Submarine

Giochi collegati:
Submarine
Voto recensore:
6,5
Questo nuovo titolo di Leo Colovini mostra quanto importante può essere un tema.
Senza di questo, tu staresti muovendo delle pedine lungo delle colonne anonime, invece di esplorare l’oceano con i tuoi sottomarini, cercando di localizzare dei tesori nelle profondità degli abissi.

L’oceano qui è diviso in linee, su cinque livelli di profondità (che formano delle grandi caselle), lungo le quali navigano le navi di recupero ed i sottomarini.
Le navi di recupero muovono lungo la linea di superficie, mentre il sottomarino ha un movimento più flessibile, ma loro possono soltanto muoversi o fare un’azione se la corrispondente nave di recupero si trova esattamente sopra ad esso (sulla stessa colonna).

All’inizio del gioco, i gettoni tesoro sono distribuiti su varie caselle, a seconda della profondità.
Più è profondo il mare, è più tesori ci sono, come è tematicamente logico che sia.
Ogni giocatore riceve una nave di recupero ed un certo numero di sottomarini a seconda del numero di giocatori. Inoltre, sono distribuite ad ognuno delle carte recupero ed una plancia di gioco che riassume tutti i venti tipi di tesoro presenti nel gioco.

Il vincitore sarà il primo a completare i tesori riempiendo la sua plancia di gioco con i relativi gettoni.

Per recuperare i tesori, il giocatore deve giocare una carta recupero dello stesso colore del tesoro, ma non è così semplice come sembra, perché un sottomarino non può muovere e raccogliere tesori nello stesso turno.
Se viene recuperato un tesoro e sulla stessa linea ci sono altri sottomarini, allora i proprietari di questi sottomarini devono essere pagati con una carta recupero.
Dato che le carte sono molto limitate, non è consigliabile rimanere presto senza carte.

Alcuni dei gettoni tesoro sono Jolly e possono essere usati per prendere un tesoro senza pagare carte o qualsiasi altra penale agli avversari.
Le stesse regole sono applicate ai gettoni tesoro doppioni.

La parte difficile del gioco è assicurarsi che la nave di recupero sia nel posto giusto al momento giusto, per fare in modo che i sottomarini che sono al disotto, effettuino le azioni con il maggior profitto possibile.
Questa nave si deve muovere ogni turno, e può muovere fino ad un massimo di sette colonne in una direzione, una volta arrivata alla fine della mappa (ed uscita fuori, quindi) si considera in porto, e dovrà aspettare che tutte le altre navi siano in porto per poter partire per un viaggio di ritorno.

Mentre si è fermi nel porto, che si aspettano le altre navi, si può scambiare una carta recupero per turno, con il mazzo, ma non è una buona idea rimanere troppo tempo fermi, in quanto gli altri sottomarini potrebbero recuperare dei tesori non lasciandone a voi.

Il gioco termina quando un giocatore riempie la sua plancia con i gettoni tesoro oppure quando un’intera colonna è svuotata dei tesori.

[Autore recensione: Brian Walker Traduzione della recensione dalla rivista Games International a cura di Morpheus www.gamesinternational.biz]
Pro:
Tutto in questo gioco funziona egregiamente e per questo lo raccomando senza riserve a giocatori di tutte le età. Il tema è ben presente, il design ed i componenti sono di prima qualità, ed il gioco richiede attenzione e pianificazione.
Il valore di rigiocabilità è alto, sebbene sia un gioco relativamente semplice, perché sembra esserci più di un modo per raggiungere la vittoria.
Contro:
Molti potrebbero considerare eccessiva la durata, non in senso assoluto, ma in relazione al tipo di gioco.
L’interazione c’è ma non è esagerata.