Swish

Giochi collegati:
Swish
Voto recensore:
0,0

Swish è un gioco di osservazione, di velocità e di deduzione.

La dinamica del gioco ricorda Set, gioco prodotto da Ravensburger, Gigamic e altre case.

Il Gioco
La caratteristica innovativa del gioco, elemento che lo rende interessante anche come "prodotto", sono le carte di plastica trasparente.

Su ogni carta vi sono due simboli di colori che possono risultare uguali o diversi; inoltre uno di questi è un "anello" (corona circolare), l'altro è un "puntino" che costituisce il riempimento dell'anello.

Al centro del tavolo vengono disposte 16 carte a formare un quadrato 4 x 4, ben visibili a tutti.

E' consigliabile giocare su un piano di colore chiaro.

Scopo del gioco
Fare uno Swish.
Uno Swish viene creato impilando due o più carte in modo che ogni puntino sia dentro un anello dello stesso colore.

Le carte possono essere ruotate e girate (essendo trasparenti), ma devono stare una sopra l'altra nello stesso verso e nessun puntino, o anello, deve rimanere "solo".

Tutti i giocatori partecipano contemporaneamente prefigurandosi uno Swish nella propria mente.
Il più rapido ad individuarlo dirà "Swish" ad alta voce e dimostrerà la sequenza trovata (meccanismo di gioco analogo appunto a Set).

Ogni carta raccolta dagli Swish vale un punto. Quindi uno Swish di più carte vale più punti.

Se uno dichiara uno Swish ma non è in grado di ricomporlo in breve tempo, perde una carta di quelle che ha accumulato.

Via via che le carte vengono aggiudicate con gli Swish il mazziere le integrerà con delle nuove.

Non è possibile chiamare uno Swish prima che tutte le 16 carte non siano nuovamente disposte sul tavolo

Considerazioni
Il gioco è semplice ma abbastanza intrigante e il materiale (carte trasparenti) per questa tipologia di gioco mi sembra nuovo.

Swish è un gioco che si presta molto bene ad essere giocato in tanti.

Le regole sono molto semplici e di immediata comprensione.

Infine una volta familiarizzato con la meccanica, secondo me, è bene partire da Swish di minimo 3 carte, perché quelli da 2 risultano troppo semplici da individuare e quindi il caos delle "chiamate" continue degli Swish è dietro l'angolo.

Pro:

Gioco immediato per tutte le età a partire dagli 8 anni.
Le carte trasparenti.
La mente è messa alla prova, in particolare per valutare le combinazioni possibili in relazione alla posizione dei simboli visibili ed eventualmente della carte rovesciate.
Ottimo filler e/o inizio serata.

Contro:

A parte il materiale, non è fortemente innovativo nella dinamica: si tratta di un meccanismo già visto parecchie volte.
Può innervosire i meno elastici dal punto di vista mentale.
Gli Swish da due carte, se considerati validi, possono creare caos e appesantirne il gioco.