Mwahahaha!

Giochi collegati:
Mwahahaha!
Voto recensore:
0,0
Ambientazione
[...]
Il professor Kontiki, nei meandri del suo covo situato su un'isola vulcanica, tramava per assoggettare il mondo intero. La sua mente si perdeva già nei sogni gloriosi di conquista, ma... squillò il telefono.
"Pronto?" rispose il professore.
"Kontiki..." sussurrò una voce melensa dall'altra parte del ricevitore "come hai osato rubare le mie risorse energetiche?". Era Hipatia, la dottoressa tanto bella quanto letale.
"Non so di cosa tu stia parlando" ribattè Kontiki tranquillo.
"Scimmie alate!" tuonò Hipatia, perdendo la pazienza, "Non comando scimmie alate... quelle sono sotto il controllo del professor Dookie!".
Hipatia riattaccò furiosa e i sogni di gloria di Kontiki continuarono...


In Mwahahaha! i giocatori impersonano scienziati pazzi che tentano in ogni modo di assoggettare il mondo intero con un pericolosissimo Congegno di Distruzione da loro sviluppato turno per turno.

Il Gioco
Le componenti del gioco sono veramente tante, così come le regole, ma assicuro che già dopo un paio di giocate potrete familiarizzare con le dinamiche del gioco.

Il turno di ogni giocatore è costituito da tre fasi che si ripetono ciclicamente.
1. Fase di Creazione. In questa parte del gioco i giocatori, che vestono i panni di scienziati tanto fuori di testa quanto disposti a tutto per il potere sul globo, sono chiamati a raccogliere carte materie prime grezze le quali possono essere convertite in punti risorsa che sono i contanti del gioco.
Da questi punti risorsa, infatti, è possibile contrattare con gli altri giocatori oppure acquistare carte impero per espandere il proprio impero malvagio tramite il controllo di organizzazioni energetiche, monetarie, scientifiche e industriali (condizione necessaria perchè c'è un limite al numero di punti risorsa che possono essere guadagnati durante questa fase) oppure acquistare carte scagnozzi con le quali è possibile acquisire subdoli tirapiedi per mettere i bastoni tra le ruote agli avversari, difendere il proprio covo o destinare le risorse alla costruzione o al perfezionamento del proprio Congegno di Distruzione.

2. Fase di Rivalità. I concorrenti, dopo una prima fase di scambio di beni, se le danno di santa ragione.
È possibile rubare organizzazioni criminali agli avversari, distruggerle (carte impero), ridimensionando così il loro dominio, oppure sottrarre materie prime agli avversari, tutto questo servendosi dei propri scagnozzi (carte scagnozzi).
Le dinamiche di battaglia sono determinate tramite il lancio dei dadi. Alcuni scagnozzi hanno poteri speciali e sono più resistenti ai colpi inflitti dagli avversari, altri vi saranno più utili per saccheggiare il covo avversario e altri per difendervi da attacchi nemici. I servitori che vi deluderanno possono essere eliminati solo con un cenno della vostra mano! A volte essere crudeli è utile; questo porterà un bonus che permette di aggiungere dadi ai tiri successivi e incrementare le possibilità di riuscita delle vostre azioni.

3. Fase di Dominio. In questa fase si mettono a frutto i propri sforzi per minacciare uno stato, una regione o addirittura il mondo intero, grazie alle potenzialità del Congegno di Distruzione costruito.
Anche qui le dinamiche di riuscita o meno di un'azione sono decise col lancio dei dadi: il possesso di un Congegno potente permette di aumentare le possibilità di successo.
I cittadini, impauriti dalla vostra potenza, vi consegneranno un lauto riscatto per placare la vostra ira o resisteranno alla vostra furia? In quest'ultimo caso scaglierete tutta la vostra rabbia contro i poveri cittadini o scapperete con la coda tra le gambe? A ogni vostra scelta consegue una diversa evoluzione nel gioco.
Deciderete di tenere un Congegno per tutto il gioco e sviluppare appieno le sue potenzialità distruttive o opterete per uno più versatile?
Riuscirete a diventare uno scienziato temuto e rispettato dal mondo oppure verrete derisi guadagnandovi penalità che diminuiranno il numero di dadi a vostra disposizione?
Voi siete l'artefice del vostro destino e ricordate: il primo giocatore che sottomette il mondo intero vince!

Considerazioni
È un gioco originale, divertente e spesso diverso perchè i Congegni di Distruzione sono ben 20 e gli scienziati 10, ognuno con la sua particolarità e le scelte del giocatore influenzano l'evoluzione della sua carriera come scienziato pazzo.
Ci sono molte variabili che lo rendono multiforme e la grafica fumettosa è spassosissima, ci si cala quasi nella parte!
Le regole non sono difficili, dopo un paio di volte che ci si gioca si entra nella dinamica d'azione; l'unica cosa è tenere sotto mano il manuale delle regole nel caso si presentino casi particolari non ancora affrontati.
Per ora il gioco è solo in inglese e su internet non sono disponibili traduzioni delle regole.
E' un gioco vincolato molto dalla lingua e alcuni effetti speciali degli scagnozzi o carte come Scherzetto Malvagio sono interamente da tradurre; se ve la cavate con l'inglese vi consiglio assolutamente di prenderlo.
Se volete un gioco rapido che duri poco, questo non è il genere adatto: si impara in fretta, ma i turni, soprattutto durante la fase di combattimento, richiedono tempo per il calcolo delle vittorie o sconfitte.
Pro:
Regole semplici.
20 Congegni di distruzione e 10 scienziati garantiscono partite diverse tra loro.
Contro:
Solo in lingua inglese.
Lunga durata.