Mall of Horror

Giochi collegati:
Mall of Horror
Voto recensore:
6,8
Oggetto: "Tradire per per sopravvivere"
In Mall of Horrors della Asmodee Edition i giocatori sono intrappolati in un centro commerciale infernale infestato da zombie. I personaggi corrono da un luogo all’altro cercando disperatamente di evitare di essere divorati dall’orda di morti viventi che si aggirano nelle sale. I giocatori votano varie decisioni come chi dovrà trovare nel parcheggio il camion inutilizzabile ma pieno di provviste, chi dovrà essere il capo della sicurezza e chi dovrà essere gettato nelle fauci dell’orda di zombie ed essere mangiato vivo. Alla fine il giocatore con il maggior numero di personaggi ancora vivi si salverà e vincerà la partita.

“Ora sanno che siamo qui” – Ben, “Night of the Living Dead" (1968)

Nella preparazione ogni giocatore sceglie un colore, prende una ruota di voto e le pedine del colore scelto. Ci sono 4 tipi di personaggi che varranno differenti punteggi se sopravvissuti alla fine della partita. La ragazza i cui urli attireranno gli zombie (vale 7 punti), il duro la cui forza conta per due per determinare quando gli zombi irrompono in una locazione (vale 5 punti). L’uomo con la pistola che sa essere molto “persuasivo”: conta come due voti quando coinvolto in una votazione (vale 3 punti). Per finire c’è anche una bambina che viene utilizzata solamente nel gioco per 3 giocatori (vale 1 punto).

Il giocatore più anziano prende la borsa del Capo della Sicurezza, mischia e distribuisce una carta azione ad ogni giocatore e pone le restanti in un mazzo riserva. Quindi tira due dadi per determinare dove può posizionare una delle sue pedine personaggio. Le locazioni sono numerate da 1 a 6. Il giocatore può scegliere qualunque numero da lui tirato ma non può posizionare più di una pedina per turno. Ogni locazione può contenere un numero limitato di personaggi. Se una locazione viene riempita, quel giocatore deve piazzare la sua pedina su un’altra locazione corrispondente numero riportato sul secondo dado, se ancora non c’è una locazione possibile il giocatore può scegliere su quale locazione posizionarsi. Il gioco procede in senso orario fino al piazzamento di tutti i personaggi.

Alla fine il capo della sicurezza tira 4 dadi e piazza uno zombie in ogni locazione corrispondente ad uno dei dadi. Il gioco inizia.

“Capo, se fossi circondato da otto o dieci di queste creature, avrei anche solo una possibilità?” – Field Reporter, “Night of the Living Dead (1968)

Il gioco viene eseguito in round successivi di 6 fasi:

Fase 1: Ricerca del Camion
Tutti I giocatori che posseggono un personaggio nella locazione del parcheggio votano il personaggio che avrà la possibilità di cercare il camion. Chi viene scelto per affrontare questa ricerca pesca 3 carte azione dal mazzo. Quindi il giocatore sceglie una carta da tenere, da una carta ad ogni giocatore (anche se non sono nella locazione del parcheggio). Per votare, i giocatori coinvolti prendono la loro ruota di voto e segretamente indicano un colore di un giocatore a loro scelta (è possibile votare per se stessi). Una volta che tutti hanno preso la decisione, i giocatori simultaneamente mostrano la loro scelta. In caso di pareggio verrà svolta una seconda votazione che coinvolgerà tutti i giocatori. Se c’è ancora un pareggio nessuno procederà alla ricerca del camion.

Fase 2: Elezione del Capo della Sicurezza
Tutti i giocatori presenti nell’ufficio di sicurezza voteranno per decidere chi diventerà il Capo della Sicurezza. Chi viene scelto prende la borsa del Capo della Sicurezza per tutto il resto del round. Il nuovo capo sarà anche il primo giocatore a svolgere qualunque azione e proseguendo in senso orario.
Phase 3: L’arrivo degli zombie
Il Capo prende 4 dadi e li copre con l’apposita scatola. Quindi li tira e guarda segretamente i risultati. Essi indicheranno le locazioni nelle quali arriveranno quattro nuovi zombie. A questo punto, i giocatori con una carta “telecamera di sicurezza” possono giocare quella carta per conoscere i risultati.

Fase 4: Scelta della destinazione
Il Capo prende la sua ruota di voto e decide dove muovere e sposta solamente uno dei suoi personaggi in una nuova locazione. Il capo quindi rivela la sua scelta a tutti i giocatori. Quindi ogni giocatore prende la sua ruota di voto e segretamente decide una destinazione. Tutti i giocatori DEVONO muovere UN personaggio.

Fase 5: Movimento dei personaggi
I giocatori rivelano le loro scelte simultaneamente e muovono un personaggio nella locazione scelta iniziando con il Capo della Sicurezza e procedendo in senso orario. Quindi il Capo della Sicurezza svela il risultato dei dadi e piazza quattro zombie nelle locazioni corrispondenti. Il Capo quindi muove uno dei suoi personaggi nella locazione scelta e procedendo in senso orario fino a che tutti i giocatori abbiano mosso un personaggio. Se una locazione è piena, il personaggio dovrà essere mosso nel Parcheggio.
In questo momento i giocatori con la carta azione “Sprint” possono scegliere di giocarla per cambiare la loro destinazione o tornare in quella di partenza.

Fase 6: Attacco degli zombie
Una volta che tutti i movimenti sono stati eseguiti, la locazione con il maggior numero di personaggi attrae uno zombie in più. Inoltre la locazione con il maggior numero di ragazze attrae uno zombie in più (in caso di pareggio non vengono piazzati zombie).

Iniziando dalla prima locazione, i giocatori determinano se lo zombie irromperà! Se il numero di personaggi nella locazione è uguale o minore del numero degli zombie fuori allora gli zombie riescono ad entrare e attaccano i giocatori. Il duro conta come 2 quando viene determinato il numero di zombie che si possono tenere fuori. Il supermercato è un’eccezione. Dal momento che questa locazione è grande ed ha molte entrare, gli zombie possono entrare se ci sono almeno 4 zombie fuori, a prescindere dal numero di personaggi dentro.
La carta “Hardware” può essere giocata per rinforzare temporaneamente una locazione ed aiutare a tenere uno zombie fuori. Le carte arma come “Shotgun”, “Chainsaw”, “Grenades,” “Gun,” “Fire Axe,” e “Baseball Bat” possono essere giocate per uccidere immediatamente uno o due zombie (come riportato in ogni carta).

Se gli zombie irrompono, tutti i giocatori nelle locazioni devono votare e decidere chi tra loro sarà sacrificato e divorato dagli zombie! Ricordate che l’uomo con la pistola vale 2 voti in ogni valutazione! Inoltre, i giocatori possono giocare una carta “Threat” per incrementare il loro valore di voto di 1. Il giocatore sfortunato ad essere eletto deve decidere un personaggio da sacrificare (se ne ha più di uno nella locazione interessata) che sarà ucciso e rimosso dal gioco. Tutti gli zombie dopo aver banchettato vengono rimossi dalla locazione alla riserva.

Se gli zombie non irrompono, rimangono fuori dalla locazione e tutti i personaggi all’interno sono salvi per quel round.

Poiché il parcheggio è un’area ampia, non esiste alcun modo per barricarsi. Così, se c’è almeno uno zombie nel parcheggio esso attaccherà e dovranno essere svolte votazioni per ogni singolo zombie nella locazione o fino a quando non ci siano più personaggi sopravvissuti.

In qualunque momento del gioco se ci sono 8 o più zombie in una singola locazione essa viene considerata “condannata”. Una pedina “closet” viene posta sulla locazione per indicare che nessun personaggio può entrare e nessun altro zombie viene posto sulla locazione.

Se tutti e tre i personaggi di un singolo giocatore vengono eliminati quel giocatore ha perso e si trasforma in zombie! Il giocatore può ancora partecipare ai voti di gruppo e rompere i pareggi e può posizionare uno zombie aggiuntivo alla fine della fase 4: Scelta delle Destinazioni.

Il gioco continua in questo ordine fino a quando una delle due condizione sia verificata:
a) il numero di personaggi ancora vivi arriva a 3 (6 in sei giocatori)
b) tutti i sopravvissuti rimanenti sono nella stessa locazione.

Quando la partita termina, i giocatori contano i punteggi dei personaggi sopravvissuti, il giocatore
con il maggior numero di punti è il vincitore!

“Esiste qualcosa peggiore della morte. E' una di queste e stare seduto qui aspettando di morire.” – Kenneth, “Dawn of the Dead” (2004)

Chi non ama gli zombie? Sono implacabili, spietati, inesorabili ed affamati. Amiamo essere spaventati e palpitare, essere inseguiti e mangiati da loro e questo rende l’ambientazione del gioco grandiose! Infatti, uno dei miei giochi preferiti che il mio gruppo ed io amiamo giocare è proprio Zombie! della Twilight Creation! Ad ogni modo, Mall of Horror, anche se condivide lo stesso tema, è un gioco completamente differente. Invece di muovere e sparare questo gioco si fonda sulle negoziazioni e i tradimenti… ed è un gioco turpe!


[Recensione di Mr Lookback - Fonte BGG - Traduzione Genma1]
Pro:
L’aspetto che mi ha avvicinato a questo gioco, al di là dell’ambientazione zombie, è la meravigliosa illustrazione della confezione. Infatti tutta la grafica del gioco è abbastanza buona e molto ben pensata. La componentistica è di buona qualità e tutto entra perfettamente nella scatola nonostante il contenuto di carta sembra essere più pesante di quello di altri giochi.

L’esperienza di gioco è abbastanza semplice e diretta ma come detto prima, questo gioco può diventare cattivo! Non c’è alcun aspetto innovativo ma le piccole eccezioni ed i dettagli lo rendono interessante e divertente. […]

Il cuore del gioco è il sistema di voto. Specialmente la votazione fatta per far divorare gli altri personaggi, in questo momento vengono a formarsi alleanze e vengono tradite le vecchie e qui i giocatori dovranno portare le loro argomentazioni più convincenti e le minacce più persuasive. Ed è in questo aspetto che troverete il maggior divertimento.

Nota positiva anche per non avere un’eliminazione totale una volta che un giocatore è fuori dal gioco: può ancora partecipare alle votazioni e piazzare zombie sul tabellone contro gli altri giocatori. Divertente quasi quanto giocare gli umani.
Contro:
Sfortunatamente, uno dei grandi difetti del gioco sono le regole mal tradotte (NdT in inglese). Davvero non ci sono scuse per questo, specialmente al tempo d’oggi. […]

Se tu e il tuo gruppo non amate questo tipo di giochi da colpi bassi e tradimenti è il caso che riconsideriate questo titolo, dal momento che queste situazioni sono quasi inevitabili. […]