San Francisco

Giochi collegati:
San Francisco
Voto recensore:
0,0
Dopo il terremoto del 1906, la città di San Francisco deve essere ricostruita con l'aiuto degli uomini d'affari, rappresentati dai giocatori, che cercheranno di accaparrarsi i diritti di ricostruzione dei vari distretti cittadini per guadagnare notorietà. Al termine della partita, il giocatore che ha ottenuto in tal modo più Punti Prestigio è il vincitore.

All'inizio del gioco, le Tessere Distretto vengono poste sulla mappa, dal lato distrutto, a turno dai giocatori. Ogni distretto ha un numero che rappresenta il valore in Punti Prestigio per chi ne guadagnerà la ricostruzione: 4 punti per le abitazioni/ville, 5 punti per i mercati/centri di ricreazione e 6 punti per le industrie/uffici. Sono inoltre presenti due tessere speciali, il Municipio e la Banca, che valgono ben 10 Punti Prestigio, più tre Parchi che costituiscono zone neutre non ricostruibili. Ogni giocatore riceve inoltre una dotazione di banconote, i bastoncini, i segnalini, le Tessere Opzione e le Carte Influenza del proprio colore.

Ogni giocatore, nel proprio turno, estrae una Carta Offerta che indica il tipo di distretto ed il numero di concessioni relative che saranno messe all'asta secondo le modalità indicate dalla carta stessa. I giocatori che vincono in questo modo un diritto, possono mettere in mappa uno dei loro bastoncini di legno posizionandolo in una strada che deve essere adiacente al tipo di distretto cui si riferiva la Carta Offerta. Quando una Tessera Distretto è circondata da un numero di bastoncini tale che sia possibile determinare una maggioranza certa, il giocatore corrispondente ricostruisce il distretto e guadagna i Punti Prestigio corrispondenti. Alla fine di ogni turno in cui vi sia stata almeno una ricostruzione, si pesca una Carta Azione che dà a tutti i giocatori la possibilità di effettuare azioni aggiuntive nel turno, come recuperare denaro, Punti Influenza o spostare alcuni bastoncini in mappa. Il gioco termina non appena viene così pescata e risolta la dodicesima Carta Azione e a quel punto vince il giocatore con più Punti Prestigio.

La parte principale del gioco è rappresentata dunque dalle aste che si succedono turno dopo turno, che possono essere di tre tipi diversi: aste per Influenza, per Denaro e per Tessere Opzione.

Nelle aste basate sull'influenza, ogni giocatore deve scegliere in segreto una delle sue Carte Influenza (di valore da 0 a 10) che saranno poi rivelate simultaneamente; a questo punto, il giocatore con il valore più alto vince la prima concessione e così via se ve ne sono altre in offerta. La cosa importante è che i pareggi comportano l'eliminazione dall'asta dei contendenti, di conseguenza anche un giocatore che abbia puntato un valore molto basso potrebbe vincere se gli altri hanno usato le stesse Carte Influenza. Quando un giocatore vince un'asta di questo tipo, perde il numero di Punti Influenza che ha usato (parte da 30), e questo è un fattore importante da considerare, poiché non è possibile usare Carte Influenza di valore maggiore ai Punti Influenza di cui si dispone.

Nelle aste basate sul Denaro, i giocatori puntano a turno una somma, che deve sempre essere superiore all'offerta del giocatore precedente: quando resta un solo giocatore e gli altri hanno tutti passato, quello pagherà il Denaro puntato e otterrà la concessione. In questi casi la cosa importante da considerare è che le banconote sono in tagli fissi e non possono essere cambiate, con le ovvie conseguenze sulla scelta degli importi.

Infine, le aste basate sulle Tessere Opzione richiedono innanzitutto che ogni giocatore scelga in segreto una delle sue tre tessere che rappresentano i tipi di distretto (abitazioni/ville, mercati/centri di ricreazione, industria/uffici), indicando così dove si intende investire. Le tessere sono rivelate contemporaneamente e se un giocatore è il solo ad aver scelto un certo tipo di tessera, quello vince automaticamente una concessione; se più giocatori hanno scelto la stessa Tessera Opzione, dovranno fare un'offerta segreta in Denaro (fino a cinque banconote) per stabilire chi vince l'asta.
Pro:
San Francisco è sostanzialmente un gioco di aste, pertanto l'interazione fra i giocatori è elevatissima e continua. I tre tipi diversi di asta, il taglio fisso delle banconote ed il posizionamento variabile delle Tessere Distretto garantiscono partite sempre differenti e la necessità per i giocatori di adottare strategie diverse di volta in volta. I giocatori devono continuamente tenere conto di numerosi fattori, oltre ai Punti Prestigio, poiché la gestione del denaro, dei Punti Influenza e della tipologia di distretti sui quali investire sono determinanti.

La qualità dei materiali è eccellente, il regolamento è ben strutturato e chiaro ed inoltre l'assenza di scritte sulle componenti di gioco rende praticamente identiche tutte le versioni con la sola eccezione del regolamento.
Contro:
Si sente un po' la mancanza di un vero e proprio turno dei giocatori, poiché in effetti in ogni turno tutti possono sempre agire, sia sulle Carte Offerta che sulle Carte Azioni eventuali e la sola scelta personale che resta al giocatore di turno è se accettare la Carta Offerta pescata o pescarne un'altra. Di fatto la partita diventa una successione continua di aste fino a che non si pesca la dodicesima Carta Azione.