Space Alert

Giochi collegati: 
Space Alert
Voto recensore: 
8,1

Ambientazione
Una astronave viene catapultata in un settore sconosciuto dello spazio per pochi minuti. Il suo equipaggio deve resistere agli attacchi nemici finché il computer di bordo non finisce di fare le rilevazioni. Navi aliene, mostri, anomalie del computer ed asteroidi minacciano l'equipaggio, che deve mettersi d'accordo su come affrontare le difficoltà.

Struttura
Space Alert è un cooperativo in tempo reale, forse il primo ad apparire sul mercato di massa.
La struttura base del gioco prevede la corretta allocazione delle risorse disponibili (cubetti di energia) necessarie per sparare ai nemici o caricare gli scudi. Per farlo bisogna utilizzare delle carte azione, che possono essere giocate entro un lasso variabile di tempo che viene scandito dalla voce del computer di bordo registrata sul cd allegato. Se non si dispone di un lettore è possibile utilizzare alcune carte che simulano il computer di bordo, ma è comunque necessario un giocatore che tenga il tempo con un cronometro (suggerisco di provare anche la variante casalinga con master).
Il computer di bordo inaugura e conclude le fasi di gioco entro le quali è possibile scegliere le azioni da programmare per i propri alter ego, che si muoveranno all'interno delle varie zone dell'astronave per riparare danni, eliminare intrusi, mettersi ai cannoni laser o ricaricare gli scudi.

Obiettivo
Obiettivo del gioco è sopravvivere agli attacchi nemici per dodici turni, mentre i giocatori devono scegliere insieme come programmare le difese.
Le minacce esterne (quali navi nemiche, asteroidi, mostri spaziali) vanno debellate con i cannoni, la cui potenza di fuoco va combinata in relazione alla direzione da cui esse provengono (non tutti i cannoni possono sparare in ogni direzione). Le minacce interne (virus, anomalie funzionali, intrusi) invece vanno colpite direttamente recandosi nella zona della nave dove si trovano in quel momento (alcune minacce come gli intrusi si muovono, mentre altre come le anomalie restano ferme nella zona dove sono comparse).

Svolgimento
Il gioco è strutturato in due sezioni:
1) Programmazione delle azioni (attraverso la disposizione delle carte nella fasi scandite dalla voce del computer di bordo)
2) Svolgimento delle azioni programmate.

Il meccanismo del gioco permette di avere una componente narrativa alla seconda sezione del gioco, dove si svolgono le azioni già programmate. Difatti, se la prima fase è concitata ed interattiva, la seconda è emozionante e narrativa, come un replay al rallentatore di qualcosa che non sai come va a finire. Infatti solo durante lo svolgimento delle azioni si scopre se si è ben concertato il lavoro di tutti e se si è riuscito a prevedere il comportamento di ogni minacce. Non ci sono fattori casuali, ma il tempo limitato non permette assoluta precisione nei calcoli. Le partite non durano più di mezz'ora (tranne quelle introduttive, in cui si apprende il sistema di gioco in modo graduale e divertente).

Durante il gioco interattivo si piazzano le carte in una sequenza di azioni, cercando di tamponare le minacce che il computer ha annunciato.
Durante il "replay" si svolgono le azioni nella sequenza programmata, in modo simile al turno di gioco di Roborally o Wings of War.
A questo punto, se si è sopravissuti, la partita finisce.
Una chicca sta nel fatto che le minacce pur comparendo nei turni indicati dalla traccia audio, possono avere regole speciali che le rendono invulnerabili totalmente o parzialmente anche per qualche turno seguente alla loro comparsa, il che rende il gioco un'esperienza matematica ai limiti della calcolabilità, dato il tempo a disposizione.

Conclusioni (e uno spunto suggerito dall'uso del gioco)
Space Alert è un gioco innovativo che sta consolidando un filone in crescita come quello dei cooperativi in tempo reale. Ha una struttura alla tedesca, quindi molto fine e precisa, ma una presentazione all'americana, con un'ambientazione resa molto bene.
Senza dubbio si passeranno diverse serate divertenti.

Uno spunto che mi ha suggerito l'uso del gioco: mi sono accorto che viene automaticamente giocarto simulando di essere sull'Enterprise di Star Trek, assegnandosi ruoli quali capitano Kirk, mister Spock ecc... eppure il gioco non menziona quella precisa ambientazione. Probabilmente se il gioco avesse avuto una licenza originale la componente interpretativa sarebbe venuta meno, in quanto suggerita e non prodotta dai giocatori stessi...
Mi chiedo: e se l'ambientazione, nei giochi da tavolo, andasse solo suggerita e non del tutto esplicitata? Non sarebbe più facile immedesimarsi? La componente del "facciamo che io ero" forse funziona meglio in un gioco come questo, in cui tutto fa pensare a Star Trek ma niente lo dice, piuttosto che in un gioco con licenza.

Pro: 

Bella atmosfera dell'ambientazione.
Funziona tutto a dovere e, durando il gioco una mezz'oretta a partita, se ne possono fare diverse nel corso della partita.
Innovativa la combinazione cooperazione e tempo reale.
Molto buona la parte della gestione risorse.
Incredibile l'impossibilità momentanea di comunicare con gli altri componenti dell'equipaggio: sono secondi intensissimi.

Contro: 

Meccaniche forse troppo semplici per un hardcore gamer.
Bassa longevità (non credo si giocherà oltre 10 serate, ma se in ognuna di esse si faranno 8 partite...).
Poche tracce audio.

Autore: 
Futuroinfinito