Mare Nostrum Mythology Expansion

Voto recensore: 
7,4

Mythology Expansion è la prima espansione prodotta per Mare Nostrum. Essa, come vedremo in seguito, porta una nuova linfa vitale al gioco base. Qui di seguito cercheremo di esaminare ogni suo aspetto.

Il nuovo tabellone:
La prima caratteristica che ci balza subito all’occhio è il nuovo tabellone che posizionato ad ovest di quello base, crea un prolungamento della mappa di gioco oltre le colonne d’Ercole (la moderna Gibilterra), fino al continente perduto di Atlantide. Come è quindi facile intuire, avremo a nostra disposizione nella nuova mappa sia la penisola Iberica che la parte Nord-Ovest dell’Africa. Questo nuovo tabellone si è reso necessario per dare la possibilità ad un 6° giocatore di entrare in campo alla guida della civiltà di Atlantide. Un’ultima nota da segnalare su questo nuovo tabellone è il fatto che introduce la Ceramica come nuova Risorsa, facendo sì che ora il numero delle Risorse salga a 13.

La Fase dell’Offerta agli Dei:
Una delle principali innovazioni di questa espansione è l’introduzione di una quarta Fase, Offerta agli Dei, che si inserisce tra quella di Commercio e quella di Costruzione. Questa nuova Fase, regolata dalla carta Ruolo Alto Prete posseduta dal giocatore con più templi e mercati, mette a disposizione dei giocatori la possibilità di reclutare per la durata di un solo turno, ben 8 differenti divinità al costo di una combinazione di 3 carte. I poteri degli Dei si possono considerare alla stregua di quelli degli Eroi/Meraviglie con la differenza che gli Dei si noleggiano per un solo turno ad un costo inferiore. Da segnalare che è stato proprio per l’introduzione di questa nuova Fase che i giocatori iniziano la partita con 3 carte aggiuntive rispetto al gioco base.

Le Creature Mitologiche:
Un’altra novità è data dell’inserimento di una nuova unità a disposizione dei giocatori, le Creature Mitologiche. Queste unità, limitate ad un massimo di 3 per giocatore, sono l’evoluzione delle Catapulte, unità introdotte in rete come varianti al regolamento, le quali hanno come caratteristiche che le accomunano il costo, fissato in una combinazione di 6 carte, ed il 6 automatico che hanno quando partecipano ad una battaglia. La vera novità rispetto alle Catapulte viene dal fatto che le Creature Mitologiche anziché essere tutte uguali per i giocatori, hanno invece abilità differenti tra loro che spingono ancora di più questo gioco verso quel concetto di diversificazione tra le fazioni, che sembra essere alla base di Mare Nostrum, e non più sostenuto soltanto dalle differenze degli Eroi Specifici delle Civiltà. L’autore asserisce che queste nuove unità cercano di compensare a una debolezza di gioco della loro Civiltà di appartenenza, con abilità che possono dare maggiore mobilità, capacità uniche di attacco o di combattimento, o un minor costo nella loro ricostruzione. Le Creature Mitologiche sono:
Behemoth – Cartagine
Centauro – Grecia
Grifone – Babilonia
Kraken – Atlantide
Fenice – Egitto

Il Blocco Greco:
È apparso subito evidente nel gioco base che il giocatore Greco giocasse una posizione di sfavore rispetto agli altri, ed è per questo che il nuovo regolamento introduce la regola del Blocco Greco ad esclusivo uso del giocatore Greco, la quale rafforza la sua posizione di difesa consentendogli un combattimento marino forzato contro un avversario che tenta un’invasione con l’aiuto di trireme situate in un settore di mare ove il giocatore Greco ne ha a sua volta, cercando così di impedire che l’invasione abbia luogo. In questo modo diventa assai più rischioso per un avversario tentare un’invasione nei confronti del giocatore Greco.

I nuovi Eroi:
Ci sono ben 21 nuovi Eroi Generici in questa espansione che arricchiscono enormemente la componente strategica del gioco. Le loro varie abilità infatti spaziano in ogni campo e situazione che possa verificarsi in gioco. Gli Eroi sono tutti più o meno bilanciati ad eccezione di Adone che considero sproporzionato. Adone infatti, da la possibilità al giocatore di prende ad ogni turno un Dio “gratis”, capacità sicuramente troppo potente che spinge i giocatori a cercare di acquistare Adone il primo possibile, rendendolo pressoché sempre il primo acquisto della partita.

Nuove condizioni di vittoria:
Nel regolamento viene indicato che è possibile, se i giocatori lo desiderano, alzare la posta delle condizioni di vittoria a 13 carte per l’acquisto delle Piramidi, e ad avere 5 tra Eroi e Meraviglie. Personalmente vi consiglio caldamente tutte e due le varianti visto che iniziando il gioco con 3 carte in più tutti i turni diventa troppo semplice raggiungere le normali condizioni di vittoria. Inoltre nel regolamento si accenna del fatto che alcuni giocatori scelgano come opzione anche la condizione di vittoria dell’essere in possesso di 3 carte Ruolo contemporaneamente. Quest’ultima ipotesi non è da sottovalutare, purché la partita venga giocata da almeno 5 giocatori, altrimenti diventa troppo semplice il suo raggiungimento.

Il regolamento:
Due parole vanno spese anche per il nuovo regolamento che a differenza di quello base, lacunoso in ogni suo punto, risulta invece chiaro, più esplicativo, e con numerose FAQ per risolvere subito eventuali dubbi che dovessero insorgere. Sicuramente presto o tardi sorgeranno nuovi dubbi sulle abilità dei numerosi nuovi Eroi introdotti, ma questo è più che comprensibile.

Conclusioni:
Trovo interessante l’introduzione della Fase dell’Offerta agli Dei che grazie ai poteri degli Dei aiuta a scongiurare la possibilità che si crei una situazione di stallo. Le Creature Mitologiche aumentano il numero di unità che un giocatore può mettere in campo, e le loro abilità speciali vanno in aiuto delle rispettive Civiltà. L’ampliamento del tabellone è senz’altro necessario, però sarebbe bene prendere in considerazione per una futura edizione la riduzione di almeno un 10-15% delle sue dimensioni visto il notevole spazio che occupa. I nuovi Eroi e le loro varie abilità accrescono notevolmente le possibilità strategiche di una partita. Nel caso specifico di Adone, secondo me troppo forte, sarebbe stato probabilmente sufficiente consentirgli l’acquisto di un Dio con uno sconto piuttosto che totalmente gratis.

Personalmente mi sento di consigliare questa espansione in virtù del fatto che aumenta l’approccio strategico, e che introduce nuovi fattori come la Fase dell’Offerta agli Dei e le Creature Mitologiche che danno nuova linfa al gioco base.

Pro: 

Possibilità ora di giocare in 6 giocatori ed inoltre migliorato moltissimo il bilanciamento del gioco soprattutto nei confronti del giocatore Greco.
La nuova Fase dell’Offerta agli Dei aiuta a ridurre la possibilità che si crei uno stallo avanti nella partita. Ampliato notevolmente l’approccio strategico.
Nuove unità da mettere in campo con interessanti abilità.

Contro: 

Si rischia di raggiungere una condizione di vittoria prima di riuscire ad instaurare una propria linea strategica.
Alcuni Eroi come Adone necessitano di un miglior bilanciamento.

Autore: 
Dominex