Vegas Showdown

Giochi collegati:
Vegas Showdown
Voto recensore:
7,2
Il marchio Avalon Hill è ricordo di uno storico publisher che in passato ha regalato emozioni di gioco irripetibili ritagliandosi la sua fetta di leggenda. Dopo controversie ben note da qualche anno il brand è stato ripreso dalla Wizards of the Coast (un pelo sopra leggi Hasbro) nel tentativo di riportarlo a fasti antichi. Ma finire sotto una multinazionale porta a rivolgersi al pubblico di massa e a profitto ci rimette purtroppo la qualità: se da una parte vengono rispolverati vecchi classici e le riedizioni dei titoli più cari trovano nobile splendore (History of the World, Risk, Axis & Allies o Roborally) non si può dire che si sia distinta con i titoli inediti, abbastanza insipidi e con poca cura del dettaglio (tipo Betrayal at House in the Hill o Sword & Skull).

Dopo uno scetticismo iniziale Vegas Showdown per fortuna si salva dalla prassi. Con buone pretese di strategia e un regolamento ben steso Vegas offre discrete possibilità di scelta che non spaventa i giocatori occasionali e può attirare l'attenzione dei puristi del German Style. Avete letto bene, stavolta l'Avalon Hill (a sorpresa) ha provato a raccogliere idee e meccaniche proprie in questo tipo di giochi e ha centrato in parte l'obiettivo.

Ci troviamo nei panni di un milionario intento a costruire e gestire un locale a partire dalle fondamenta cercando di accumulare popolarità e ricchezza meglio dei vostri avversari.
Ognuno ha a disposizione un foglio su cui è disegnata una griglia rappresentante l'edificio con due ingressi indipendenti, il Casinò in una sezione di colore giallo, neutra in mezzo e l'Hotel di colore blu nell'altra. Servirà per posizionare le tessere stanza di misure differenti con ovvie limitazioni di spazio.

Dopo un rapido setup iniziale in cui si dispongono i segnalini e le stanze sul tabellone per ogni turno si eseguono le azioni di aggiornamento del gioco:

-Riduzione Prezzi: viene ribassato di uno step il prezzo di partenza di ogni stanza, in modo da renderle più appetibili in sede d'asta.
-Girare nuove tessere: si rimpiazzano le stanze mancanti con una carta evento che di solito consiste in oscillare i valori delle basi d'asta o bloccarle, bonus sul guadagno punti a seconda delle tessere già piazzate dai giocatori, imprevisti che ricordano Monopoli ma affliggeranno sempre tutti i giocatori. Una volta risolte si girano dalle rispettive pile le tessere stanza e si fissa il prezzo di partenza indicato sulla stessa.
-Guadagnare denaro: come verrà spiegato a breve le stanze che i giocatori avranno piazzato garantiranno un ammontare di denaro che verrà usato nelle aste.

Ora il giocatore che detiene il marker del turno (e a ruota gli altri) può scegliere un azione tra le disponibili:

-Comprare una stanza: funziona come un asta normalissima, rispettivamente il primo giocatore posizionerà il suo unico "bid-marker" in modo equo o maggiore del prezzo di partenza della stanza interessata e sempre in ordine gli altri faranno altrettanto fino a che non ci saranno ulteriori rilanci nel caso più giocatori siano coinvolti nella stessa asta.
Una volta vinta si paga e la tessera si potrà piazzare se possibile nel proprio locale o tenerla a parte per uso futuro.
-Rinnovo: si possono prendere fino a 2 tessere già posizionate e/o metterne 2 dalla propria riserva, anche qui chiarirò più avanti il significato di questa azione.
-Pubblicità: serve per poter mettere una stanza della riserva sul vostro foglio e guadagnare un punto fama. I punti fama servono per la vittoria a fine gioco.

Dopo che i giocatori hanno compiuto la loro azione si chiude il turno con le seguenti azioni:
-Setting dei valori di Fama, Reddito e Persone: a seguito del posizionamento (o rimozione) delle stanze varieranno per i singoli giocatori questi valori.
-Passaggio marker del turno al giocatore successivo e si riparte con la fase di aggiornamento del gioco.

In pratica l'abilità del giocatore consiste nel disporre ogni tessera seguendo alcune regole: deve essere messa in modo che si possa camminare attraverso le porte, le gialle devono essere collegate in modo da tracciare un percorso fino all'ingresso del Casino. Stesso discorso per le tessere blu a differenza che dovranno collegarsi all'entrata dell'Hotel. Le tessere verdi possono essere connesse ad entrambe le entrate. Infine alcune tessere non potranno essere piazzate fino a che non saranno già presenti delle altre, i prerequisiti sono facilmente riassunti da un help di riferimento fornito ad ogni giocatore.

In linea di massima ogni stanza verde piazzata fornirà punti fama (quelli per stabilire chi vince alla fine), le blu dell'Hotel tenderanno a portarvi in maggioranza Persone mentre le gialle, i Casino, forniranno per la maggior parte Reddito. Questi ultimi due tipi saranno necessari per determinare i vostri soldi da investire nelle aste: nella fase di Guadagno si guarda il valore più basso tra Persone e Reddito e questo sarà l'ammontare che avrete. Tutte le stanze una volta acquisite rimangono di vostra proprietà e daranno i rispettivi punti se piazzate nell'apposita griglia sul foglio giocatore.

Ovviamente se rimuovete una tessera perderete il rispettivo punteggio che viene prodotto. Con il proseguire del gioco ci sarà la necessità di riposizionare le proprie stanze in modo da raccogliere più punti e la fase di Rinnovo vi permetterà di farlo. Per esempio togliere e/o sostituire tessere con quelle che erano rimaste nella vostra "riserva", che non potete posizionare per colpa della mancanza dei requisiti oppure perché dovete ruotarle per ottimizzare un collegamento. Varietà e combinazioni possibili non mancheranno: diversi ingressi, dimensioni e alcune con gli spigoli rossi che se combinati tra loro (3 o 4 stanze adiacenti) daranno ulteriori punti fama.

Il gioco finisce immediatamente quando non ci sono più tessere da piazzare sul tabellone o un giocatore riempie completamente la sua griglia.

Si danno punti fama:

-5 punti a chiunque completi la sezione Casino (spazio giallo) con le rispettive stanze gialle e/o verdi.
-5 punti a chiunque completi la sezione Hotel (spazio blu) con le rispettive stanze blu e/o verdi.
-3 punti a chiunque riesca a congiungere l'ingresso del Casino con l'Hotel senza interruzioni.

-Il giocatore con il maggior numero di Persone avrà 5 punti, 3 al secondo e 1 al terzo.
-Il giocatore con il maggior numero di Reddito avrà 5 punti, 3 al secondo e 1 al terzo.
(in caso di parità si divide)

-1 punto per ogni 3/4 in spigoli rossi delle stanze adiacenti.
-3 punti per ogni quadrato completo in spigoli rossi delle stanze adiacenti.
-1 punto per ogni 10 dollari avanzati.

In caso di parità tra punti fama vince chi avrà più denaro. In caso di ulteriore parità vi sarà un pareggio definitivo.

Come potete notare il gioco è ben strutturato e ricco di combinazioni ma senza esser troppo complesso.
La qualità materiali non è eccelsa in termini di robustezza: se le stanze, i marker e gettoni sono ben curati (cartone pressato, legno, plastica), lo sheet per ogni giocatore dove completare il nostro locale è purtroppo stampato su carta semplicissima, ci vorrà veramente poco per rovinarle a meno di proteggerle con delle buste da raccoglitore, soluzione sufficiente (e consigliata) se vogliamo sperare che durino. Graficamente è essenziale e a tema ma rimane poco accattivante, colpa anche di un tabellone piccolo e brutto. Da questo lato la casa americana ci ha abituati a ben altro.

Viva Las Vegas!
L'ultimo prodotto Avalon Hill rimane interessante e sopra la media nelle ultime pubblicazioni inedite grazie ai funzionamenti tipici di molti giochi tedeschi che lo rendono inquadrato e abbastanza longevo: l'estrazione casuale delle stanze iniziali, imparare a usare al meglio quello che gli avversari non acquistano, calcolo punti vittoria gestendo ogni variabile (Persone e Reddito, Denaro, disposizione stanze...) soprattutto a fronte del conteggio finale e un pizzico di imprevedibilità con le carte evento. L'anello debole potrebbe essere il sistema d'aste perché dopo un po' di partite espone il vostro modo di giocare risultando prevedibili e un inevitabile meccanismo capitalista che rende difficile recuperare. Inoltre avrete intuito la bassa interazione tra i giocatori, pochi colpi di scena e originalità marginale: aspetti che piacciono o meno a seconda dei gusti.
Pro:
Ideale per sessioni non impegnative ove si possono coinvolgere giocatori occasionali perché può garantire una discreta rigiocabilità, il regolamento non è ostico da spiegare e tutto funziona molto bene. Infine a merito l'Avalon Hill comincia ad importare nei propri prodotti nuovi lo stile strategico in chiave tedesca senza perdersi in fronzoli o meccaniche scialbe e spesso sbilanciate.
Contro:
È molto basato sulle aste e per alcuni potrebbe rimane un rigoroso "star dietro" alle voci sul tabellone e pianificare per se stessi con interazione quasi inesistente, il tutto condito da qualche carta evento. Tali dettagli possono influire pesantemente la valutazione in base alle preferenze in fatto di giochi, se voi (e il vostro gruppo) non apprezzate questo tipo di meccaniche, Vegas sarà noiosissimo. Alcuni materiali non sono molto robusti e graficamente rimane molto essenziale. Probabilmente i gamer più assidui lo troveranno dopo poche partite troppo semplice e di scarsa profondità.