Squilibry

Giochi collegati:
Spider Wars
Voto recensore:
5,0
Ambientazione
La terribile sfida per conquistare il nido avversario ha inizio. Quale dei due gruppi di ragni cadrà per primo dalla ragnatela?

Il Gioco
Squilibry è un gioco adatto principalmente ai giovanissimi e, come in "Forza 4", gli avversari si sfidano col la deduzione associata alla visualizzazione. Ovviamente, al posto della scacchiera verticale, abbiamo una ragnatela di plastica nera con i cerchi su cui vi cammineranno i vostri ragni.
I due giocatori hanno a disposizione un gruppo di 4 ragni di cui uno “gambalunga”, perchè le sue gambe sono più lunghe rispetto a quelle dei suoi compagni.

I ragni, che si muovono facendo perno su una delle gambe più grosse, possono posizionare l’altra su tutti i possibili cerchi adiacenti alla gamba attaccata alla ragnatela (il “gambalunga” agisce invece con una distanza di due cerchi). Ciò permetterà, ad ogni spostamento, di avere un raggio di azione di 360 gradi.
Prima di iniziare una partita, i giocatori dovranno scegliere il colore dei ragni e posizionarsi sul lato della ragnatela avente la scritta “Squilibry” del medesimo colore, poi piazzeranno i ragni sulla ragnatela, vicino al proprio nido, come illustrato dalle immagini che si trovano all’interno del libretto di istruzioni.
Quando i due avversari hanno deciso chi parte per primo, il gioco ha inizio e colui che avvia la partita ha diritto di spostare una sola gamba. Dopo si procede a turni e il giocatore di turno deve effettuare una delle seguenti azioni:
1 - Spostare due gambe di un ragno o una gamba di due aracnidi differenti;
2 - Rimettere in piedi un ragno squilibrato.

La prima azione vi permette non solo di muovere i vostri piccoli aracnidi, ma anche di far cadere o sbilanciare i ragni avversari. Lo sbilanciamento avviene quando al termine della vostra azione di movimento finirete su un cerchio già occupato dal perno di un ragno nemico.
Se invece finite sui cerchi occupati dalle gambe di uno stesso aracnide avversario, lo farete cadere e sarà eliminato dalla partita.
Ovviamente non potete allungare (o diminuire, nel caso del “gambalunga”) le gambe dei vostri ragni per poter andare sui fori dove non vi è consentito.
La seconda azione vi da la possibilità di rimettere in piedi un ragno che si sta sostenendo solo con una gamba, ma questa mossa è limitata; quando si rimette in piedi uno “squilibrato”, si può reinserire la gamba solo nei cerchi in linea (sopra o sotto) con l’altra gamba, oppure in direzione del proprio nido.
Un ragno sbilanciato non può riagganciare la sua gamba in altri fori già occupati.

Quando tutti i ragni avversari vengono fatti cadere, il gioco termina e vince colui che ha ancora almeno un ragno sulla ragnatela. Se restano solo due ragni in gioco, si può vincere anche mettendo una gamba sul nido avversario.
Per i principianti, Squilibry può terminare anche quando un giocatore riesce a piazzare, indipendentemente dai ragni che ci sono in gioco, una gamba di uno dei suoi aracnidi nel nido avversario.

Considerazioni
Squilibry è stato progettato principalmente per i più piccoli e le regole si imparano velocemente, ma, nonostante sua la semplicità, il gioco mette alla prova la vostra capacità di osservazione e sarà necessaria anche un po’ di strategia per poter vincere.
È ben progettato, ma la sua meccanica di gioco può essere apprezzata solo dai giocatori più maliziosi ed esperti.
Pro:
I ragni sono carini da vedere.
Regolamento facile e intuitivo.
Ragnatela ben progettata.
Allena bene la tua capacità di osservazione.
Contro:
Scarsa longevità: da piccoli lo si apprezza di più.
Si cerca di dare una tematica al gioco, ma è fortemente astratto e a qualcuno potrebbe non piacere.
Meglio se viene giocato tra due giocatori dello stesso livello.