Samarkand

Giochi collegati: 
Samarkand
Voto recensore: 
0,0

Samarkand è a mio avviso uno dei peggiori giochi del mitico, ma ormai scomparso, Sid Sackson. Pensato come un gioco di commercio e scambio, risulta essere soltanto una corsa contro il tempo ed una semplice ricerca e raccolta di carte uguali.

All'inizio della partita si piazzano 2 carte merce su ogni gruppo di spazi collegato alle 10 caselle Campo nomade e ogni giocatore riceve una somma pari a 200 e sette carte merce.

Le opzioni di gioco sono determinate esclusivamente dal movimento della propria pedina lungo il tabellone diviso in una griglia di 5x4 caselle unite tra di loro da alcune frecce.

Per muovere la propria pedina ciascun giocatore ha a disposizione queste tre possibilità:

- Un movimento di una casella lungo le frecce (gratis)
- Tirare il dado e muoversi di un numero di caselle pari al risultato (costa 5) - Se il giocatore ottiene con il dado la freccia circolare (il simbolo al posto del 6), deve muoversi di una casella in direzione opposta ad una delle frecce presenti sulla casella in cui si trova.
- Movimento da un Campo nomade all'altro più movimento extra (gratis). Con questa opzione un giocatore può spostarsi su una qualsiasi casella Campo nomade, fare il regalo ed effettuare un secondo movimento lungo le frecce. Con il secondo movimento è possibile raggiungere un secondo Campo nomade fare un altro regalo ed effettuare un ultimo movimento lungo le frecce.

Sul tabellone esistono 3 diversi tipi di caselle: Campo Nomade, Oasi e Città. Quando un giocatore muove la propria pedina in una casella è obbligato a svolgere una determinata azione oppure subire una penalità.

Campo nomade
Quando un giocatore raggiunge questa casella deve per prima cosa scartare (regalare) una carta merce e piazzarla in uno degli spazi appositi collegati al campo. (Ogni casella di questo tipo ha un gruppo di spazi - da 4 a 6 - dove piazzare le carte). All'interno di un campo nomade, un giocatore può scambiare liberamente carte con il campo, prendendo carte dai relativi spazi e sostituendole con carte della propria mano.

Se tutti gli spazi per le carte sono invece già occupati, il giocatore non deve regalare la carta ma paga alla banca 10 e si aggiudica tutti le carte merce presenti sugli spazi le quali vengono subito dopo rimpiazzate pescandone 2 nuove dal mazzo.

Penalità: Se il giocatore non ha carte deve comunque fare il regalo e quindi paga 20, pesca 1 carta dal mazzo e la regala.

Oasi
Su questa casella il giocatore deve comprare 1 o 4 carte merce pagando alla banca la cifra indicata sulla casella stessa e pescando dal mazzo le carte acquistate.

Penalità: Se un giocatore non ha denaro sufficiente per comprare almeno 1 carta, perde fino a tre carte merce pescate a caso dal giocatore seduto alla sua destra.

Città
Quando un giocatore entra in città, deve vendere almeno due carte merce corrispondenti ad uno dei due simboli raffigurati sulla casella. Il simbolo dell'arco rappresenta una raccolta di oggetti tutti diversi. I diversi prezzi di vendita sono indicati su ciascun carta prezzo.
Ogni volta che un giocatore vende, piazza su quel simbolo (oppure sposta se tutti e due i gettoni sono stati già utilizzati) un gettone trasparente per indicare che il prezzo di vendita di quella determinata merce è attualmente ridotto di una categoria (ovvero si vende 3 carte e si incassa come quando se ne vende 2).

Penalità: Se un giocatore non dispone delle carte necessarie per vendere, deve mostrare tutte le sue carte agli avversari per dimostrarlo e pagare 20 alla banca.

Vince e fa terminare la partita il primo giocatore che raggiunge la somma di 500 in denaro liquido.

Long. 1 (dopo la prima partita verrà riposto su uno scaffale per molto tempo)
Rego.2 (abbastanza chiaro e corredato da esempi e illustrazioni)
Dive. 0 (piatto e privo di qualsiasi mordente)
Mate. 1 (grafica e materiali nella norma)
Orig. 1 (alcuni aspetti sono minimamente originali)

Pro: 

Il gioco è abbastanza immediato (non troppo comunque) e ad un gruppo di giocatori inesperti può apparire meglio di quanto non lo sia in realtà.

Contro: 

Scarsissima longevità e componente "divertimento" quasi del tutto assente. Le opzioni sono davvero banali e quando si comincia ad ingranare la partita è già terminata da un pezzo.

Autore: 
Favar