerriti di insetti si combattono contorcendosi, spostandosi e sciamando gli uni contro gli altri nel tentativo di imprigionare l'ape regina avversaria: le formiche agilmente si spostano per tutto lo schieramento, le cavallette saltano da una parte all'altra, i ragni strisciano ai bordi mentre i pesanti scarabei scavalcano gli altri insetti.

Hive appartiene senz'altro alla categoria dei giochi astratti, come meccanica e semplicità di regolamento. Ciò nonostante la forte caratterizzazione dei pezzi e la grafica contribuiscono a dare un'anima al gioco ed in certi momenti si ha davvero l'impressione di controllare un esercito di insetti.

In Hive ogni giocatore controlla pezzi di forma esagonale, rappresentanti 5 tipi diversi di creature invertebrate. Non esiste una mappa o una scacchiera ma i pezzi stessi formano il campo di gioco toccandosi l'uno con l'altro.

Svolgimento del gioco

Ogni esercito è formato da 11 creature: un'Ape Regina, 2 Scarabei, 2 Ragni, 3 Cavallette e 3 Formiche. All'inizio della partita ogni giocatore scegli una delle sue creature e la pone in mezzo al tavolo a contatto con il pezzo scelto dall'avversario: da quel momento in poi il gioco si svilupperà aggiungendo nuove creature o spostando quelle esistenti, creando in questa maniera un unico sciame di insetti. Durante il proprio turno di gioco è possibile aggiungere allo schieramento una propria creatura, a patto di schierarla a contatto solo con altre creature del proprio colore o spostarne una già in gioco, ma solo se l'Ape Regina è già scesa in campo. L'Ape Regina deve entrare nello sciame tra il 2o e il 4o turno.

Ogni creature ha le sue caratteristiche e la partita si sviluppa nel tentativo di accerchiare l'Ape Regina avversaria. Lo sciame non può mai essere spezzato e questo, a mio parere, è l'aspetto più peculiare ed interessante del gioco perché può essere sfruttato per bloccare creature dell'avversario facendole diventate un anello debole dello sciame.

I ragni si possono spostare solo a contatto dello sciame, strisciando ai suoi bordi. Le cavallette possono saltare sopra altre creature, andando così a raggiungere zone anche molto lontane. Le formiche sono le creature più mobili e possono in pratica raggiungere una qualsiasi zona dello sciame. Gli scarabei infine sono molto lenti ma possono salire sopra ad altre creature di fatto bloccandole nella loro posizione. Anche l'Ape Regina è poco mobile ed è quindi importante porre attenzione affinché non venga circondata.

Considerazioni Finali

Il gioco è a mio parere molto bello e vario: ricorda certamente giochi astratti quali gli scacchi ed in effetti, a giocarlo molto, si sviluppano strategie di apertura e sequenze di azioni particolarmente efficaci. Una partita può durare dai 5 minuti alla mezz'oretta, a seconda anche del tempo che i giocatori si prendono per pensare. In effetti il gioco si presta al calcolo scacchistico delle mosse e contromosse e quindi può dare soddisfazione anche a chi cerca giochi di profondità strategica. Giocando in maniera più spensierata, grazie anche alla forte caratterizzazione delle creature, è una bella battaglia tra eserciti. Anche dopo le numerose partite che ho giocato a questo gioco (è dalla sua prima edizione, con i pezzi in legno, che lo seguo) direi che non si presenta una marcata ripetitività nelle partite, almeno non più di quella intrinsecamente presente nella maggior parte dei giochi astratti.

I pezzi sono di dimensioni apprezzabili e di un materiale molto resistente e piacevole al tatto (stile i pezzi del Mah Jong) e lo sciame di insetti che cresce e si sviluppa durante la partita è molto coreografico.

Sicuramente un gioco astratto riuscito ed interessante.
Pro:
- semplicità di gioco
- bellezza dei materiali
- longevità
Contro:
- gioco astratto (è un difetto ?)