The Witches of Blackmore

Giochi collegati:
The Witches of Blackmore
Voto recensore:
0,0

Ambientazione
Un manipolo di streghe, in un villaggio di nome Blackmore in mezzo alla foresta si contende il controllo della Ruota delle Streghe.

Il Gioco
The Witches of Blackmore è un filler in cui occorre arrivare alla fine della partita avendo controllato la Ruota delle Streghe meglio e più a lungo degli altri giocatori. Si debbono catturare carte Strega che donano punti magia. Chi ne avrà ottenuti il numero maggiore alla fine della partita sarà il vincitore.

Ad inizio partita ogni giocatore riceve 6 carte. Le altre sono disposte a faccia in giù sul tavolo da gioco al cui centro è disposta anche la ruota delle streghe sul lato crescente (più complesso) o decrescente (più semplice). Si gira una carta che determina il colore dominante per la prima mano.

Il gioco si svolge in più mani, ciascuna mano viene vinta da chi ha giocato la carta di valore più alto. La prima carta giocata dal primo giocatore di turno determina il colore Guida, gli altri giocatori possono giocare una carta del colore che vogliono in ordine, sia che sia del colore Guida che di quello Dominante che di uno degli altri sei colori. La mano viene vinta da chi ha giocato la carta più alta del colore dominante, se nessuno ha giocato quel colore, vince la carta più alta del colore guida. Chi vince comincerà la mano successiva. La scala di valore è indicata dalla porzione di ruota su cui si sta giocando il turno (la ruota ha diversi “spicchi” con una scala di valori in ordine il cui valore iniziale cambia da spicchio a spicchio). Chi vince la mano prende le carte giocate dagli altri giocatori e può rinunciare ad una di esse per sostituire il colore Dominante e lo “spicchio” della ruota su cui si gioca. Prima del turno successivo tutti pescano una nuova carta dal mazzo coperto. Il gioco finisce all’esaurirsi del mazzo e i valori delle carte prese dai giocatori, sommati, determinano il vincitore.

Considerazioni
Il titolo è un filler che si gioca in poco tempo e dalle regole semplici e immediate.
La scatola è bellissima e le illustrazioni sono carine, peccato che la ruota non sia all’altezza del resto dei materiali.
L’ambientazione è davvero posticcia e non si sente affatto anche a causa di meccaniche astratte e poco tematiche.

Il gioco non è dei più semplici, ma comunque non offre grandi spunti anche perché le carte in mano cambiano senza poterle controllare, inoltre se non si è vinta la mano precedente non si decide praticamente nulla.
È molto difficile anche capire cosa hanno gli altri per cui alla fine diventa tutto poco intellegibile e poco strategico. Rimane un filler semplice e divertente, giocabile da tutti e che offre qualche spunto. Sul mercato difficilmente si potrà ritagliare una nicchia sua ma si andrà ad aggiungere ai tanti titoli simili già presenti. Personalmente di giochi del genere gli preferisco "Tichu" e "Wizard".

Pro:

Regole semplici e immediate.
Scatola in metallo molto robusta e bella.
Buona la grafica.

Contro:

Basso livello tattico applicabile.
Tutto già visto e poco originale.