Orcs & Trolls

Giochi collegati:
Orcs & Trolls
Voto recensore:
0,0
Vi siete mai chiesti che cosa può significare essere il capo di un'orda di sudici, indisciplinati, sgangherati e folli orchi? Bene, grazie a Orcs & Trolls potete provare questa esperienza e vedere quanto può essere difficile prevalere su altre bande di orchi per accaparrarvi mucchi di tesori, amuleti ed armi magiche. Ma attenzione! Ogni avversario che si rispetti, infatti, giocherà veramente sporco (come si conviene ad un vero orco!) e tenterà in tutti i modi di mettere il vostro branco in difficoltà! Come? Facendo cadere i vostri orchi in subdole trappole, gettandoli a mare, invocando l'aiuto di una strega che li trasformi in ranocchie o facendo subire loro altre cattiverie d'ogni genere. Oppure aizzando contro di essi delle truppe di elfi, nani o guerrieri che possono farveli secchi, sottraendovi quindi i tesori faticosamente accumulati! Per fortuna che la vostra banda di orchi può spesso contare sull'aiuto di alcuni alleati, come dei draghi, o su delle pozioni immonde ma rinvigorenti, oppure avvalersi degli amuleti e delle armi magiche sottratte al nemico. Inoltre, se sarete sufficientemente abili da indurre uno o più Troll ad unirsi alla vostra muta, potrete affidare a loro i vostri tesori: saranno in buone mani! Chi oserebbe, infatti, attaccare un temibile Troll? Alla fine, il "capobanda" che riuscirà a conservare per due turni di seguito la massima ricchezza stabilita sarà il vincitore.
Pro:
Il gioco è abbastanza semplice da imparare ed è molto divertente. L'atmosfera che vi regna è del tipo "tutti contro tutti però quello lì me la paga!". Inoltre, la peculiarità di Orcs & Trolls è che si ha veramente la sensazione, durante tutta la partita, di trovarsi a capo di uno sgangherato manipolo di puzzolenti, laidi, straccioni, pezzenti, incapaci orchi in una "guerra dei poveri" contro altre bande di suddetti sfigati, dove tutti si viene regolarmente massacrati, malmenati e depredati, dove agili elfi, tòsti nani e dopati guerrieri dettano legge, dove ci si può ritrovare appesi ad un rametto sul ciglio di una voragine oppure inseguiti da un pietrone che vi rotola dietro lungo una scarpata. La fàida regna sovrana, le alleanze sono aleatorie, l'invidia è assicurata, i vostri orchi sono veramente insulsi, ma alla fine il meno peggio vincerà! Tutto ciò contribuisce a sganasciarsi dalle risate ed a scatenare odi generazionali.

Infine, le carte sono ben fatte come materiale, come riconoscibilità e come disegni. Questi, in particolare, sono realizzati da alcuni dei più noti artisti Fantasy francesi, ed in alcuni casi sono veramente divertenti (le facce degli orchi e gli orchi "nei guai" in particolare).
Contro:
Non ci sono particolari difetti in Orcs & Trolls. Forse, l'unica cosa è il sistema di risoluzione delle battaglie, in cui il risultato dipende dalla differenza di punti tra attaccante e difensore e che è un po' difficile da memorizzare. Al limite, giocatori molto orgogliosi possono trovarsi a disagio in un contesto in cui si gioca dalla parte più debole e insulsa, e dove su un lancio di 3d6 bisogna scegliere i due risultati peggiori!