War of Wonders

Giochi collegati:
War of Wonders
Voto recensore:
0,0

Ambientazione
War of Wonders è un gioco di carte espandibile a turni basato sull'ambientazione di "Project H.O.P.E." (per maggiori info consultare la relativa recensione sul sito della Tana); un gioco di ruolo tutto italiano che ha già un buon seguito di appassionati. Probabilmente è per questo motivo che la casa editrice Limana Umanita ha deciso di mettersi alla prova in un mondo per lei del tutto nuovo, cercando così di cavalcare il florido (ed assai agguerrito) mondo dei giochi di carte espandibili.

Il Gioco
L'obiettivo del gioco è ottenere 20 punti prima dell'avversario. Ogni giocatore ha a disposizione ad ogni turno 3 azioni da spendere e due carte da aggiungere alla propria mano. Tramite le azioni a disposizione si possono svolgere un diverso numero di attività: principalmente le due tipologie di azione più importanti sono "costruire edifici" e "ricercare super-eroi". I punti vittoria si possono ottenere in diversi modi:
Svolgere le missioni
Ci sono tre tipologie di missioni, se ognuna di esse viene superata conferisce un certo punto di punti vittoria/bonus. Ogni missione per essere svolta necessita di un certo numero di super-eroi che si devono contrapporre a quelli della fazione avversaria. Ogni super-eroe ha un valore di attacco ed uno di difesa: quando il giocatore è in "fase" utilizza i valori di attacco, altrimenti quelli di difesa.

Attivare edifici
Durante il gioco ogni giocatore costruirà degli edifici: alcuni potranno essere "attivati" per conferire punti vittoria ed altri bonus.

Piazzare super-eroi
I super eroi servono per svolgere le missioni; quando vengono piazzati in gioco conferiscono diversi tipi di bonus/punti vittoria.

Considerazioni
Premetto che il giudizio del sottoscritto non è influenzato nel dall'ambientazione di gioco ne da una particolare passione per i giochi di carte espandibili. Ho avuto modo di provare questo gioco a ModenaPlay e, complice anche il prezzo davvero interessante, ho deciso di acquistarlo.

Il gioco si impara velocemente, scorre bene e diverte. Il miglior pregio a mio modo di vedere è senza dubbio il grande equilibrio tra i due mazzi di carte (evidentemente c'è stato un ottimo playtest alla base), inoltre ho apprezzato molto il fatto di non dover avere a che fare con una quantità disumana di carte calate sul tavolo (con il rischio di paralisi d'analisi): ciò è dovuto ad un intelligente sistema che limita il numero di carte giocabili in base al livello di sviluppo di ogni singola missione e del quartier generale.
Le regole sono poche, il manuale è ridotto all'osso in tutto e per tutto e senza fronzoli... ma è proprio da qua che iniziano i problemi.
La totale mancanza di esempi, e la volontà di voler essere ermetici nello spiegare ogni fase di gioco ha creato non pochi dubbi alla lettura oltre ad un discreto numero di errori nello svolgimento delle prime partite. Ogni domanda è stata fugata solo dopo un intenso scambio di mail con l'autore.

Qua poi entrano in ballo diversi errori di stampa sulle carte che di certo non hanno aiutato nella comprensione del gioco. Si tratta di una cosa piuttosto grave visto il numero relativamente alto di imperfezioni su appena 110 carte.
Sempre riguardo alle carte, vi sono grossolani errori di ortografia nei termini tedeschi; tutte le dieresi sono state messe a casaccio e questo potrebbe far storcere non poco il naso ad eventuali acquirenti esteri.

Il gioco a mio modo di vedere è fin troppo lineare nel funzionamento, inoltre difficilmente premia le strategie a lungo termine: le strutture ed i super-eroi hanno pochi punti vita e questi non sono rigenerabili, ne consegue che ogni combo di un certo livello che riusciremo a creare verrà spazzata via dall'avversario non appena ne avrà la possibilità.

In conclusione, considerando l'agguerrito mondo dei giochi di carte "espandibili" in cui War of Wonders si è calato, c'era da aspettarsi di più da questo titolo, sia per quanto riguarda la produzione (troppe imperfezioni) ed anche a livello di meccaniche.. dove secondo me manca qualcosa per potersi elevare dalla massa.

Questo tentativo della casa editrice italiana è comunque buono, la speranza è quella di vedere dei miglioramenti in eventuali pacchetti di carte aggiuntivi.
Ci tengo comunque a precisare che il rapporto qualità/prezzo è buono. Da provare prima dell'acquisto.

Pro:

Meccaniche snelle.
I due mazzi sono molto ben equilibrati.
Prezzo contenuto.
Idoneo per giocatori occasionali/neofiti.

Contro:

Diversi errori di stampa sulle carte.
Regolamento a volte poco chiaro e privo di esempi.
Ortografia dei termini tedeschi errata.
Non premia strategie a lungo termine.