Nexus Ops

Giochi collegati:
Nexus Ops
Voto recensore:
7,2
L’anno è il 2315 e degli esploratori raggiungono una luna in un remoto sistema planetario. La scoprono una rara risorsa di energia chiamata Rubium, poi vendono la locazione a delle Corporazioni Galattiche senza scrupoli che mandano ognuna delle loro forze speciali per prendere il controllo della luna, ma ben presto scoprono altre forme di vita…..

Questa è l’atmosfera che si respira in NEXUS OPS, nuovo gioco della Avalon Hill; il gioco supporta fino a 4 giocatori che dovranno combattere con ogni mezzo contro gli altri giocatori per poter prendere il controllo del territorio.

La dotazione iniziale di ogni giocatore è abbondante: una scheda aiuto giocatore (chi conosce Axis & Allies sa di cosa stiamo parlando), del Rubium (8 al primo 11 al secondo 14 al terzo e 17 all’ultimo) e delle miniature schierate davanti ad esso (fuori gioco inizialmente).

La mappa si compone partendo dal Monolite nero montato al centro e le varie tessere sia singole che multiple che si propagano tutte intorno seguendo il set up iniziale, le tessere rappresentano 4 tipi di terreno più il Monolite, infine vengono aggiunte le tessere Casa-Base dei giocatori nei lati appropriati.

Terminata la preparazione si parte con il primo giocatore che deve fare le azioni in sequenza:

1. Spiegamento di forze
Il giocatore se vuole può acquistare delle forze da spedire sulla luna, riferendosi all’aiuto gioco del giocatore, controlla il costo delle unità, e dopo averle acquistate (con il Rubium) le piazza nella propria Casa-Base.

2. Muovere
Il movimento è semplice, ogni unità può muoversi di un esagono per turno, fatta eccezione per alcuni pezzi che possono muovere 2 spazi, e se si muove in un esagono contenente unità nemiche il movimento si arresta (ad eccezione dei Rock Strider). Nel Monolite possono entrare determinate unità piuttosto che altre come indicato sul Monolite stesso; negli esagoni di Magma non possono entrarvi gli Umani e così via.

3. Esplorazione
Terminata la fase di movimento il giocatore che ha delle unità su degli esagoni contenenti le tessere esplorazione può scoprirle, queste tessere normalmente indicano delle miniere più o meno grandi da posizionare su quell’esagono; insieme alla miniera ci può essere indicata anche la figura di una unità da combattimento in questo caso l’unità viene prelevata dalla riserva del giocatore, gratis, e piazzata insieme alla miniera nello stesso esagono, al contrario delle unità acquistate che partono dalla Casa-Base.
Le tessere quindi possono dare: miniera – unità – unità & miniera, la tessera scoperta viene rimossa dal gioco permanentemente.

4. Combattimento
Quando in un esagono ci sono unità di due giocatori, inizia un combattimento; se ci sono più battaglie da condurre, il giocatore attivo decide l’ordine.
Le diverse unità da combattimento, attaccano in un particolare ordine di battaglia, questo ordine è visibile sull’aiuto del giocatore dove ci sono anche i costi delle unità; l’ordine è da destra, quindi dal Rubium Dragon, a sinistra fino all’Umano.
Sempre sulla scheda aiuto dei giocatori c’è indicato, oltre il costo, anche con quale punteggio del dado colpisce il nemico o viene colpito; il difensore sceglie, in caso di perdita di unità, quale pezzo far fuori; quando un giocatore elimina tutte le unità avversarie nell’esagono vince la battaglia e guadagna una carta missione che vale 1 punto vittoria; lo sconfitto prende una carta energia come consolazione.
Se è il giocatore attivo che perde la battaglia, non prende nessuna carta energia.

5. Entrate
Il giocatore attivo guadagna tanto Rubium quanto è il totale indicato sulle miniere che lui controlla (comprese le Casa-Base), per controllo s’intende che ci deve essere sopra almeno una propria unità (Umano – Fungoide – Cristallino).

6. Pesca delle carte
Il giocatore attivo può pescare 1 carta Missione Segreta e tenerla in mano, questo tipo di carta riporta delle missioni, che se portate a compimento fanno guadagnare dei PV, da 1 a 3; le missioni sono del tipo: “se tu controlli più territori cristallini degli altri giocatori…”, puoi giocare la carta e guadagnare immediatamente i punti indicati.
Colui che controlla il Monolite, alla fine del suo turno pesca 2 carte energia.

Le carte abbiamo detto sono di tre tipi, le carte missione segreta le abbiamo viste, poi ci sono le carte missione normali che sono tutti uguali e valgono 1 PV per battaglia vinta; infine ci sono le carte energia che possono dare dei bonus, e vanno giocate a seconda di come è indicato nella carta (prima di tirare i dadi, nella fase di movimento etc.), queste carte a volte sono fin troppo potenti, dato che alcune possono togliere una unità avversaria importante dalla mappa semplicemente giocandola!
Quindi occhio a chi controlla il Monolite che ogni turno prende 2 carte energia….

Cosa importante da ricordare che non è stata menzionata nella nostra partita (vero Sdp?), si possono scartare quante carte si vuole dalla propria mano, e per ogni carta scartata si guadagna un Rubium!

La partita può terminare in due modi:
1. Non appena un giocatore raggiunge il punteggio di 12 PV, la partita termina immediatamente ed il giocatore vince;
2. Quando uno dei giocatori viene eliminato dal gioco, quindi perde tutte le sue unità, e non a la possibilità di acquistare altre unità da combattimento. Chi, tra gli altri giocatori rimasti ha più PV vince la partita.
Se c’è un pareggio, il giocatore che controlla più esagoni vince, se c’è anche in questo caso un pareggio vince il giocatore che ha più unità sulla mappa.
Pro:
La fortuna dei dadi è abbastanza mitigata dai modificatori sulla scheda aiuto del giocatore.
Il regolamento è abbastanza chiaro.
La qualità dei componenti è nella media, la quantità è abbondante.
Un buon fattore di rigiocabilità.
Contro:
Alcune carte sono troppo potenti e ingiustificate e possono vanificare una strategia a medio termine.
Le miniature trasparenti ed i colori associati possono non piacere.