Pecunia non Olet

Giochi collegati: 
Pecunia non olet
Voto recensore: 
0,0

Il gioco si basa su una frase dell’imperatore Vespasiano che, viste le casse dell’impero vuote, applicò una tassa sull’uso dei gabinetti pubblici (Vespasiani); Tito, figlio dell’imperatore, obiettò che un imperatore non poteva guadagnare sulle “latrine”. Il padre, con calma, prese una moneta e la fece odorare al figlio, dicendo al contempo “Pecunia non olet”: il denaro non odora.

Il gioco è basato sulla “gestione” di una latrina. Vince il giocatore che raccoglie più monete.
Ogni giocatore deve gestire un Vespasiano e cercare di incassare il maggior importo di tasse dai suoi frequentatori.

Ogni Vespasiano ha 3 posti per i “clienti” che entrano rispettando solo alcune semplici regole:
1) i senatori non entrano se nei posti vicino è seduto uno schiavo;
2) le donne possono entrare nel medesimo Vespasiano anche in due per volta.

Si parte con due posti del vespasiano già occupati da clienti e da una fila di 5 altri personaggi pronti ad entrare appena si libera un posto.

Ogni personaggio ha due numeri riportati sulla carta:
- il primo indica quanti round rimane nel Vespasiano;
- il secondo quanto paga quando ha finito.

Ad ogni turno viene rimosso un segna-turno dai personaggi che occupano la latrina e quando i segna-turno finiscono significa che il personaggio ha terminato "l'operazione" e quindi il giocatore procede con l'incasso e sostituisce il personaggio appena uscito con il primo della fila in attesa.

Si possono però giocare le carte azione con le quali, a seconda del tipo, si può stravolgere l’ordine nella propria fila o quella degli avversari, oppure allungare il tempo che le donne passano nel Vespasiano quando sono in coppia o altri colpi bassi che fanno perdere tempo e denaro ai giocatori.

Il gioco non è eccezionale, anche se però bisogna ammettere che l’idea di fare un gioco sulle latrine è sicuramente originale.

Pro: 

È un gioco estremamente semplice, simpatico e adatto ad una partita di fine serata.
Sicuramente in grado di strappare qualche risata.

Contro: 

Non può definirsi un gioco con elevata strategia o tattica

Autore: 
Mafe55