Pocket Battles: Celts vs. Romans

Voto recensore:
0,0

Introduzione
Pocket Battles è il nome di una serie di wargame tascabili editi da Z-Man Games. Finora, al momento in cui scrivo, sono usciti 3 set della serie - due della linea “Ancient” (“Celts vs. Romans” e “Macedonians vs. Persians”) e uno della linea “Fantasy” (Orcs vs. Elves) - ciascuno indipendente e combinabile con gli altri. Il prossimo set, già preannunciato dagli autori, sarà dedicato alla Guerra Civile Americana, poi si dovrebbe tornare al Fantasy: “Nani contro Scheletri”. In ogni scatola sono presenti due eserciti e tutto il materiale per farli scontrare tra loro o con eserciti di altre scatole (quindi ogni scatola è sia espansione che gioco completo).

Il gioco
Per la descrizione del sistema di gioco e per le relative considerazioni si rimanda alla recensione completa che trovate a questo indirizzo
http://www.goblins.net/modules.php?name=Reviews&rop=showcontent&id=5152

In questa scheda si descrivono le caratteristiche salienti degli eserciti pubblicati con il primo set: Romani e Celti.

I Romani
1 aquilifer, 5 archers, 4 auxiliares, 1 ballista, 3 cataphracts, 3 cavalry, 1 centurion, 1 imaginifer, 1 imperator, 5 legionaries, 1 onager, 3 praetorians and 1 scorpio

L'esercito dei romani è molto affidabile ed equilibrato. Tra le sue truppe più caratteristiche sono presenti i Catafratti (forti nelle cariche ma poco in manovra), la Balista e l'Onagro (per il lancio dalle retrovie), l'Imperatore e l'Imaginifer (per il coordinamento e gli attacchi mirati), oltre gli immancabili Legionari, Centurioni e Pretoriani.

I Celti
1 champion, 1 chariot, 1 druid, 2 gaesatae, 1 hero, 3 horsemen, 4 javelinmen, 3 noblemen, 3 noble cavalry, 4 slingers, 5 warband, 1 warchief and 1 warrior queen.

I Celti possono sembrare a prima vista più deboli dei romani. Bisogna apprendere come usarli al meglio. Hanno però dalla loro interessanti opzioni nei carri da guerra (Chariot e Warrior Queen), nelle truppe che effettuano lanci da lontano, nella cavalleria numerosa ed economica.

Pro:

(Comuni a tutte le edizioni).

Tascabile (dimensioni e costo contenuto)
Materiali robusti e funzionali
Semplicità e profondità

Contro:

(Comuni a tutte le edizioni),

La preparazione degli eserciti e il loro schieramento rappresenta una parte importante del gioco (ad alcuni questo aspetto potrebbe risultare meno interessante rispetto allo scontro vero e proprio che può, in certi casi, risolversi in un tempo limitato).