World of Warcraft: Shadow of War

Voto recensore:
7,3
Questa mini scatoletta di espansione può sembrare ininfluente ai fini del gioco base ma forse non tutti sanno che aggiunte tante carte quante ne sono presenti nello scatolone di base: 468!!!.
Oltre a questa marea di carte vengono aggiunte le regole per: 1) alcune nuove carte Power, 2) gli oggetti Bonus, 3) le quest Blu, 4) le carte Destiny e 5) una piccola regola opzionale. Vediamo con ordine.

1) le 20 nuove carte Power e Talent per ogni classe vengono ovviamente aggiunte alle 24 del gioco base ampliando all’inverosimile “l’albero” di sviluppo del personaggio (e, per i più maliziosi, riducendo il tempo morto tra un turno e l’altro: avrete più carte tra cui scegliere ;-) ). Alcune di queste inoltre hanno un’icona di spellbook in alto a destra che sta ad indicare la possibilità di equipaggiare quella carta direttamente dal libro di magia, al di fuori del normale step di gestione del personaggio cioè all’inizio di una qualunque azione.
Si devono ovviamente rispettare tutte le solite regole per la gestione delle magie ma l’interessante è questa nuova flessibilità anche se non ne capisco lo scopo perché 4 delle 9 classi non hanno magie di questo tipo e nelle altre 5 ce ne sono pochissime: il Mage e il Warrior ne hanno 2, il Cleric il Paladin e il Rogue ne hanno una a testa; quindi una nuova regola per sole 5 carte su 396!?! Forse hanno preparato il terreno per espansioni future. Vedremo.

2) I Bonus item, che sul dorso hanno una croce verde, sono oggetti ricevuti principalmente al completamento delle quest blu, vedi punto successivo, o come ricompensa per alcuni nuovi boss. Hanno il pregio di non ingombrare perché se ne possono tenere nel Bag sino a sette oltre al solito limite di tre. La maggior parte sono di categoria Trinket di primo livello ma possono anche essere ammo, oggetti o food e arrivare al IV.
Altra particolarità: alcune danno punti esperienza istantanei cioè pur essendo pescate come oggetti vengono scartate subito e convertite/gestite come XP.

3) Le quest Blu non sono legate ad una fazione in particolare, chiunque può completarle e hanno il pregio di dare una ricompensa alla fatica sprecata per tirar giù le creature blu. In ogni carta, se ne pescano 3 all’inizio del gioco e vengono poi rimpinguate di volta in volta, sono indicate 2 diverse creature blu; il primo giocatore che uccide una di quelle creature blu riceve la ricompensa che è quasi sempre uno o 2 oggetti Bonus.
Alcune danno anche punti esperienza e oggetti viola (tipo l’Infernal blu – e voglio proprio vedere chi lo va a tirar giù).

4) Le carte Destiny sono simili agli eventi solo che durano per un tot di turni dopo di che spirano e vengono sostituite. La maggior parte di esse danno dei bonus per un determinato numero di turni, mentre sono attive, ma altre sono veramente cattive soprattutto quelle legate agli overlord (ce ne sono 6 per ognuno dei cattivoni e vengono aggiunte in base all’overlord scelto) e hanno effetti negativi se non vengono completate in tempo – di solito si tratta di boss da mazzolare entro 4-8 turni).

5) La regola opzionale dice semplicemente che quando viene pescata una quest blu e non ci sono in mappa creature blu di entrambi i tipi, si scarta la quest e se ne pesca un’altra.
Pro:
Grande varietà di scelta nello sviluppo del personaggio e combinazioni infinite.
Gli overlord sono un po’ più cattivi o per lo meno coinvolgono i giocatori anche prima della battaglia finale e obbligano a pensare in avanti.
Finalmente le creature blu servono a qualcosa, oltre che a rompere :-)
Contro:
Deve essere acquistata! A parte la battuta (infelice) non ho trovato difetti tali da essere qui elencati: forse può spaventare la quantità di carte aggiunte ma queste si integrano perfettamente nelle precedenti, senza creare alcuna difficoltà.
E non rallenta neanche il gioco.