Wings of War: Dawn of War

Voto recensore: 
7,3

Wings of War: Dawn of War è l'evoluzione del predecessore "Wings of War". Il gioco è stavolta ambientato nei cieli della Seconda Guerra Mondiale, e vede i giocatori alla guida di spericolati aerei Alleati o appartenenti all'Asse.

Rispetto a "Wings of War" sono stati inseriti 2 cambiamenti fondamentali nelle meccaniche di gioco.
Innanzitutto, i giocatori non devono pianificare contemporaneamente 3 manovre per volta, bensì 2 a inizio partita e, a seguire viene rinnovata di volta in volta la seconda manovra. Questo rende il gioco sicuramente più snello e interattivo, in quanto la "reattività" dei piloti risulta sicuramente maggiore.
Inoltre (e questa è l'innovazione più interessante), "Dawn of War" usa segnalini Velocità per determinare se un aereo si muove a velocità alta o bassa. Alcune manovre risultano possibili solo a determinate velocità mentre altre, come ad esempio le virate, cambiano significativamente di traiettoria a seconda della velocità alla quale vengono eseguite.

Il gioco è fondamentalmente a eliminazione degli avversari, ma l'introduzione delle carte bersaglio può dar vita a scenari di bombardamento o ricognizione fotografica.

Le carte danno sono state sostituite da segnalini (che vanno da A a C), che rendono sensate le plance di gioco. Inoltre, sono state inserite regole opzionali come l'inseguimento, la quota e le abilità speciali dei piloti, che possono rendere il gioco, da adatto a giocatori neofiti, ad adatto a soli esperti.

La scatola base contiene ben 6 mazzi manovra (di 4 tipi diversi, 2 in duplice copia), che consentono partite bilanciate anche in 3 VS 3 e scontri 1 VS 1 alla pari.
Il manuale del regolamento è chiaro e ben illustrato, contenente inoltre vari scenari (anche per partite in numero dispari di giocatori)... infatti gli aerei non si differenziano solo per "manovrabilità" ma anche per numero di "ferite" che possono sostenere e per danni che possono infliggere. Ciò può rendere bilanciato anche uno scontro "impari" in 2 VS 1.

Complessivamente Dawn of War costituisce, a mio avviso un netto miglioramento rispetto al precedente "Wings of War", per giocabilità e dinamiche di gioco.

Attendiamo con ansia l'uscita delle miniature anche per gli aerei della seconda guerra mondiale!

Pro: 

Di facile apprendimento e breve durata.
I movimenti dei giocatori risultano molto meno erratici che in "Wings of War".
La scatola base supporta bene sia il numero minimo che il numero massimo di giocatori.
Molto divertente e con tempi di setup praticamente ridotti a zero.
Giocabile ovunque.
Ottima grafica e accuratezza storica.

Contro: 

I danni sono sempre un pò casuali, ma non usando le esplosioni risultano ugualmente ben bilanciati.
Non sono ancora disponibili le miniature degli aerei.
I danni segreti lasciano qualche perplessità (ma niente vieta ai giocatori di giocare a danni scoperti).
Il manuale del regolamento è scritto in una lingua sola, a seconda della nazionalità dell'edizione. Sarebbe stato più professionale inserire sempre almeno una copia del regolamento in inglese.

Autore: 
Kromium