Tyros

Giochi collegati:
Tyros
Voto recensore:
6,8
Grazioso e interessante gioco della Kosmos. In pratica i giocatori cercano di costruire città e imporsi sul mercato di 4 imperi. Ogni giocatore all’inizio del suo turno deve posizionare un segnalino impero sul tabellone in una locazione che abbia in mano e che sia adiacente a un segnalino già presente. In questo modo si vengono a creare i 4 imperi (che non vengono identificati coi giocatori che sono solo dei clan mercantili) lungo tutta la partita. I giocatori devono muovere le loro navi per tutto il mediterraneo cercando di fondare colonie nei vari imperi e costruire nuove navi.

Il gioco si basa su delle combinazioni di carte, ognuno ne ha un numero variabile in mano a seconda dei giocatori (sulle decima comunque) e tra queste si devono trovare le carte per fondare colonie (5 del colore dell’impero dove si vuole fondare meno una se si hanno due navi sulle coste della locazione) o costruire navi (numero variabile a seconda di quante navi già sono nella locazione dove si vuole costruire). E’ possibile anche commerciare le carte sia tra giocatori che col mazzo sia quello coperto (in numero maggiore) sia quello degli scarti dove si va a scegliere la carta desiderata (ovviamente in numero minore). Un turno finisce quando tutti i giocatori passano si conservano le carte rimaste in mano e si procede con un altro turno(nuovo tassello impero, si reintegrano le carte in mano si gioca la fase azioni).

Il gioco procede così finché non ci sono più tasselli impero da giocare. Lo scopo non è quello di schiacciare il nemico ma quello di fondare più città possibili nei vari imperi e lasciare più navi possibili nel bacino mediterraneo tenendo presente che finito il gioco si passa a registrare i punti dei giocatori nel modo seguente. Si calcolano le dimensioni dei 4 imperi stilando una classifica con il 1° fino al 4° (in caso di parità c’è una sequenza da rispettare). Di ogni impero di vede chi è il giocatore con più città e il secondo giocatore (fanno punti), poi chi ha più navi e il secondo (fanno punti) sempre nell’ambito di uno stesso impero. Così per tutti e 4 gli imperi. Poi ci sono bonus come giocatore con più città e giocatore che per primo ha fondato una città in ogni impero.

Vince chi ha più punti.

Fino a metà gioco si riesce a progettare bene e a realizzare il proprio progetto ma poi le cose diventano quasi imperscrutabili. Definire quale sarà l’impero più grande (a meno di situazioni particolari) è difficile finanche dopo l’ultimo turno (spesso ce ne sono due molto simili), Fino a che un giocatore non h osato la sua ultima tessera impero non si può definire bene ci sarà l’impero più grande dando al gioco una aleatorietà troppo accentuata e una frustrazione verso la fine non piccola. Fare conti per definire la strategia vincente porta via moltissimo tempo troppo rallentando il gioco stesso e comunque non dando la certezza di aver fatto la mossa migliore. Poco intelligibile anche cosa potrà fare l’avversario e quindi con scarsa possibilità di ostacolarlo (a parte il rifiuto del commercio).

L’unico modo è quello di portare le navi nelle coste dove vorrà fondare un città per annullargli il bonus della presenza delle navi o quello di giocare tasselli impero in modo tale che l’impero dove vuole fondare sia chiuso…. Poco molto poco. Certo la parte più divertente è sicuramente quella della formazione degli imperi dove appunto un minimo di strategia per il turno che verrà si può fare. Ma onestamente le partite fatte si decidono tutte alla fine e senza una intenzione o uno studio particolare.
Pro:
Semplice ed elegante.
Ottima interazione tra giocatori con scambi di carte
Divertente il costruirsi un impero e severa la gestione dele carte.
La mappa che è sempre quella del mediterraneo, grazie all'attivazione delle varie zone con i tasselli giocati dai giocatori da una certa significativa longevità.
Contro:
Impossibilità di bloccare un giocatore che sta vincendo.
Impossibile determinare chi stia vincendo verso la fine del gioco, in generale una ottima cosa, nella fattispecie un disastro. Tutti i giocatori ad ogni nuova tessera mappa rifanno tutti i calcoli allungando ignobilmente la partita proprio sul finire (quindi diventa anche irritante la situazione).

Scarsa possibilità di poter riuscire a attuare una strategia su più turni visto il meccanismo delle carte e il turno dove ogni giocatore cambia tutto e occorre rianalizzare tutta la situazione.