Lord of the Rings: Battlefields Expansion

Voto recensore:
0,0

La terza espansione del boardgame del Signore degli Anelli di Reiner Kniza affronta il tema delle grandi battaglie della Trilogia Tolkeniana, introducendo il concetto di Campo di Battaglia.

A fianco di ognuno dei 6 scenari di gioco (4 originali del gioco base e 2 dell'espansione "Friends & Foes"), si affianca una plancia denominata Battlefields, che rappresenta un campo di battaglia per i grandi scontri che la Compagnia dovrà affrontare (Il ponte di Khazad-dum per lo scenario di Moria, i Campi del Pelennor per lo scenario di Mordor, e così via). Su ogni battlefield è stampato un percorso intricato ed irto di eventi negativi, dove vengono piazzati 5 nemici potentissimi, diversi da plancia a plancia, che cercheranno in ogni modo di complicare il viaggio della Compagnia.

Ora gli hobbit, quando si muoveranno sul tragitto principale dello scenario, collezioneranno dei tasselli "Trigger" che faranno spostare i nemici sulla battlefield, provocando conseguenze veramente dannose per la Compagnia. Per contrastare questi nuovi nemici, gli hobbit potranno chiedere aiuto ad alcuni membri della Compagnia che potranno essere piazzati tatticamente sulla battlefield, trasformando così la sconfitta dei nemici in grandi benefici.

Nuove carte Rivendell e Lothlorien, insieme a 3 nuove Carte Gandalf, saranno disponibili per aiutare i poveri hobbit contro questa nuova minaccia. L'espansione Battlefields aggiunge quel tocco di wargame al gioco e si inserisce perfettamente nel contesto originale del gioco base.

Pro:
Componentistica di ottima qualità con nuove illustrazioni di John Howe non riciclate da prodotti precedenti.
Le carte contenute sono presenti in più copie multilingue: inglese, tedesco, francese. Anche il manuale è scritto in queste tre lingue.
Contro:
Battlefields è destinato ai veri amanti (e veterani) del gioco, perché lo rende veramente difficile e frustrante, dato che le possibilità di vincere ora diventano veramente nulle.