Motorsportspiel, Das

Giochi collegati:
Das Motorsportspiel
Voto recensore:
0,0
Das Motorsportspiel è un gioco di corse automobilistiche che si discosta nettamente dal famoso gioco di corse d'auto Formula Dé.
Già dalla confezione si notano enormi differenze: un lungo tubo di plastica contiene una pista, sei vetture Herpa, tre dadi, trenta bandierine colorate.
Qui si fa riferimento alle corse di auto a ruote coperte come il DTM tedesco.

Una volta disposte le macchine sulla griglia di partenza può iniziare la corsa. Andando in ordine dal primo sullo schieramento di partenza, i giocatori hanno la scelta di lanciare uno, due o tre dadi. Dopo averli lanciati il giocatore può decidere per ogni singolo dado, se vuole usare i punteggi apparsi sulla faccia superiore o quelli della faccia opposta. Il primo dado è un dado speciale con solo, il 3, il 2 e l' 1 su di esso, ma gli altri due sono normali. I dadi sono quindi utilizzati per spostare la vostra macchina. Tuttavia, se utilizzate un dado per spostare la macchina in una curva che non è adatta a sostenere quella velocità, otterrete un errore di guida. A seconda della gravità, potreste dovere viaggiare attraverso la corsia dei box nel giro successivo.

I circuiti sono suddivisi in caselle ripartite su due corsie, ci sono anche alcune caselle grigio-scuro che formano la traiettoria ideale e corrispondono rispettivamente a due caselle normali, e comprendono sezioni di rettilineo e di curva o chicane, quest'ultime hanno i bordi con i cordoli bianco rossi e indicando chiaramente quali caselle appartengono al rettilineo e quali alla curva o chicane. Nelle sezioni di curva è riportata un'indicazione che determina la velocità, il punteggio sui dadi corrisponde alla marcia alla quale si sta procedendo. Fra la segnaletica rosso-bianca in curva e le chicane una macchina deve avanzare al massimo solo con la marcia consigliata il cui rapporto è stampato accanto alla segnaletica. Bisogna scalare da qualunque marcia più alta prima che abbia inizio questa segnaletica e, nella zona suddetta, non è consentito nemmeno di concludere il conteggio dei punti avviato all’esterno di questa area.
Se questo non è possibile, si deve selezionare un regime di giri inferiore. Qui si può avanzare con qualsiasi marcia bassa. Dall’ultima casella marcata in poi si può riprendere ad accelerare al massimo. Infatti, anche se la macchina si trova ancora entro la segnaletica rosso-bianca, la conclusione dell’avanzamento a marcia più alta avviene comunque oltre tale segnaletica.
Un errore del pilota avviene quando il punteggio ottenuto è troppo elevato e quindi non è realizzabile; questo vale sia in curva sia quando si piomba sulla macchina che precede. La somma dei punti non utilizzabili definisce il peso dell’errore: leggero (1-3 punti), grave (4-6 punti). Un errore di guida avviene sempre nella prima casella, perché il giocatore ottiene un punteggio troppo elevato.
In caso di errore leggero la macchina resta in questa casella, e gli si mette vicino una bandierina gialla, ed inoltre, al prossimo turno, toccherà a questo giocatore lanciare i dadi per ultimo.
In caso di errore grave la macchina va a fermarsi sulla sabbia all’esterno della curva, accanto a questa casella, egli metterà accanto una bandierina rossa. Il giocatore resterà fermo un turno e rimetterà la macchina sul circuito, in relazione alla sua posizione, solo al successivo lancio di dadi. Lui entra nella casella accanto al punto dove si trova; se questa è occupata, la conta ma entra nella successiva.
Ogni bandierina, una volta scontato il pegno, viene disposta al box del giocatore.
Due bandierine gialle vengono rimpiazzate da una rossa. In caso di un ulteriore errore, leggero o grave, una nera sostituirà quella rossa.
La bandierina nera esige sempre una fermata al box già nel giro in corso. Il giocatore naturalmente, lungo il percorso fino ai box, non deve permettersi alcun altro errore. Infatti, in caso di errore, questo vorrebbe dire il ritiro dalla gara.
La bandiera blu è per le macchine doppiate.
La bandierina bianca contrassegna le penalità di tempo. Si, penalità di tempo! Perché all'inizio del gioco viene pattuito un tempo massimo per realizzare la mossa (fra 10 e 60 secondi).

E' possibile giocare separatamente o a team, affrontando gare singole o interi campionati su più circuiti, controllando ciascuno una o più vetture in gioco.
Venduto inizialmente con solo il circuito di Hockenheim, dal 2000 sono disponibili anche i circuiti del Nürburgring e Oschersleben.
Pro:
Das Motorsportspiel è un bel gioco, di ottima realizzazione nei componenti, dalle regole chiare che si imparano in fretta e consentono di iniziare a correre in breve tempo. Il gioco è divertente e veloce, difficilmente sarete soddisfatti da una corsa singola. Il numero di giocatori non è inoltre limitato dal sistema di gioco, sebbene le vetture in dotazione siano solo sei; è possibile infatti trovare facilmente altre vetture in scala 1:87 che si possono aggiungere per giocare in più di sei partecipanti.
Contro:
Il "fattore dado". E' vero che il giocatore ha un ruolo fondamentale nell'essere veloce ad individuare la miglior combinazione di numeri nel tempo stabilito ad inizio partita per effettuare la mossa, ma è anche vero che il dado deve fare il numero giusto! A mio parere la forte dipendenza del gioco dai lanci di dadi non ne rovina troppo la giocabilità, né pregiudica in alcun modo il divertimento (in fin dei conti la fortuna dovrebbe bilanciarsi fra tutti...), ma se siete amanti di una simulazione più rigorosa, allora su questo difetto non passerete tanto facilmente.
Infine pochi circuiti disponibili.